fbpx

Challenge Tour: in Turchia primo titolo per Oliver Farr Quintarelli 7°, Delpodio 13°

  18 Maggio 2014 News
Condividi su:

Niccolò Quintarelli (nella foto) ha firmato un bel settimo posto con 290 colpi (72 70 73 75, +2) nel Turkish Airlines Challenge disputato sul percorso del National GC (par 72), a Belek in Turchia. Ha ottenuto il primo titolo nel Challenge Tour con 286 colpi (72 67 77 70, -2), unico giocatore sceso sotto par su un tracciato piuttosto insidioso, il 26enne gallese Oliver Farr alle prime esperienze nel circuito, che ha superato di due colpi l’inglese Dave Coupland, il danese Jeppe Huldahl e il francese Jerome Lando Casanova (288, par). Al quinto posto con 289 (+1) il tedesco Moritz Lampert e lo svedese Bjorn Akesson e al settimo, insieme a Quintarelli, anche l’altro tedesco Bernd Ritthammer e l’inglese Chris Hanson. Hanno offerto una buona prova Matteo Delpodio, 13° con 293 (71 75 74 73, +5), e Nicolò Ravano, 18° con 294 (75 68 73 78, +6), che all’inizio del terzo giro era in condizioni di potersi inserire nella corsa al titolo così come Quintarelli. Ha effettuato un buon recupero finale Alessandro Tadini, da 54° a 22° con 295 (73 73 78 71, +7), mentre ha ceduto Filippo Bergamaschi, da 26° a 62° con 303 (73 76 71 83, +15). Sono usciti al taglio: Domenico Geminiani, 64° con 150 (72 78, +6), out per un colpo, Andrea Rota, 85° con 153 (74 79, +9), Lorenzo Gagli, 114° con 156 (78 78, +12), a Andrea Perrino, 145° con 164 (86 78, +20). Farr, che ha guadagnato 28.000 euro su un montepremi di 175.000 euro, è andato in altalena fino alla buca 14 con tre birdie e tre bogey, poi con due birdie nelle ultime quattro ha fissato il 70 (-2) vincente staccando gli avversari al termine di una giornata in cui i leader in cima alla graduatoria sono cambiati per ben sette volte. Quintarelli ha girato in 75 (+3) con quattro birdie, cinque bogey e un doppio bogey, Del Podio in 73 (+1) con tre birdie e due doppi bogey, Ravano in 78 (+6) con sei bogey, Tadini in 71 (-1) con quattro birdie e tre bogey e Bergamaschi è scivolato su un 83 (+11) con un birdie, otto bogey e due doppi bogey.   Terzo giro – Niccolò Quintarelli è salito dal quinto al terzo posto con 215 colpi (72 70 73, -1) e Nicolò Ravano dal 12° al settimo con 216 (75 68 73, par) ed entrambi saranno in corsa per il titolo nel giro finale del Turkish Airlines Challenge (Challenge Tour) in svolgimento sul percorso del National GC (par 72), a Belek in Turchia. E’ passato a condurre il francese Jerome Lando Casanova con 213 (71 71 71, -3), che precede di un colpo l’inglese Dave Coupland (214, -2) e di due il quartetto di Quintarelli comprendente anche lo svedese Bjorn Akesson, lo scozzese Wallace Booth e il danese Jeppe Huldahl. Affiancano Ravano, gli inglesi Chris Paisley e Richard McEvoy, lo svedese Michael Jonzon e il gallese Oliver Farr. Sono a metà graduatoria Filippo Bergamaschi (73 76 71) e Matteo Delpodio (71 75 74), 26.i con 220 (+4), e si trova in bassa Alessandro Tadini, 54° con 224 (73 73 78, +8). Lando Casanova ha infilato il terzo 71 (-1) di fila con cinque birdie e quattro bogey, mentre Quintarelli e Ravano hanno realizzato un 73 (+1), il primo con tre birdie e quattro bogey e il secondo con quattro birdie, due bogey e un triplo bogey. Per Bergamaschi 71 colpi con cinque birdie e quattro bogey, per Delpodio 74 (+2) con tre birdie e cinque bogey, per Tadini 78 (+6) con due birdie, tre bogey, un doppio bogey e un triplo bogey. Sono usciti al taglio: Domenico Geminiani, 64° con 150 (72 78, +6), out per un colpo, Andrea Rota, 85° con 153 (74 79, +9), Lorenzo Gagli, 114° con 156 (78 78, +12), a Andrea Perrino, 145° con 164 (86 78, +20). Il montepremi è di 175.000 dollari dei quali 28.000 andranno al vincitore.   Secondo giro – Niccolò Quintarelli, quinto con 142 colpi (72 70, -2), e Nicolò Ravano, 12° con 143 (75 68, -1), sono i due italiani meglio classificati nel Turkish Airlines Challenge (Challenge Tour) in svolgimento sul percorso del National GC (par 72), a Belek in Turchia. E’ al comando con 139 (72 67, -5) il gallese Oliver Farr, che precede il francese Guillaume Cambis (140, -4),  l’inglese Dave Coupland e l’australiano Scott Arnold (141, -3). Hanno superato il taglio Alessandro Tadini (73 73) e Matteo Delpodio (71 75), 32.i con 146 (+2), e Filippo Bergamaschi, 53° con 149 (73 76, +5). Sono andati fuori Domenico Geminiani, 64° con 150 (72 78, +6), out per un colpo, Andrea Rota, 85° con 153 (74 79, +9), Lorenzo Gagli, 114° con 156 (78 78, +12), a Andrea Perrino, 145° con 164 (86 78, +20). Farr ha guadagnato la leadership con un 67 (-5) dovuto a sette birdie e a due bogey, Quintarelli è salito con un 70 (-2) frutto di cinque birdie e tre bogey e Ravano ha siglato un bel 68 (-4) con sette birdie e tre bogey. Per Tadini 73 (+1) colpi con tre birdie e quattro bogey, per Delpodio 75 (+3) con due birdie e cinque bogey, per Bergamaschi 76 (-4) con due birdie e sei bogey. Il montepremi è di 175.000 euro dei quali 28.000 andranno al vincitore.   Primo giro – Il 26enne francese Guillaume Cambis è al comando con 68 (-4) colpi nel Turkish Airlines Challenge (Challenge Tour) in svolgimento sul percorso del National GC (par 72), a Belek in Turchia, dove precede di un colpo lo svedese Michael Jonzon e gli inglesi Matt Ford e Chris Paisley (69, -3). Ha effettuato un bel giro in 71 (-1) Matteo Delpodio, decimo, e non è stato da meno Niccolò Quintarelli, 21° con 72 (par). Sono nella parte buona della classifica anche Alessandro Tadini e Filippo Bergamaschi, 33.i con 73 (+1), e Andrea Rota, 49° con 74 (+2), mentre devono recuperare per evitare il taglio Nicolò Ravano, 69° con 75 (+3), Lorenzo Gagli e Domenico Geminiani, 105.i con 78 (+6). Complicata la situazione di Andrea Perrino, 148° con 86 (+14). In una graduatoria in cui solo venti giocatori sono sotto par, occupano la quinta piazza con 70 (-2) gli inglesi Robert Coles, Jason Palmer e Andrew Johnston, l’australiano Scott Arnold e il coreano Byeong-hun An. Cambis, che ha fatto una buona gavetta nell’Alps Tour e che ora è a caccia del primo titolo nel circuito, ha segnato sette birdie e tre bogey, Delpodio tre birdie e due bogey, Quintarelli tre birdie, un bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 175.000 euro dei quali 28.000 andranno al vincitore.   Prologo – Prende finalmente ritmo la stagione del Challenge Tour, che ora proporrà un calendario continuo fino al termine della stagione dopo un inizio al rallentatore e con lunghe pause. E’ in programma sul percorso del National GC, a Belek in Turchia, il Turkish Airlines Challenge (15-18 maggio) dove saranno impegnati Alessandro Tadini, Lorenzo Gagli, Matteo Delpodio, Domenico Geminiani, Andrea Perrino, Niccolò Quintarelli, Andrea Rota, Filippo Bergamaschi e Nicolò Ravano. Puntano decisamente a una gara d’avanguardia Tadini e Gagli in un lotto di concorrenti in cui saranno molti i candidati alla vittoria, tra i quali citiamo il gallese Rhys Davies, il sudafricano Dylan Frittelli, l’australiano Daniel Gaunt, gli olandesi Maarten Lafeber e Wil Besseling, l’inglese Oliver Wilson e l’argentino Daniel Vancsik. Il montepremi è di 175.000 euro dei quali 28.000 andranno al vincitore.   I risultati