fbpx

E’ deceduto Renato Campagnoli

Renato Campagnoli
  05 Dicembre 2019 News
Condividi su:

E’ scomparso all’età di 76 anni Renato Campagnoli, ottimo giocatore per anni sulla scena golfistica nazionale e internazionale e poi maestro al Golf Club Ugolino Firenze.

Nato a Firenze il 19 novembre 1943, ha mosso i primi passi golfistici nel circolo dove ha praticamente trascorso la sua vita, formandosi alla scuola di Franco Rosi, da cui sono usciti tanti professionisti e dilettanti di nome. Passato di categoria nel 1962 e vinto nel 1971 il Campionato Nazionale Assistenti, ha iniziato dal 1975 a dare prova del suo talento. In quella stagione si è imposto nell’Open della Riviera, con repliche nei due anni successivi, quindi ha firmato nel 1976 il Memorial Barras  e nel 1978 e nel 1980 il Campionato Nazionale Omnium (oggi Nazionale Open).

Ha poi giocato sull’European Tour, ottenendo la ‘carta’ nel 1983, ed è tornato al successo nel 1986 conquistando ancora il Memorial Barras in Svizzera e il Campionato della PGA Italiana. Tanti i piazzamenti da ricordare tra i quali il nono posto nell’Open d’Italia (1980), il secondo nell’Open dei Tessali (1983), nell’Open della Pinetina (1985) e ancora il secondo nell’Open di Cannes e il terzo nell’Enichem Open (1987), il quarto nel Campionato PGAI (1988), nell’Open dei Tessali e nel Campionato Omnium (1989).

Successivamente ha iniziato l’attività da Senior. Dopo aver centrato il Senior PGAI (1993, con bis nel 1995), ha vinto la Qualifying School del Senior Tour (oggi Staysure Tour) nel 1994, divenendo poi uno dei migliori protagonisti di quegli anni cogliendo anche due titoli nell’International German PGA Seniors Campionship (1995) e nel De Vere Hotels Senior Classic (1996). Ha giocato sul circuito fino al 2003 con altri buoni risultati tra i quali i secondi posti nel Belfry PGA Senior Championship e nel Ryder Senior Classic (1998). Ha difeso tre volte i colori azzurri nella World Cup (1974/1978/1980).

Nel ricordo di Renato, grande uomo nello sport e nella vita, la Federazione Italiana Golf si stringe attorno alla famiglia così duramente colpita.