fbpx

Dutch Junior Open: dominio thailandese

  19 Luglio 2014 News
Condividi su:

Le thailandesi hanno dominato nel Dutch Junior Open, svoltosi sul percorso del Toxandria Golf Club (par 71), nella foto, a Molenschot in Olanda. Ha vinto Budsabakorn Sukapan (264 – 68 64 64 68, -20), che ha lasciato a cinque colpi Supamas Sangchan (269 – 59 75 66 69, -18), la quale aveva iniziato il torneo con un fantastico 59 (-12). Al terzo posto con 278 (-4) la tedesca Amina Wolf e la cinese Sha Wu, al quinto con 280 (-4) l’altra cinese Weiwei Zhang. Sono uscite al taglio, effettuato dopo 54 delle 72 buche in programma, tutte le italiane: Barbara Borin, 23ª con 224 (73 75 76, +11), Beatrice Enola Ravizza, che non era nel team ufficiale azzurro, 26ª con 227 (76 72 79, +14), Giorgia Carletti, 27ª con 229 (79 71 80, +16), Carlotta Lanzi, 30ª con 231 (76 82 73, +18), Camilla Mortigliengo, 37ª con 243 (82 81 80, +30), e Camilla Acquarone, 39ª con 244 (84 79 81, +31). Ha accompagnato le azzurre l’allenatore Alex Senoner. Nel campionato maschile non c’era squadra italiana, ma vi hanno preso parte a titolo personale Carlo Casalegno, 58° con 225 (80 72 73, +12), e Andrea De Bono, 69° con 230 (83 74 73, +17) anche loro fuori gara dopo tre giri. Si è imposto, dopo una corsa di testa, l’olandese Severiano Prins (270 – 65 67 70 68, -14) davanti all’inglese Harry Casey (273, -11) e all’altro olandese Philip Bootsma (275, -9). Terzo giro – Le thailandesi continuano a dominare nel Dutch Junior Open, in svolgimento sul percorso del Toxandria Golf Club (par 71) a Molenschot in Olanda. E’ rimasta al comando con 196 (-17) Budsabakorn Sukapan (68 64 64) e ha mantenuto il secondo posto con 200 (59 75 66, -13)  Supamas Sangchan, che aveva iniziato la gara con un fantastico 59 (-12). Seguono le cinesi Weiwei Zhang, terza con 205 (-8), e Sha Wu, quarta con 208 (-5), e la belga Romy Meekers, quinta con 210 (-3). Sono uscite al taglio, effettuato dopo 54 delle 72 buche in programma, tutte le italiane: Barbara Borin, 23ª con 224 (73 75 76, +11), Beatrice Enola Ravizza, che non era nel team ufficiale azzurro, 26ª con 227 (76 72 79, +14), Giorgia Carletti, 27ª con 229 (79 71 80, +16), Carlotta Lanzi, 30ª con 231 (76 82 73, +18), Camilla Mortigliengo, 37ª con 243 (82 81 80, +30), e Camilla Acquarone, 39ª con 244 (84 79 81, +31). Ha accompagnato le azzurre l’allenatore Alex Senoner. Nel campionato maschile non c’è squadra italiana, ma vi hanno preso parte a titolo personale Carlo Casalegno, 58° con 225 (80 72 73, +12), e Andrea De Bono, 69° con 230 (83 74 73, +17) anche loro fuori gara dopo tre giri. La leadership è sempre dell’olandese Severiano Prins (202 – 65 67 70, -11), in vetta dal giro iniziale, che ha tre colpi di vantaggio sull’inglese Jonathan Thomson (205, -8). Secondo giro – Barbara Borin (73 75) e Beatrice Enola Ravizza (76 72), che non è nel team ufficiale italiano, sono al 16° posto con 148 (+6) colpi nel Dutch Junior Open, in svolgimento sul percorso del Toxandria Golf Club (par 71) a Molenschot in Olanda. In campo altre quattro azzurre: Giorgia Carletti, 23ª con 149 (78 71, +7), Carlotta Lanzi, 33ª con 158 (76 82, +16), Camilla Acquarone (84 79) e Camilla Mortigliengo (82 81), 37.e con 163 (+21). La thailandese Budsabakorn Sukapan (132 – 68 64, -10) ha sorpassato la connazionale Supamas Sangchan (134 – 59 75, -8), che aveva iniziato la gara con un fantastico 59 (-12) per poi girare in 75 (+4). La coppia ha preso un buon vantaggio sulle inseguitrici, l’olandese Romy Meekers, terza con 139 (-3), la cinese Weiwei Zhang e la spagnola Maria Martin Garcia. quarte con 140 (-2), e l’altra cinese Sha Wu, sesta con 141 (-1). Il torneo si svolge sulla distanza di 72 buche. Dopo 54 saranno ammesse all’ultimo giro le prime classificate, nella misura del 50° delle concorrenti. Accompagna le azzurre l’allenatore Alex Senoner. Nel campionato maschile non c’è squadra italiana, ma vi prendono parte a titolo personale Carlo Casalegno, 61° con 152 (80 72, +10), e Andrea De Bono, 75° con 157 (83 74, +15). E’ rimasto al comando con 132 (65 67, -10) l’olandese Severiano Prins che precede gli inglesi Jonathan Thomson (134, -8) e Robert Burlison (137, -5). Primo giro – E’ iniziato con il botto il Dutch Junior Open, sul percorso del Toxandria Golf Club (par 71) a Molenschot in Olanda, dove la thailandese Supamas Sangchan ha effettuato un incredibile giro in 59 colpi, dodici sotto par, mettendo insieme un eagle, undici birdie e un bogey. Inutile dire che ha preso il largo con un vantaggio di ben nove colpi sulla connazionale Budsabakorn Sukapan e sull’olandese Romy Meekers (68, -3) e di dieci sulla cinese Sha Wu e sulla spagnola Marta Martin Garcia (69, -2). Prima delle italiane è Barbara Borin, 14ª con 73 (+2) colpi, seguita da Carlotta Lanzi e da Beatrice Enola Ravizza, che non è nel team ufficiale italiano, 25.e con 76 (+5), da Giorgia Carletti, 32ª con 78 (+7), da Camilla Mortigliengo, 36ª con 82 (+11), e da Camilla Acquarone, 39ª con 84 (+13). Il torneo si svolge sulla distanza di 72 buche. Dopo 54 saranno ammesse all’ultimo giro le prime classificate, nella misura del 50° delle concorrenti. Accompagna le azzurre l’allenatore Alex Senoner. Nel campionato maschile non c’è squadra italiana, ma vi prendono parte a titolo personale Carlo Casalegno, 74° con 80 (+9), e Andrea De Bono, 78° con 83 (+12). E’ in vetta con 65 (-6) l’olandese Severiano Prins che precede di due colpi il tedesco Severin Soller (67, -4). Prologo – Cinque azzurre partecipano al Pont Dutch Junior Open (16-19 luglio) sul percorso del Toxandria Golf Club, a Molenschot in Olanda. Sono: Camilla Acquarone, Barbara Borin, Carlotta Lanzi, Camilla Mortigliengo e Giorgia Carletti. Al via a titolo personale anche Beatrice Enola Ravizza. Il torneo si svolge sulla distanza di 72 buche. Dopo 54 saranno ammesse all’ultimo giro le prime classificate, nella misura del 50° delle concorrenti. Con le azzurre l’allenatore Alex Senoner.