fbpx

European Tour: cresce l’attesa per il Sicilian Open

  21 Marzo 2012 News
Condividi su:

Al Verdura Golf & Spa Resort si stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli in attesa della seconda edizione del Sicilian Open, che si disputerà sul tracciato nei pressi di Sciacca (AG) da giovedì 29 marzo al 1 aprile. La gara, in calendario nell’European Tour, presenta un field di grande qualità nel quale spiccano i nomi di Matteo Manassero e dei due major champions John Daly e Rich Beem. Naturalmente la presenza del veronese è legata al risultato nel Trophée Hassan II in Marocco: infatti con una grande prova potrebbe rientrare tra i primi 50 del world ranking e qualificarsi per il Masters e in tal caso andrebbe direttamente negli Stati Uniti.

 

Antefatto della manifestazione, mercoledì 28 marzo, la Jaguar Pro-Amateur, gara a squadre di quattro giocatori (un pro e tre dilettanti) in cui saranno impegnati, tra gli altri, alcuni noti sportivi appassionati di golf quali l’allenatore della Nazionale di calcio Cesare Prandelli, l’ex calciatore Gianfranco Zola, i piloti di rally Miky Biasion, Gabriele Tarquini e Prisca Taruffi e i giornalisti Massimo De Luca e Giacomo Crosa. Matteo Manassero, diciannove anni nel prossimo aprile, domenica scorsa ha dato spettacolo nell’Open de Andalucia, dove si è classificato al secondo posto bruciato sul filo di lana dal francese Julien Quesne, anch’egli al via del prestigioso evento con il quale prosegue l’impegno della Regione Siciliana nel golf nel quadro del progetto “Sicilian Open Golf” promosso in collaborazione con la FIG e con lo scopo di incrementare il turismo golfistico attraverso le grandi manifestazioni sportive. Il programma triennale è iniziato nel 2010 con il Sicilian Senior Open, svoltosi al Picciolo Golf Club, ed è proseguito nel 2011 con il Sicilian Open, al Donnafugata Golf Resort di Ragusa, e con il Sicilian Ladies Italian Open femminile a Il Picciolo Golf Club a Castiglione di Sicilia.

 

Field di qualità, dicevamo, nel quale figurano una cinquantina di vincitori nel circuito e in cui sono in tanti ad avere le carte in regola per iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro a iniziare dal campione uscente, il francese Raphael Jacquelin, anch’egli brillante in Andalucia (5°). Fra i tanti concorrenti i valore ricordiamo il belga Nicolas Colsaerts, gli australiani Andrew Dodt e Richard Green, lo svedese Niclas Fasth, i danesi Soren Kjelden e Soren Hansen, l’irlandese Paul McGinley, vice capitano della vittoriosa squadra europea di Ryder Cup 2010, il transalpino Thomas Levet, il sudafricano Garth Mulroy, gli spagnoli Pablo Martin e José Manuel Lara, i gallesi Bradley Dredge e Stephen Dodd, vincitori di una World Cup (2005), i giovani inglesi Tom Lewis e Danny Willett, l’indiano Shiv Kapur e il giapponese Tetsuji Hiratsuka. Vi saranno anche tre vincitori dell’Open d’Italia: il francese Gregory Havret (2001), lo svedese Mathias Gronberg (2003) e il sudafricano Hennie Otto (2008). In extremis è giunta l’iscrizione del sudafricano Branden Grace (nella foto), assoluto protagonista d’inizio stagione con due successi di fila nella propria terra (Joburg Open e Volvo Champions).

 

Insieme a Manassero, daranno lustro alla pattuglia italiana le presenze di Costantino Rocca, autore di indimenticabili imprese, ed Emanuele Canonica, per anni nel tour continentale con un successo. Sul tee di partenza anche Lorenzo Gagli, lo scorso anno quinto, Andrea Pavan, Federico Colombo, Alessandro Tadini, Marco Crespi, Andrea Maestroni, Gregory Molteni, Nino Bertasio e Cristiano Terragni. Oltre alla Regione Siciliana daranno il loro prezioso contributo per la realizzazione dell’Open: MIPAAF, Ministero politiche agricole alimentari e forestali (Istitutional partner); Omega (official timekeeper); ISC, Istituto Credito sportivo, Warsteiner, MGKVIS, Cristina Rubinetterie (Official partner); Acqua Eva, Warsteiner e Jaguar (Official supplier); Sky Sport e Gazzetta dello Sport (media partner). La definizione delle parti organizzative è stata affidata a Jumbo Grandi Eventi, società di indiscussa esperienza nell’organizzazione di manifestazioni sportive e non solo, a livello nazionale e internazionale. Il torneo, al quale prenderanno parte 144 giocatori, si svolgerà sulla distanza di 72 buche (18 al giorno): dopo le prime 36 il taglio lascerà in gara i primi 65 classificati e i pari merito al 65° posto che si contenderanno il montepremi di 1.000.000 di euro dei quali 166.660 spetteranno al vincitore. L’ingresso per il pubblico sarà gratuito. Il percorso di gara sarà composto da una selezione delle migliori buche dei due tracciati di cui dispone il Verdura Golf & Spa Resort, l’East e il West, opera dell’architetto californiano Kyle Phillips. Il primo si sviluppa nel tipico paesaggio isolano, mentre il secondo ha alcune buche lungo il mare che ricordano i links. Il Sicilian Open sarà trasmesso in diretta e in differita dalla piattaforma satellitare Sky Sport. Andrà in onda anche in oltre 50 Paesi di tutto il mondo grazie ai network televisivi interessati agli eventi dell’European Tour. Notizie aggiornate in tempo reale sul sito ufficiale www.sicilianopen.com, su Facebook alla pagina Sicilian Open 2012 e su Twitter: SicilianOpen201.