fbpx

Challenge Tour: Manley dopo cinque anni, Bergamaschi 5°

Filippo Bergamaschi
  17 Giugno 2018 News
Condividi su:

Filippo Bergamaschi, ha offerto una bella prestazione classificandosi quinto con 280 (70 68 70 72, -4) colpi nell’Hauts de France Golf Open (Challenge Tour), disputato sul percorso dell’Aa Saint-Omer GC (par 71) a Lumbres in Francia, dove è terminato 53° con 293 (71 73 78 71, +9) Francesco Laporta.

Ha ottenuto il secondo titolo in carriera, a distanza di cinque anni dal primo, il gallese Stuart Manley (278 – 68 69 73 68, -6) che ha concluso il torneo alla pari con lo scozzese Grant Forrest (278 – 72 66 72 68) e poi lo ha superato con un par alla terza buca di spareggio. Al terzo posto con 279 (-5) il portoghese Ricardo Santos e il francese Mathieu Fenasse, al quinto, insieme a Bergamaschi, l’inglese Tom Murray e l’olandese Daan Huizing, leader dopo tre turni, e all’ottavo con 281 (-3) il transalpino Edouard Dubois e il norvegese Eirik Tage Johansen.

Stuart Manley e Grant Forrest hanno realizzato lo stesso 68 (-3), il primo con cinque birdie e due bogey e lo scozzese con un eagle, tre birdie e due bogey. Filippo Bergamaschi (nella foto) ha girato in 72 (+1) colpi con tre birdie e quattro bogey e Francesco Laporta si è tenuto nel 71 del par con quattro birdie e altrettanti bogey. Al vincitore è andato un assegno di 28,800 euro su un montepremi di 180.000 euro.

Non hanno superato il taglio Edoardo Raffaele Lipparelli, 63° con 146 (73 73, +4), out per un colpo, Alessandro Tadini, 126° con 153 (77 76, +11), e Federico Maccario, 132° con 154 (75 79, +12). Si è ritirato Jacopo Vecchi Fossa.

 

I RISULTATI