fbpx

Eurotour: Hoey fa cinquina Delpodio 17°,Tadini 32°

  28 Luglio 2013 News
Condividi su:

Matteo Delpodio ha ottenuto un buon 17° posto con 284 colpi (69 74 68 72, -4), quanto mai utile nella sua scalata verso la zona “carta” dell’ordine di merito, nel M2M Russian Open, torneo dell’European Tour disputato sul percorso del Tseleevo Golf & Polo Club (par 72), a Mosca in Russia. Si è classificato al 32° Alessandro Tadini con 287 (68 73 73 73, -1), che sta perseguendo lo stesso obiettivo del torinese. Ha siglato il quinto titolo nel circuito con 272 colpi (70 67 65 70, -16) il nordirlandese Michael Hoey, 34enne di Ballymoney, che dopo aver messo un punto fermo sul suo successo con un 65 (-7) nel terzo giro ha operato nel quarto un attento controllo della situazione comunque mantenendo un buon ritmo con un 70 (-2). Al secondo posto con 276 (-12) il francese Alexandre Kaleka e l’inglese Matthew Nixon, al quarto con 277 (-11) il danese J.B. Hansen e al quinto con 278 (-10) il cinese Wen-chong Liang, il francese Gregory Havret e gli inglesi Mark Foster e James Morrison. Hoey, al quale sono andati 166.600 euro su un montepremi di un milione di euro, ha segnato nell’ultimo turno tre birdie e un bogey; Delpodio ha viaggiato nel 72 del par con cinque birdie, tre bogey e un doppio bogey; Tadini in 73 (+1) con tre birdie e quattro bogey. Per i giocatori del circuito continentale non ammessi al WGC Bridgestone Invitational (1-4 agosto al Firestone GC di Akron nell’Ohio) e all’US PGA Championship (8-11 agosto all’Oak Hill CC di Rochester nello Stato di New York) vi sarà un mese di pausa. Si riprenderà con il Johnnie Walker Championship (22-25 agosto, The Gleneagles, Scozia). Terzo giro – Matteo Delpodio, 16° con 212 colpi (69 74 69, -4), ha recuperato sedici posizioni e Alessandro Tadini, 25° con 214 (68 73 73, -2) ne ha perse altrettante nel terzo giro del M2M Russian Open, torneo dell’European Tour che si conclude sul percorso del Tseleevo Golf & Polo Club (par 72), a Mosca in Russia. Con un parziale di 65 (-7) e lo score di 202 (70 67 65, -14) Michael Hoey, 34enne nordirlandese di Ballymoney, ha messo una seria ipoteca sul titolo, eventualmente il quinto nel circuito, dall’alto dei cinque colpi di distacco inflitti all’inglese Matthew Nixon e allo svedese Rikard Karlberg (207, -9), quest’ultimo in vetta dopo 36 buche,.Quasi nulle le possibilità di recupero del sudafricano James Kingston e del francese Alexandre Kaleka, quarti con 208 (-8), del danese J.B. Hansen, del finlandese Mikko Korhonen e dell’inglese James Morrison, sesti con 209 (-7). Hoey, che nel palmares ha anche tre successi nel Challenge Tour, ha messo insieme un eagle, sei birdie e un bogey; Delpodio sei birdie, un bogey e un doppio bogey per il parziale di 69 (-3); Tadini un birdie e due bogey per il 73 (+1). E’ uscito al taglio Alessio Bruschi, 89° con 153 (77 76, +9). In palio un milione di euro con prima moneta di 166.600 euro. Secondo giro – Alessandro Tadini (nella foto), 12° con 141 (68 73, -3), ha perso otto posizioni, ma si è tenuto in alta classifica nel M2M Russian Open, torneo dell’European Tour in svolgimento sul percorso del Tseleevo Golf & Polo Club (par 72), a Mosca in Russia. E’ a metà graduatoria Matteo Delpodio, 29° con 143 (69 74, -1) ed è uscito al taglio Alessio Bruschi, 89° con 153 (77 76, +9). E’ rimasto solitario al comando con 135 (67 68, -9) Rikard Karlberg, 27enne svedese di Gothenburg senza titoli nel circuito maggiore e neanche nel Challenge Tour, che ha due colpi di margine sull’inglese Matthew Baldwin, sul francese Alexander Kaleka, sul nordirlandese Michael Hoey e sul cinese Wen-chong Liang, in vetta dopo un giro con il leader e con l’inglese Simon Dyson, che ora ha lo stesso score di Tadini. In sesta posizione con 138 (-6) l’inglese Mark Foster e in settima con 139 (-5) l’australiano Scott Hend, il finlandese Mikko Korhonen e altri due inglesi, James Morrison e Matthew Nixon. Karlberg si è espresso in 68 (-4) colpi con sei birdie e due bogey; Tadini in 73 (+1) con tre birdie, due bogey e un doppio bogey; Delpodio in 74 (+2) con tre birdie e cinque bogey; Bruschi in 76 (+4) con un birdie e cinque bogey. In palio un milione di euro con prima moneta di 166.600 euro. Primo giro – Tonica partenza di Alessandro Tadini, quarto con 68 (-4), e di Matteo Delpodio, ottavo con 69 (-3), nel M2M Russian Open, torneo dell’European Tour in svolgimento sul percorso del Tseleevo Golf & Polo Club (par 72), a Mosca in Russia. Poco oltre metà classifica Alessio Bruschi, 83° con 77 (+5). Tadini, affiancato dallo spagnolo Javier Colomo e dagli inglesi Matthew Baldwin e James Morrison, è a un colpo del trio in vetta composto dal cinese Wen-chong Liang, dall’inglese Simon Dyson e dallo svedese Rikard Karlberg (67, -5). Sono insieme a Delpodio gli inglesi Sam Little, Mark Foster e Matthew Nixon, il finlandese Mikko Korhonen e l’olandese Maarten Lafeber, è in 14ª posizione con 70 (-2) il neozelandese Michael Campbell e si trova in 25ª l’indiano Jeev Milkha Singh. Percorso netto di Dyson con cinque birdie, quindi sei birdie e un bogey per Liang e un eagle, cinque birdie e due bogey per Karlberg. Tadini ha marciato con seI birdie e un doppio bogey, mentre Delpodio di birdie ne ha realizzati sette, ma con due bogey e un doppio bogey. Per Bruschi un birdie e sei bogey. In palio un milione di euro con prima moneta di 166.600 euro. Prologo – Alessandro Tadini (nella foto), Matteo Delpodio e Alessio Bruschi partecipano al M2M Russian Open (25-28 luglio), torneo disertato dai migliori giocatori dell’European Tour che hanno preferito riposare dopo l’Open Championship. Sul percorso del Tseleevo Golf & Polo Club, a Mosca in Russia, sono nel field i danesi Soren Hansen e Soren Kjeldsen, gli inglesi Robert Rock, Tom Lewis, Simon Dyson, gli indiani Jeev Milkha Singh, S.S.P. Chowrasia e Shiv Kapur, il neozelandese Michael Campbell, il sudafricano James Kingston e lo svedese Peter Hedblom. In palio un milione di euro con prima moneta di 166.600 euro.   I risultati