fbpx

Challenge Tour: Porteous a segno nel Kenya Open 25° Ravano, 41° Quintarelli

  11 Aprile 2015 News
Condividi su:

Nicolò Ravano, recuperando sedici posizioni nel giro finale, si è classificato 25° con 282 colpi  (71 70 71 70, -6) nel Barclays Kenya Open, gara d’apertura del Challenge Tour 2015 – dopo la cancellazione del Madeira Islands Open – che si è svolta sul tracciato del Karen CC (par 72) a Nairobi, in Kenya, dove ha vinto con 271 (66 65 72 68, -17) il sudafricano Haydn Porteous. Al 41° posto con 285 (71 71 70 73, -3) Niccolò Quintarelli.   Porteous (nella foto di Thomas Mbuvi), 21 anni e da dilettante vincitore degli Internazionali d’Italia Under 16 a Biella (2008), ha raggiunto nel turno conclusivo il connazionale Brandon Stone (271 – 69 66 67 69), che lo precedeva di una lunghezza dopo tre giri, e poi lo ha battuto con un eagle (contro un par), imbucando il secondo colpo alla prima buca di spareggio (12ª, par 4, metri 280). In terza posizione con 272 (-16) l’inglese George Woolgar, in quarta con 273 (-15) il connazionale Sam Walker, in quinta con 275 (-13) l’olandese Daan Huizing e in sesta con 276 (-12) lo svedese Jens Fahrbring, il finlandese Jaakko Makitalo e il francese Victor Riu.   Porteous, che ha ricevuto un assegno di 32.000 euro su un montepremi di 200.000 euro, ha recuperato con un 68 (-4) dovuto a sei birdie e a due bogey, Stone ha opposto un parziale di 69 (-3) con sei birdie, un bogey e un doppio bogey. Per Ravano 70 (-2) colpi con un eagle, quattro birdie e quattro bogey e per Quintarelli 73 (+1) con quattro birdie e cinque bogey. Sono usciti al taglio Alessio Bruschi (72 71) e Andrea Rota (71 72), 65.i con 143 (-1) e out per un colpo, e Matteo Delpodio, 129° con 151 (71 80, +7).   TERZO GIRO Nicolò Ravano (71 70 71) e Niccolò Quintarelli (71 71 70), sono al 41° posto con 212 (-4) colpi dopo il terzo giro del Barclays Kenya Open, gara d’apertura del Challenge Tour 2015 – dopo la cancellazione del Madeira Islands Open – che si sta svolgendo sul tracciato del Karen CC (par 72) a Nairobi, in Kenya.   Nuovo leader è il sudafricano Brandon Stone (202 – 69 66 67, -14) che ha sorpassato in vetta alla graduatoria il connazionale Haydn Porteous (203, -13). Saranno in corsa per il titolo anche l’inglese Sam Walker e l’olandese Daan Huizing, terzi con 204 (-12), il portoghese José Filipe Lima e l’inglese George Woolgar, quinti con 205 (-11), l’altro portoghese Ricardo Gouveia e lo scozzese Kellett Ross, settimi con 206 (-10).   Ravano ha girato in 71 (-1) colpi con quattro birdie e tre bogey, Quintarelli in 70 (-2) con sei birdie e quattro bogey. Sono usciti al taglio Alessio Bruschi (72 71) e Andrea Rota (71 72), 65.i con 143 (-1) e out per un colpo, e Matteo Delpodio, 129° con 151 (71 80, +7). Il montepremi è di  200.000 euro dei quali 32.000 euro andranno al vincitore.   SECONDO GIRO Nicolò Ravano, 43° con 141 colpi (71 70, -3), e Niccolò Quintarelli. 53° con 142 (71 71. -2), sono rimasti in gara nel Barclays Kenya Open, gara d’apertura del Challenge Tour 2015 – dopo la cancellazione del Madeira Islands Open – che si sta svolgendo sul tracciato del Karen CC (par 72) a Nairobi, in Kenya. Sono usciti Alessio Bruschi (72 71) e Andrea Rota (71 72), 65.i con 143 (-1) e out per un colpo, e Matteo Delpodio, 129° con 151 (71 80, +7).   E’ passato a condurre con 131 (66 65, -13) il sudafricano Haydn Porteous, che da dilettante si impose negli Internazionali d’Italia Under 16 a Biella (2008). Ha sorpassato il portoghese José Filipe Lima, secondo con 133 (-11), e ha quattro colpi di margine sull’olandese Daan Huizing, sul francese Cyril Bouniol e sul sudafricano Brandon Stone, terzi con 135 (-9). In sesta posizione con 136 (-8) un altro sudafricano, Louis De Jager, lo svizzero Damian Ulrich e il transalpino Victor Riu.   Porteous ha girato in 65 (-7) colpi con otto birdie e un bogey, Ravano in 70 (-2) con tre birdie e un bogey, Quintarelli in 71 (-1) con quattro birdie e tre bogey. Anche per Bruschi 71 colpi con tre birdie e due bogey, per Rota 72 (par) con un eagle, tre birdie e cinque bogey, e per Delpodio (80, +8) con due birdie e tre doppi bogey. Il montepremi è di  200.000 euro dei quali 32.000 euro andranno al vincitore.   PRIMO GIRO Matteo Delpodio, Niccolò Quintarelli, Nicolò Ravano e Andrea Rota sono tutti al 51° posto con 71 (-1) colpi nel Barclays Kenya Open, gara d’apertura del Challenge Tour 2015 – dopo la cancellazione del Madeira Islands Open  – che si sta svolgendo sul tracciato del Karen CC (par 72) a Nairobi, in Kenya. Ha un colpo in più Alessio Bruschi, 73° con 72 (par).   Guida la graduatoria con 64 (-8) il portoghese José Filipe Lima, che precede di due colpi lo spagnolo Emilio Cuartero, il sudafricano Haydn Porteous e il tedesco Sebastien Heisele. Al quinto posto con 67 (-5) lo svizzero Damian Ulrich, lo svedese Oscar Stark e l’olandese Daan Huizing e tra i sette giocatori all’ottavo con 68 (-4) il danese Andreas Harto e il finlandese Jaakko Makitalo.   Per Lima otto birdie senza bogey, per Quintarelli due birdie e un bogey, per Rota quattro birdie e tre bogey, per Delpodio cinque birdie, due bogey e un doppio bogey, per Ravano tre birdie e due bogey e per Bruschi due birdie e due bogey. Il montepremi è di  200.000 euro dei quali 32.000 euro andranno al vincitore.

 

PROLOGO Matteo Delpodio, Niccolò Quintarelli, Nicolò Ravano, Andrea Rota e Alessio Bruschi  prendono parte al Barclays Kenya Open (9-12 aprile) gara d’apertura del Challenge Tour 2015 – dopo la cancellazione del Madeira Islands Open  – che si svolge sul tracciato del Karen CC a Nairobi, in Kenya.   Tra i possibili protagonisti, insieme agli azzurri che hanno tutti ottime possibilità di competere ai vertici, il portoghese Ricardo Gouveia, lo scorso anno vincitore all’Olgiata dell’EMC Challenge, il belga Pierre Relecom,  gli inglesi Sam Walker, Max Orrin, Charlie Ford e Phillip Archer, il tedesco Bernd Ritthammer, il sudafricano Justin Walters, l’argentino Estanislao Goya e lo scozzese Peter Whiteford. Il montepremi è di  200.000 euro dei quali 32.000 euro andranno al vincitore.   I risultati