fbpx

Eurotour: nel BMW Masters gran rimonta di F.Molinari (2°) titolo a G. Fernandez Castaño

  26 Ottobre 2013 News
Condividi su:

Con finale veramente strepitoso Francesco Molinari (278 – 72 71 71 64, -10), nella foto, ha sfiorato il successo nel BMW Masters, la prima delle quattro gare delle Final Series che concludono l’European Tour svoltasi sul percorso del Lake Malaren Golf Club (par 72), a Shanghai in Cina e vinta dallo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño (277 – 71 71 67 68, -11). Il torinese, 14° dopo tre giri a sei colpi dalla vetta, con un gran 64 (-8) e con nove buche finali da incorniciare, è risalito fino alla seconda posizione, condivisa con il thailandese Thongchai Jaidee, a un solo colpo dall’iberico, che con un doppio bogey sull’ultima buca ha rischiato di essere portato al play off. E’ terminato al quarto posto con 279 (-9) lo statunitense Luke Guthrie, leader per tre turni che aveva iniziato quello finale al comando con l’altro spagnolo Rafael Cabrera Bello poi sceso in ottava posizione con 281 (-7), penalizzato da un 73 (+1). In quinta con 280 (-8) il danese Thomas Bjorn, l’americano Peter Uihlein e l’iberico Pablo Larrazabal, in ottava insieme a Cabrera Bello, l’inglese Paul Casey, lo scozzese Scott Jamieson e lo svedese Peter Hanson, campione uscente e autore del miglior score di giornata con un 63 (-9, con undici birdie e due bogey). Buona classifica per il tedesco Martin Kaymer e per il francese Gregory Bourdy, 13.i con 283 (-5), così come per l’inglese Ian Poulter, 15° con 284 (-4). Molto altalenanti l’inglese Lee Westwood, 24° con 286 (-2), il nordirlandese Rory McIlroy e l’irlandese Padraig Harrington, 27.i con 287 (-1), l’inglese Luke Donald, 31° con 289 (+1), e lo svedese Henrik Stenson, che dopo esser finito quasi in coda con un 79 (+7) è risalito fino al 34° posto (290, +2) grazie a un 65 (-7). Deludenti il belga Nicolas Colsaerts, 44° con 292 (+4), lo statunitense John Daly, 48° con 293 (+5), il nordirlandese Graeme McDowell, 53° con 294 (+6), e il sudafricano Louis Oosthuizen, 59° con 296 (+8). Un bogey in partenza di Guthrie e un bogey e un doppio bogey di Cabrera Bello hanno annunciato la giornata storta dei due leader e allora Fernandez Castaño, terzo a un colpo dopo 54 buche, non si è fatto pregare per sopravanzarli e ha iniziato la sua cavalcata verso il settimo titolo in carriera, il più redditizio sotto l’aspetto economico perché gli ha fruttato ben 851.346 euro su un montepremi di 5.120.000. Molinari ha iniziato bene con tre birdie in sette buche, poi ha frenato con un bogey alla 9ª, ha segnato il quarto birdie alla 11ª, ma ha nuovamente rallentato con un bogey alla 12ª. A quel punto è iniziato il suo show con in sequenza un eagle e quattro birdie per il parziale di 30 (-6) nel rientro. Anche Jaidee è andato forte con un 66 (-6) dovuto a sette birdie e un bogey, poi entrambi hanno assistito all’ultima buca da brivido di Fernandez Castaño, ma per 33enne madrileno, che era andato a segno l’ultima volta nell’Open d’Italia del 2012, il doppio bogey è stato solo un danno per le statistiche, perché ha comunque mantenuto il decisivo colpo di vantaggio. Con il consistente primo premio Fernandez Castaño è salito al quarto posto della money list con 1.517.530 euro, che è la più alta cifra guadagnata in una stagione, naturalmente suscettibile di aumento, dopo i 1.209.372 intascati nel 2009. Molinari, al quale sono andati 445.158 euro, si è portato all’11° posto con 1.149,549 euro. Manassero è al settimo con 1.270.028 euro e in vetta è saldamente Henrik Stenson con 2.154.099 euro. Seconda gara delle Final Series ancora in Cina dove è in programma il WGC-HSBC Champions (31 ottobre-3 novembre, Sheshan International GC, Shanghai) quarta e ultima gara stagionale del World Golf Championships che Francesco Molinari ha vinto nel 2010. Terzo giro – Francesco Molinari, 14° con 214 (72 71 71, -2), ha perso due posizioni, ma è rimasto in alta classifica nel BMW Masters, la prima delle quattro gare delle Final Series che concludono l’European Tour e che si sta disputando sul percorso del Lake Malaren Golf Club (par 72), a Shanghai in Cina. In vetta alla classifica lo statunitense Luke Guthrie (208 – 65 71 72, -8) è stato raggiunto dallo spagnolo Rafael Cabrera Bello (208 – 73 68 67) e sarà in lotta per il titolo, nel giro finale, anche l’altro iberico Gonzalo Fernandez Castaño, terzo con 209 (-7). Hanno chances il francese Gregory Bourdy, quarto con 210 (-6), l’inglese Paul Casey e gli scozzesi Scott Jamieson e Craig Lee, quinti con 211 (-5), il thailandese Thongchai Jaidee e lo spagnolo Pablo Larrazabal, ottavi con 212 (-4). Più difficile il recupero per l’inglese Lee Westwood, 10° con 213 (-3), per lo stesso Molinari e per il nordirlandese Rory McIlroy e per l’irlandese Padraig Harrington, che lo affiancano. Fuori gioco l’inglese Ian Poulter, 21° con 215 (-1), il tedesco Martin Kaymer, 22° con 216 (par), l’inglese Luke Donald, 31° con 218 (+2), il nordirlandese Graeme McDowell e l’americano John Daly, 36.i con 220 (+4), quest’ultimo scivolato con un 78 (+6). Bassa graduatoria per il sudafricano Louis Oosthuizen, 43° con 221 (+5), per il belga Nicolas Colsaerts, 45° con 222 (+6), e per lo svedese Henrik Stenson, 57° con 225 (+9), affondato da un 79 (+7). Guthrie, 23enne di Quincy, nell’Illinois, approdato nel PGA Tour dopo aver vinto due tornei nel Web.com Tour lo scorso anno, si è limitato al 72 del par con quattro birdie e altrettanti bogey, mentre Cabrera Bello, 29enne di Las Palmas con due successi nel circuito, ha rimontato con un 67 (-5) frutto di cinque birdie. Stesso score anche per Fernandez Castaño con sei birdie e un bogey. Molinari è partito con due birdie, poi il ritmo è calato e ha aggiunto altri due birdie e tre bogey per il 71 (-1). Sono in palio 5.120.000 euro dei quali 851.346 andranno al vincitore. Il torneo su Sky – La giornata finale del BMW Masters sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2 HD, con collegamento dalle ore 5,30 alle ore 9,30. Replica sugli stessi canali dalle ore 20. Commento di Silvio Grappasonni e di Roberto Zappa.   Secondo giro – Francesco Molinari, unico italiano in gara, 12° con 143 colpi (72 71, -1), ha guadagnato due posizioni nel BMW Masters, la prima delle quattro gare delle Final Series che concludono l’European Tour e che si sta disputando sul percorso del Lake Malaren Golf Club (par 72), a Shanghai in Cina. Ha mantenuto la leadership lo statunitense Luke Guthrie (136 – 65 71, -8) con quattro colpi di margine su un sestetto al secondo posto con 140 (-4) comprendente gli inglesi Paul Casey e Simon Dyson, gli scozzesi Scott Jamieson e Craig Lee, l’argentino Ricardo Gonzalez e il thailandese Thongchai Jaidee. All’ottavo con 141 (-3) lo spagnolo Rafael Cabrera Bello, al nono con 142 (-2) l’altro iberico Gonzalo Fernandez Castaño, l’australiano Brett Rumford e l’americano John Daly e al 12°, insieme a Molinari, il nordirlandese Rory McIlroy, gli inglesi Ian Poulter e Lee Westwood, il francese Gregory Bourdy, lo spagnolo Pablo Larrazabal e l’australiano Marcus Fraser. Subito dietro il nordirlandese Graeme McDowell e l’irlandese Padraig Harrington, 19.i con 144 (par), qualche difficoltà per il tedesco Martin Kaymer e per lo svedese Henrik Stenson, leader della money list,  28.i con 146 (+2), e per l’inglese Luke Donald, 34° con 147 (+3), e gara decisamente in salita per il belga Nicolas Colsaerts, 51° con 150 (+6), e per il sudafricano Louis Oosthuizen, 62° con 151 (+7). Guthrie, 23enne di Quincy, nell’Illinois, approdato nel PGA Tour dopo aver vinto due tornei nel Web.com Tour lo scorso anno, ha marciato in 71(-1) colpi con cinque birdie e quattro bogey, ed è scivolato dal secondo al nono posto John Daly che, dopo un bogey sulle prime nove buche, ha avuto un finale piuttosto travagliato con tre birdie, due bogey e un doppio bogey sulle ultime sei buche per il 74 (+2). Molinari, come nella giro iniziale, è partito bene con tre birdie prima del giro di boa, ma nel rientro è andato nuovamente in difficoltà. Tornato in par dopo un bogey e un doppio bogey, ha ottenuto un birdie alla buca 17 per il 71. Sono in palio 5.120.000 euro dei quali 851.346 andranno al vincitore. Il torneo su Sky – Il BMW Masters viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2 HD, con i seguenti orari: sabato 26 ottobre, dalle ore 6,30 alle ore 10,30; domenica 27, dalle ore 5,30 alle ore 9,30. Repliche: sabato 26, dalle ore 15 (Sky Sport 2 e 2 HD); domenica 27, dalle ore 20 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Roberto Zappa.   Primo giro – Francesco Molinari, unico italiano in gara, ha concluso al 14° posto con 72 (par) colpi il giro iniziale del BMW Masters, la prima delle quattro gare delle Final Series che concludono l’European Tour e che si sta svolgendo sul percorso del Lake Malaren Golf Club (par 72), a Shanghai in Cina. Tre statunitensi sono in cima alla classifica: Luke Guthrie, leader con 65 (-7), John Daly, secondo con 68 (-4), e Peter Uihlein, terzo con 69 (-3). I migliori della classe sono quasi tutti nelle prime posizioni: al quarto posto con 70 (-2) il nordirlandese Graeme McDowell, gli inglesi Paul Casey e Simon Dyson, il francese Gregory Bourdy, lo spagnolo Pablo Larrazabal, il thailandese Thongchai Jaidee e lo scozzese Craig Lee, all’11° con 71 (-1) l’iberico Gonzalo Fernandez Castaño, il nordirlandese Rory McIlroy, insieme al cinese Wen-vi Huang, e al 14°, alla pari cn Molinari, lo svedese Henrik Stenson, l’inglese Lee Westwood e l’irlandese Padraig Harrington. Sono poco più indietro il cinese Ashun Wu, 22° con 73 (+1), l’inglese Ian Poulter, il sudafricano Louis Oosthuizen, il belga Nicolas Colsaerts e lo spagnolo Miguel Angel Jimenez, 30.i con 74 (+2), il tedesco Martin Kaymer e l’inglese Luke Donald, 41.i con 75 (+3). Guthrie, 23enne di Quincy, nell’Illinois, approdato nel PGA Tour dopo aver vinto due tornei nel Web.com Tour lo scorso anno, ha segnato un eagle e sette birdie. Molinari è stato quasi impeccabile per quindici buche, condotte con quattro birdie e un bogey, poi tre bogey di fila in chiusura gli hanno fatto perdere un potenziale terzo posto. Sono in palio 5.120.000 euro dei quali 851.346 andranno al vincitore. Il torneo su Sky – Il BMW Masters viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2 HD, con i seguenti orari: venerdì 25 ottobre e sabato 26, dalle ore 6,30 alle ore 10,30; domenica 27, dalle ore 5,30 alle ore 9,30. Repliche: venerdì 25, dalle ore 14 e dalle ore 23,15 (Sky Sport 3 e 3 HD); sabato 26, dalle ore 15 (Sky Sport 2 e 2 HD); domenica 27, dalle ore 20 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Roberto Zappa. Prologo – L’European Tour è giunto alla fase conclusiva con la disputa delle Final Series, le ultime quattro ricche gare riservate ai migliori della classe. Saranno in palio globalmente 30,5 milioni di dollari, oltre 22 milioni di euro. Si comincia con il BMW Masters (24-27 ottobre), in programma sul percorso del Lake Malaren Golf Club, a Shanghai in Cina, al quale prende parte Francesco Molinari. Seguiranno l’HSBC Champions (31 ottobre-3 novembre ancora a Shangai), quarto e ultimo torneo stagionale del World Golf Championships, il Turkish Airlines Open (7-10 novembre, Antalya, Turchia) e il DP World Tour Championship (14-17 novembre a Dubai). Al BMW Masters, dove difende il titolo lo svedese Peter Hanson, scenderanno in campo 77 concorrenti: i membri del circuito disponibili tra i primi 100 dell’ordine di merito fino a un massimo di 60 e, a completare il numero essendo inferiore, altri giocatori del tour in base all’ordine di merito. Quattordici posti sono stati riservati ai primi della money list della Chinese Golf Association e tre sono stati gli inviti. Nel field, oltre a Molinari e ad Hanson, vi saranno lo svedese Henrik Stenson, leader dell’ordine di merito, i nordirlandesi Rory McIlroy e Graeme McDowell, gli inglesi Lee Westwood, Luke Donald, Paul Casey e Ian Poulter, il tedesco Martin Kaymer, i sudafricani Louis Oosthuizen, Branden Grace e Richard Sterne, gli spagnoli Miguel Angel Jimenez, Gonzalo Fernandez Castaño e Pablo Larrazabal, il belga Nicolas Colsaerts, il thailandese Thongchai Jaidee, il francese Gregory Bourdy, l’irlandese Padraig Harrington, il gallese Jamie Donaldson, il cinese Ashun Wu e lo statunitense John Daly, che ha ricevuto uno degli inviti. Sono in palio 5.120.000 euro dei quali 851.346 andranno al vincitore. Il torneo su Sky – Il BMW Masters sarà teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2 HD, con i seguenti orari: giovedì 24 ottobre, venerdì 25 e sabato 26, dalle ore 6,30 alle ore 10,30; domenica 27, dalle ore 5,30 alle ore 9,30. Repliche: giovedì 24, dalle ore 14 e dalle ore 21,15 (Sky Sport 3 e 3 HD); venerdì 25, dalle ore 14 e dalle ore 23,15 (Sky Sport 3 e 3 HD); sabato 26, dalle ore 15 (Sky Sport 2 e 2 HD); domenica 27, dalle ore 20 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Roberto Zappa.   I risultati