fbpx

European Tour in Qatar: Branden Grace allo sprint E. Molinari 33°, Paratore 38°

  24 Gennaio 2015 News
Condividi su:

Il sudafricano Branden Grace (nella foto di Getty Images) ha vinto con 269 colpi (67 68 68 66, -19) il Commercial Bank Qatar Masters (European Tour) svoltosi sul percorso del Doha Golf Club (par 72), a Doha nel Qatar, dove Edoardo Molinari si è classificato 33° con 282 (71 70 70 71, -6) e Renato Paratore 38° con 283 (69 69 70 75, -5). In un finale molto combattuto ed emozionante Grace ha avuto ragione, con un birdie sull’ultima buca, dello scozzese Marc Warren, secondo con 270 (-18), che lo aveva agganciato alla 17ª. In terza posizione con 271 (-17) l’austriaco Bernd Wiesberger, in quarta con 272 (-16) l’inglese Eddie Pepperell, in quinta con 273 (-15) l’argentino Emiliano Grillo, il francese Gregory Bourdy e il coreano Byeong-hun An e in ottava con 274 (-14) lo spagnolo Alejandro Cañizares. Non hanno risposto alle attese il sudafricano Ernie Els, l’iberico Alvaro Quiros e il thailandese Thongchai Jaidee, 23.i con 280 (-8), e l’altro spagnolo Sergio Garcia, campione uscente e al debutto stagionale, 46° con 284 (-4). Nella corsa al titolo è stata determinante la progressione di Grace con un eagle e tre birdie nelle ultime sette buche, dopo il birdie in avvio (66, -6). Ha ottenuto il sesto successo in carriera e secondo stagionale, mentre i primi quattro sono tutti datati 2012. Ha intascato un assegno di 353.257 su un montepremi di 2.150.000 euro. Warren, che aveva avuto la forza di contrare l’eagle di Grace alla buca 16 con un birdie sullo stesso green e poi con un altro alla successiva prima di arrendersi alla prodezza conclusiva del sudafricano, in realtà ha perso il torneo nella prima parte del tracciato, quando ai due birdie di partenza ha aggiunto un bogey e un doppio bogey ai quali non è riuscito a porre efficace rimedio nemmeno con ben sei birdie nelle ultime dieci buche (67, -5). I due erano in vetta dopo tre giri insieme a Wiesberger e a Grillo, che però sono sembrati avere una marcia in meno. L’austriaco ha iniziato con due bogey troppo pesanti da assorbire, anche se ci ha provato con sei birdie, ma il 68 (-8) gli ha solo garantito il terzo posto in solitudine. Grillo non ha segnato bogey, ma di birdie ne ha realizzati appena due (70, -2) fallendo in extremis un paio di occasioni favorevoli per poter quanto meno agganciare Wiesberger o Pepperell. Molinari ha tenuto un’andatura molto regolare, tuttavia un po’ troppo vicina al par. Per lui  71 (-1) colpi a chiudere con due birdie e un doppio bogey in uscita e con un birdie nel rientro. Paratore, come nelle precedenti prestazioni, ha ceduto nel finale, ma con appena un’esperienza di quattro gare ci può stare ampiamente. Inoltre va sottolineato il fatto che è andato sempre a premio e non è poco. Gravato di tre bogey dopo nove buche, ha avuto una decisa reazione con la sequenza eagle-birdie (10ª e 11ª), ma un birdie e quattro bogey nel resto del tracciato hanno fatto 75 (+1). Sono usciti al taglio per la seconda settimana consecutiva Marco Crespi, 75° con 144 (76 68, par), e Matteo Manassero, 118° con 151 (76 75, +7).   Terzo giro – Renato Paratore, nono con 208 (69 69 70, -8), ha guadagnato un’altra posizione nel Commercial Bank Qatar Masters (European Tour) che si conclude con la disputa del quarto giro sul percorso del Doha Golf Club (par 72), a Doha nel Qatar, dove Edoardo Molinari è risalito dal 44° al 32° posto con 211 (71 70 70, -5). Inizieranno il turno conclusivo al comando con 203 (-13) colpi lo scozzese Marc Warren (71 65 67), il sudafricano Branden Grace (67 68 68), l’argentino Emiliano Grillo (67 69 67) e l’austriaco Bernd Wiesberger (69 66 68) con un vantaggio di due colpi sull’inglese Eddie Pepperell, sullo spagnolo Alejandro Cañizares e sul sudafricano George Coetzee (205, -11), quest’ultimo leader dopo 36 buche insieme a Grace e a Wiesberger. La matematica non esclude dalla lotta per il titolo l’inglese Oliver Fisher, ottavo con 207 (-9,) e il gruppo di Paratore che comprende anche lo svedese Johann Carlsson, il francese Gregory Bourdy, l’inglese Matthew Baldwin, il sudafricano Darren Fichardt e il coreano Byeong-hun An. In buona classifica, ma fuori gioco, l’iberico Pablo Larrazabal e il sudafricano Ernie Els, 15.i con 209 (-7), l’inglese Justin Rose e il belga Nicolas Colsaerts, 22.i con 210 (-6). Più distanziati il thailandese Thongchai Jaidee, che ha lo stesso score di Molinari, lo spagnolo Alvaro Quiros e lo svedese Henrik Stenson, 39.i con 212 (-4), e crollo verticale dell’iberico Sergio Garcia, campione uscente e al debutto stagionale, da decimo a 62° con 215 (-1), dopo un 77 (+5). Grillo e Warren hanno confezionato  un 67 (-5), il primo con cinque birdie, senza sbavature, e il secondo con sei birdie e un bogey. Grace e Wiesberger hanno tirato 68 (-4) colpi con sei birdie e due bogey del sudafricano e cinque birdie e un bogey dell’austriaco. Paratore, che sta tenendo una condotta molto regolare, ha aggiunto un 70 (-2) ai due parziali di 69 (-3) precedenti. E’ sceso di due colpi sotto il par con un eagle alla buca 16 (par 4, metri 281) dove ha posto la palla a un metro e mezzo dall’asta con il driver e poi ha imbucato per l’eagle. Tutti par ne resto del tracciato. Stesso 70 anche per Molinari che dopo un bogey alla buca 3 è andato avanti senza ulteriori intoppi e con tre birdie. Sono usciti al taglio per la seconda settimana consecutiva Marco Crespi, 75° con 144 (76 68, par), e Matteo Manassero, 118° con 151 (76 75, +7). Il montepremi è di 2.150.000 euro dei quali 353.257 riservati al vincitore. Il torneo su Sky – La giornata finale del Commercial Bank Qatar Masters sarà teletrasmessa in diretta, in esclusiva e in alta definizione sulla TV satellitare Sky con collegamento  dalle ore 10 alle ore 14,30 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa.   Secondo giro – Renato Paratore ha offerto una nuova buona prestazione e, raddoppiando il parziale di 69 (-3) iniziale, è salito dal 22° al decimo posto con 138 (-6) colpi nel Commercial Bank Qatar Masters (European Tour) in svolgimento sul percorso del Doha Golf Club (par 72), a Doha nel Qatar. Ha guadagnato undici posizioni Edoardo Molinari, 44° con 141 (71 70, -3), mentre sono usciti nuovamente al taglio Marco Crespi, 75° con 144 (76 68, par), il cui tentativo di rimonta con un 68 (-4) si è fermato a un colpo dalla meta, e Matteo Manassero, 118° con 151 (76 75, +7). Sono al vertice con 135 (-9) l’austriaco Bernd Wiesberger (69 66) e i sudafricani George Coetzee (68 67) e Branden Grace (67 68),  che precedono di un colpo l’argentino Emiliano Grillo, il coreano Byeong-hun An e lo scozzese Marc Warren (136, -8). Al settimo posto con 137 (-7) il sudafricano Darren Fichardt, l’australiano Richard Green e lo spagnolo Alejandro Cañizares e al decimo, insieme a Paratore, altri dieci concorrenti tra i quali l’iberico Sergio Garcia, campione uscente, l’inglese Oliver Fisher, leader dopo un turno, lo svedese Alex Noren e il francese Gregory Bourdy. E’ retrocesso da terzo al 21° con 139 (-5) il sudafricano Ernie Els e la gara sembra voler riservare pochi soddisfazioni ad alcuni indicati tra i possibili protagonisti alla vigilia: l’iberico Alvaro Quiros, 32° con 140 (-4), lo svedese Henrik Stenson e l’inglese Justin Rose, 44.i come Molinari, il thailandese Thongchai Jaidee e lo spagnolo Pablo Larrazabal, 53.i con 142 (-2), e il belga Nicolas Colsaerts, 62° con 143 (-1). Deludente il sudafricano Charl Schwartzel, 93° con 147, +3, anzitempo fuori torneo. Un solo bogey per i trio di testa a cui Wiesberger ha aggiunto sette birdie per il 66 (-6), Coetzee sei per il 67 (-5) e Grace cinque per il 68 (-4). Paratore ha cominciato a grande andatura dalla buca 10 infilando quattro birdie sulle prime nove, poi il ritorno con un bogey. In altalena Molinari, tuttavia dopo cinque birdie e tre bogey il bilancio è stato positivo (70, -2). Crespi ha provato a ribaltare la situazione, difficile dopo il 76 (+4) di partenza, ma un percorso pulito con quattro birdie per il 68 non è bastato. Manassero ha tenuto vive le sue speranze per dieci buche con due birdie e un bogey, poi nelle successive cinque con due bogey e un doppio bogey ha definitivamente compromesso la sua gara (75, +3). Il montepremi è di 2.150.000 euro dei quali 353.257 riservati al vincitore. Il torneo su Sky – Il Commercial Bank Qatar Masters viene teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione sulla TV satellitare Sky con i seguenti orari: venerdì 23 gennaio, dalle ore 10,30 alle ore 14,30 (Sky Sport 2 HD); sabato 24, dalle ore 10 alle ore 14,30 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa.   Primo giro – Renato Paratore, 22° con 69 (-3) colpi, è stato l’azzurro più positivo, confermando le sue qualità, nel primo giro del Commercial Bank Qatar Masters (European Tour) in svolgimento sul percorso del Doha Golf Club (par 72), a Doha nel Qatar, dove guida la graduatoria con 65 (-7) l’inglese Oliver Fisher. E’ al 55° posto con 71 (-1) Edoardo Molinari e rischiano il taglio Matteo Manassero e Marco Crespi, 113.i con 76 (+4). Fisher, londinese di 26 anni e con un successo nel tour datato 2011 (Czech Open), precede, in una classifica molto corta, lo spagnolo Rafael Cabrera Bello (66, -6) e un nutrito gruppo in terza posizione con 67 (-5) di cui fanno parte i sudafricani Ernie Els, Darren Fichardt e Branden Grace l’inglese Mark Foster, il tedesco Moritz Lampert, gli svedesi Alex Noren e Kristoffer Broberg, l’argentino Emiliano Grillo, lo scozzese Paul Lawrie, l’iberico Alejandro Cañizares e il coreano Byeong-hun An. Subito dietro, 14.i con 68 (-4), l’inglese Justin Rose e il thailandese Kiradech Aphibarnrat e, con lo stesso score di Paratore, lo spagnolo Sergio Garcia, campione uscente, il sudafricano Charl Schwartzel e il thailandese Thongchai Jaidee. Al 35° posto con 70 (-2) l’iberico Alvaro Quiros, lo svedese Henrik Stenson e il belga Nicolas Colsaerts, al 55°, come Molinari, l’altro spagnolo Pablo Larrazabal. In panne il francese Gary Stal, 72° con 72 (par), vincitore domenica scorsa dell’Abu Dhabi Championship. Fisher ha realizzato otto birdie contro un bogey, mentre Cabrera Bello di birdie ne ha raccolti sei, senza sbavature. Paratore ha messo tre birdie nello score in sette buche, poi ha accusato un momento di appannamento con due bogey (9ª e 11ª) e ha ripreso pieno ritmo nel finale con due birdie. Molinari, al via dalla 10ª, ha guadagnato due colpi sul par (tre birdie e un bogey) in uscita, ma ne ha reso uno nel ritorno (un birdie, due bogey). Manassero, anch’egli partito alla 10ª, ha segnato due bogey in ciascuna metà del tracciato, senza birdie. Crespi, dopo nove buche in par e un birdie alla 10ª, è incappato in un triplo bogey a cui sono seguiti due bogey. Il montepremi è di 2.150.000 euro dei quali 353.257 riservati al vincitore. Il torneo su Sky – Il Commercial Bank Qatar Masters viene teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione sulla TV satellitare Sky con i seguenti orari: giovedì 22 gennaio, dalle ore 7,30 alle ore 10,30 e dalle ore 12 alle 15 (Sky Sport 2 HD); venerdì 23, dalle ore 10,30 alle ore 14,30 (Sky Sport 2 HD); sabato 24, dalle ore 10 alle ore 14,30 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa.   Prologo – L’European Tour resta negli Emirati Arabi per la disputa del Commercial Bank Qatar Masters (21-24 gennaio) in programma sul percorso del Doha Golf Club, a Doha nel Qatar, con la partecipazione di Edoardo Molinari, Matteo Manassero, Marco Crespi e Renato Paratore. Nel field giocatori di peso quali  lo spagnolo Sergio Garcia, campione uscente, lo svedese Henrik Stenson, l’inglese Justin Rose, i sudafricani Charl Schwartzel, Ernie Els e Branden Grace, i thailandesi Thongchai Jaidee e Kiradech Aphibarnrat, gli spagnoli Alvaro Quiros e Pablo Larrazabal, il belga Nicolas Colsaerts e il francese Gary Stal, reduce dal successo nell’Abu Dhabi Championship. Edoardo Molinari, Matteo Manassero e Marco Crespi cercano la miglior condizione dopo l’inizio d’anno sotto tono sottolineato dal taglio subito ad Abu Dhabi, mentre Renato Paratore vorrà dar seguito alla striscia positiva delle prime tre gare nel circuito in cui è andato sempre a premio. E’ al 64° posto della money list, terzo italiano in graduatoria dopo Francesco Molinari (43°), destinato a rallentare per i suoi impegni nel PGA Tour, e Tadini (49°). Il montepremi è di 2.150.000 euro dei quali 353.257 riservati al vincitore. Il torneo su Sky – Il Commercial Bank Qatar Masters andrà in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione sulla TV satellitare Sky con i seguenti orari: mercoledì 21 gennaio e giovedì 22, dalle ore 7,30 alle ore 10,30 e dalle ore 12 alle 15 (Sky Sport 2 HD); venerdì 23, dalle ore 10,30 alle ore 14,30 (Sky Sport 2 HD); sabato 24, dalle ore 10 alle ore 14,30 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa.   I risultati