fbpx

E’ scomparso Ettore Della Torre

Ettore Della Torre
  09 Dicembre 2015 News
Condividi su:

E’ scomparso Ettore Della Torre, ottimo professionista in attività tra gli anni Sessanta e Settanta e poi apprezzato maestro. Era nato a Monza il 10 gennaio 1938.

Come tutti i professionisti della sua epoca ha iniziato ad avvicinarsi al golf facendo la trafila dei caddie al Golf Club Milano, ma il suo talento troppo evidente lo ha avviato rapidamente alla carriera professionistica. Anticipando i tempi si è trasferito in America nel 1966 frequentando il Corso della PGA americana a Palm Beach. La licenza ottenuta gli ha garantito la partecipazione al torneo di qualifica con oltre 140 concorrenti provenienti da tutto il mondo. Classificandosi al terzo posto ha ottenuto la tessera di “giocatore di torneo approvato PGA statunitense”. L’esperienza americana/canadese si è prolungata per qualche anno dandogli modo di gareggiare con “mostri sacri” quali Jack Nicklaus e Arnold Palmer. Di quel periodo gli piaceva raccontare di aver battuto in una gara a Odessa, nel Texas, lo stesso Nicklaus.
Nel 1970 a Buenos Aires, in Argentina ha difeso i colori azzurri alla World Cup classificandosi quinto in coppia con Manuel Canessa e terzo nell’individuale. Tornato in Italia ha vinto il campionato italiano, classificandosi poi per due volte secondo. Runner up anche all’Open del Brasile e in Germania. Ha collezionato altri piazzamenti nel tour europeo e poi si è si dedicato all’insegnamento. Dopo aver portato la sua esperienza in vari circoli si è stabilito nel 1988 al Green Club di Lainate dove ha continuato la sua opera sino a poco tempo prima della sua scomparsa. Nel 2012 ha ricevuto dalla FIG il riconoscimento per 50 anni di attività e professionismo.
La Federazione Italiana Golf, interpretando anche il sentimento di chi ha avuto la fortuna di conoscerne le qualità sportive e umane e di tutti gli appassionati, si stringe attorno alla famiglia in questo momento di grande dolore.