fbpx

Challenge Tour: primo titolo per Chris Paisley

  29 Luglio 2012 News
Condividi su:

Chris Paisley (nella foto) ha ottenuto il suo primo titolo nel Challenge Tour imponendosi con 272 colpi (68 68 65 71, -16) nell’English Challenge (Challenge Tour) sul percorso del Stoke by Nayland Hotel Golf & Spa (par 72), a Stoke-by-Nayland in Inghilterra. Il 26enne inglese, lo scorso anno protagonista nell’Alps Tour con tre titoli in otto gare disputate, il terzo posto nell’ordine di merito e la relativa ‘carta’ per il passaggio nel Challenge Tour, ha superato il connazionale Francis MCGuirk (274, -14), concedendosi il lusso di due bogey in chiusura. Per lui anche un assegno di 25.600 euro su un montepremi di 160.000 euro.

 

Al terzo posto con 276 (-12) il norvegese Espen Kofstad, vincitore dell’Acaya Open in Puglia, al quarto con 277 (-11) l’inglese Nick Dougherty, che sta cercando di rimettere in piedi la sua carriera e tornare nell’European Tour dove ha conseguito tre successi, al quinto con 278 (-10) gli inglesi Matthew Nixon e James Busby.

 

Sono usciti al taglio, caduto a 145 (+1), i cinque italiani in gara: Andrea Maestroni, 82° con 147 (70 77, +3), Matteo Delpodio, 91° con 148 (73 75, +4), Andrea Perrino, 106° con 149 (76 73, +5), Nino Bertasio (76 74) e Alessio Bruschi (72 78), 119.i con 150 (+6).   Terzo giro – Nuovo cambio nella classifica dell’English Challenge (Challenge Tour) in svolgimento sul percorso del Stoke by Nayland Hotel Golf & Spa (par 72), a Stoke-by-Nayland in Inghilterra, dove è passato a condurre con 201 (-15) Chris Paisley (68 68 65). Il 26enne inglese, lo scorso anno in grande evidenza nell’Alps Tour (tre vittorie), precede il gallese Stuart Manley (203, -13) e i connazionali James Busby e Francis McGuirk (204, -12). Al quinto posto con 205 (-11) lo svedese Espen Kofstad e lo statunitense Brooks Koepla e al settimo con 206 (-10) l’altro inglese Matt Haines. Sono usciti al taglio, caduto a 145 (+1), gli italiani in gara: Andrea Maestroni, 82° con 147 (70 77, +3), Matteo Delpodio, 91° con 148 (73 75, +4), Andrea Perrino, 106° con 149 (76 73, +5), Nino Bertasio (76 74) e Alessio Bruschi (72 78), 119.i con 150 (+6). Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 andranno al vincitore. ​Secondo giro – L’inglese Robert Dinwiddie (130 – 65 65, -14) è rimasto da solo al comando nell’English Challenge, torneo del Challenge Tour in svolgimento sul percorso del Stoke by Nayland Hotel Golf & Spa (par 72), a Stoke-by-Nayland in Inghilterra, dove sono usciti al taglio i cinque italiani in gara. Dinwiddie ha distaccato di tre colpi il gallese Stuart Manley (133, -11) con il quale divideva la leadership dopo un turno, e di sei il connazionale Chris Paisley (136, -8). Al quarto posto con 137 (-7) l’australiano Daniel Gaunt, il francese Julien Grillon e gli inglesi James Busby, Matt Haines, Francis McGuirk e Matthew Nixon.

Come detto, sono rimasti fuori al taglio, caduto a 145 (+1): Andrea Maestroni, 82° con 147 (70 77, +3), Matteo Delpodio, 91° con 148 (73 75, +4), Andrea Perrino, 106° con 149 (76 73, +5), Nino Bertasio (76 74) e Alessio Bruschi (72 78), 119.i con 150 (+6). Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 andranno al vincitore.

Primo giro – Il gallese Stuart Manley e l’inglese Robert Dinwiddie guidano con 65 (-7) colpi la classifica dell’English Challenge, torneo del Challenge Tour iniziato sul percorso del Stoke by Nayland Hotel Golf & Spa (par 72), a Stoke-by-Nayland in Inghilterra. Andrea Maestroni, il migliore degli italiani, è al 18° posto con 70 (-2), e sono entro i limiti del taglio Alessio Bruschi, 40° con 72 (par), e Matteo Delpodio, 55° con 73 (+1). Sono oltre Andrea Perrino e Nino Bertasio, 117.i con 76 (+4). I due leader sono seguiti con 66 (-6) dall’inglese Francis McGuirk, con 67 (-5) dal francese Julien Grillon, e con 68 (-4) da altri tre inglesi: Jordan Gibb, Jamie Little e Chris Paisley. Maestroni ha segnato quattro birdie e due bogey; Bruschi quattro birdie e altrettanti bogey; Delpodio tre birdie e quattro bogey; Perrino tre birdie, cinque bogey e un doppio bogey; Bertasio tre birdie, due bogey, un doppio bogey e un triplo bogey. Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 andranno al vincitore. Prologo  – Andrea Perrino, Andrea Maestroni, Matteo Delpodio, Alessio Bruschi e Nino Bertasio saranno in campo nell’English Challenge (26-29 luglio), torneo del Challenge Tour  che si disputa sul percorso del Stoke by Nayland Hotel Golf & Spa, a Stoke-by-Nayland in Inghilterra. Possibili protagonisti gli inglesi Eddie Pepperell, Seve Benson e Phillip Archer, lo scozzese Raymond Russell, il norvegese Espen Kofstad, vincitore del DoubleTree by Hilton Acaya Open, l’australiano Andrew Tampion  e i francesi Christophe Brazillier, Alexandre Kaleka ed Edouard Charles Russo. Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 andranno al vincitore.

 

I risultati   SENIOR OPEN CHAMPIONSHIP: MAJOR "OVER 50" A FRED COUPLES – Il grande campione statunitense Fred Couples ha vinto con 271 colpi (72 68 64 67, -9) il Senior Open Championship, uno dei major per gli "over 50" svoltosi sul percorso di Turnberry (par 70) in Scozia. Il 53enne di Santa Monica, in California, con 15 titoli nel PGA Tour comprensivi di un major (Masters 1992), quattro nell’European Tour e sette nel Champions Tour, ossia il circuito senior americano, ha avuto ragione per due colpi del connazionale Gary Hallberg (273, -7). Al terzo posto con 276 (-4) un altro americano, Dick Mast, e due inglesi, Carl Mason e Barry Lane, al sesto con 278 (-2) gli statunitensi Mark Wiebe e John Cook, l’australiano Peter Fowler e il tedesco Bernhard Langer, che ha ceduto nettamente con un 75 (+5) dopo essere partito da leader per il giro finale. In decima posizione con 279 (-1) altri ottimi giocatori con brillanti carriere nei circuiti maggiori quali il gallese Ian Woosman e gli americani Mark Calcavecchia, Tom Lehman, Tom Watson e Jay Don Blake. Ha partecipato alla gara Costantino Rocca, che non ha superato il taglio (115° con 153 colpi  – 76 77, +13). A Couples sono andati 256.059 euro su un montepremi di 1.629.543 euro. Terzo giro– Il tedesco Bernhard Langer (203 – 64 73 66, -7) è tornato in vetta nel  Senior Open Championship, uno dei major per gli "over 50" che si sta disputando sul percorso di Turnberry (par 70) in Scozia. Nel giro finale avrà quale avversari più temibili per la corsa al titolo lo statunitense Fred Couples, secondo con 204 (-6), e l’australiano Peter Fowler, terzo con 205 (-5). Hanno chances anche l’inglese Barry Lane e gli americani John Cook e Gary Hallberg, quarti con 207 (-3), e Don Jay Blake, settimo con 208 (-2). Molto difficile un recupero del gallese Ian Woosnam, del sudafricano David Frost e dello statunitense Dick Mast, ottavi con 209 (-1). E’ uscito al taglio Costantino Rocca, 115° con 153 colpi (76 77, +13). Il montepremi è di due milioni di dollari. Secondo giro– Costantino Rocca, 115° con 153 colpi (76 77, +13), non ha superato il taglio nel  Senior Open Championship, uno dei major per gli "over 50" che si sta disputando sul percorso di Turnberry (par 70) in Scozia.

 

Nuovo leader è lo statunitense Gary Hallberg con 134 (71 63, -6), che precede il connazionale Tom Lehman e il tedesco Bernhard Langer (137, -3), in vetta dopo un turno. Al quarto posto con 139 (-1) gli americani Dick Mast e Jay Don Blake, il sudafricano David Frost e l’australiano Peter Senior, all’ottavo con 140 (par) l’australiano Peter Fowler, l’irlandese Mark McNulty, nato nello Zimbabwe e ora di bandiera diversa, e gli statunitensi Fred Couples e Michael Allen. Rocca ha chiuso con un 77 (+7) con un birdie, sei bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di due milioni di dollari.

 

Primo giro –  Costantino Rocca è al 122° posto con 76 (+6) colpi nel Senior Open Championship, uno dei major per gli "over 50" in svolgimento sul percorso di Turnberry (par 70) in Scozia. E’ in vetta con 64 (-6) il tedesco Bernhard Langer tallonato con 65 (-5) da Mark McNulty, nato nello Zimbabwe e ora cittadino irlandese. Al terzo posto con 66 (-4) gli statunitensi Tom Lehman, Michael Allen, Dick Mast e Jay Don Blake, il sudafricano David Frost e il taiwanese Chien Soon Lu. Al 16° con 69 (-1) Tom Watson, al 49° con 71 (+1) il gallese Ian Woosnam, al 66° con 72 (+2) gli americani Fred Couples e Mark Calcavecchia e l’australiano Greg Norman. Per Rocca un birdie e sette bogey. Il montepremi è di due milioni di dollari. Prologo – Costantino Rocca sarà l’unico italiano presente nel Senior Open Championship (26-29 luglio), uno dei major per gli "over 50" che avrà luogo sul percorso di Turnberry in Scozia. Tengono banco i giocatori statunitensi con Tom Watson e Fred Couples – grandi favoriti insieme all’inglese Roger Chapman che si è imposto nei primi due major stagionali – Tom Lehman, Tom Kite, Olin Browne, Steve Jones, Mark Brooks, Steve Pate, Chip Beck e Mark Calcavecchia. Nel field vi sono altri campioni quali l’australiano Greg Norman, il tedesco Bernhard Langer, lo scozzese Sandy Lyle, l’inglese Tony Jacklin e l’argentino Eduardo Romero. Hanno chance di vincere anche gli inglesi Carl Mason e Gary Wolstenholme, gli australiani Mike Harwood e Peter Fowler. il thailandese Boonchu Ruangkit  e l’americano Tim Thelen. Il montepremi è di due milioni di dollari.

 

I risultati