fbpx

Eurotour: nel Qatar Masters primo titolo per Chris Wood Manassero e Gagli 22.i

  26 Gennaio 2013 News
Condividi su:

L’inglese Chris Wood (nella foto) ha vinto con 270 colpi (67 70 64 69, -18) il Commercial Qatar Masters (European Tour), disputato sul percorso del Doha GC (par 72), a Doha nel Qatar, dove si sono classificati al 22° posto con 279 (-9) Matteo Manassero (69 72 71 67) e Lorenzo Gagli (68 71 69 71). Wood, 25enne di Bristol, ha conquistato il primo titolo nel circuito superando con un eagle sull’ultima buca lo spagnolo Sergio Garcia e il sudafricano George Coetzee, secondI con 271 (-17), i quali giunti prima dell’inglese in club house già stavano pensando allo spareggio. Al quarto posto con 275 (-13) lo svedese Alexander Noren e l’inglese Steve Webster, al sesto con 276 (-12) il sudafricano Branden Grace e gli inglesi Anthony Wall e Simon Khan e tra i sette concorrenti al nono con 277 (-11) il thailandese Thongchai Jaidee, il tedesco Martin Kaymer e lo statunitense Jason Dufner. Più indietro gli altri due inglesi Justin Rose, 16° con 278 (-10), e Paul Casey, 37° con 281 (-7), e  quasi in cosa il sudafricano Ernie Els, 73° con 293 (+5). Coetzee ha rimontato dalla settima posizione con in parziale di 65 (-7) dovuto a un eagle, sei birdie e un bogey, entrando da leader in club house. Garcia, in vetta dopo due turni e poi sceso al quinto posto, ha avuto una partenza lenta (un birdie e un bogey), ma successivamente ha messo a segno sei birdie in undici buche per il 66 (-6) e ha affiancato il sudafricano. Wood, leader con tre colpi di margine, ha subito molta pressione inizialmente pagata con un doppio bogey, ma è passato in par al giro di boa segnano tre birdie e un bogey. Ha realizzato un altro birdie alla 14 e quando Garcia ha concluso la sua corsa aveva ancora tre buche da giocare. Ha mancato un abbordabile birdie per agganciare il duo di testa, ma si è espresso in maniera esemplare sull’ultima buca: gran drive a centro fairway, secondo colpo a un paio di metri dall’asta e palla a bersaglio per l’eagle del sorpasso. Manassero, che ha risalito la classifica di 23 gradini, ha cominciato con due bogey in quattro buche, ma nelle rimanenti è stato impeccabile con sette birdie per il 67 (-5). Gagli ha perso sette posizioni con un 71 (-1) mettendo insieme tre birdie e due bogey. Sono usciti al taglio dopo 36 buche Alessandro Tadini, 101° con 147 (73 74, +3), ed Edoardo Molinari, 118° con 152 (71 81, +8). Al vincitore sono andati 310.917 euro su un montepremi di 1.880.000 euro.   I risultati