fbpx

Challenge Tour: in Kenya primo tiolo per Jake Roos 40° Gagli, 46° Bergamaschi

  09 Marzo 2014 News
Condividi su:

Il sudafricano Jake Roos si è imposto con 278 colpi (69 68 71 70, -10) nel Barclays Kenya Open, il torneo inaugurale del Challenge Tour 2014 svoltosi sul percorso del Karen CC (par 72), a Nairobi in Kenya. In bassa classifica Lorenzo Gagli, nella foto, 40° con 288 (73 70 70 75, par), Filippo Bergamaschi, 46° con 289 (74 71 73 71, +1), Alessandro Tadini, 56° con 292 (76 66 70 80, +4), e Alessio Bruschi, 72° con 294 (72 73 75 74, +6). Roos,  34enne di Pretoria, professionista dal 2005 e con sei successi in una carriera svolta nel Sunshine Tour, grazie a un parziale di 70 (-2, con quattro birdie e due bogey) ha avuto la meglio per un colpo sul danese Jesse Jensen, sul francese Adrien Bernadet e sullo spagnolo Pedro Oriol (279. -9). Al quinto posto con 281 (-7) l’inglese Steven Brown, lo statunitense Dodge Kemmer, il francese Thomas Linard, lo svedese Pontus Widegren e il sudafricano Danie Van Tonder. Al vincitore è andato un assegno di 32.000 euro su un montepremi di 200.000 euro. Hanno perso posizioni nel turno conclusivo Lorenzo Gagli e Alessandro Tadini. Il primo, 23° dopo 54 buche, è scivolato su un 75 (+3) con un eagle, tre birdie, sei bogey e un doppio bogey, mentre Tadini, che era 14°, ha segnato un inatteso 80 (+8) con due birdie, sei bogey e due doppi bogey. Per Bergamaschi 71 (-1) colpi con un eagle, tre birdie, due bogey e un doppio bogey, per Bruschi 74 (+2) con due birdie, due bogey e un doppio bogey. Sono usciti al taglio Niccolò Quintarelli, 69° con 146 (69 77, +2), Andrea Rota, 81° con 147 (73 74, +3), e Matteo Delpodio, 92° con 148 (73 75, +4). Si è ritirato Nicolò Ravano.   Terzo giro – Hanno recuperato posizioni Alessandro Tadini,  da 25° a 14° con 212 (76 66 70, -4), e Lorenzo Gagli, da 36° a 23° con 213 (73 70 70, -3), nel Barclays Kenya Open, il torneo con cui è iniziata la stagione 2014 del Challenge Tour sul percorso del Karen CC (par 72), a Nairobi in Kenya. Sono rimasti in bassa classifica Filippo Bergamaschi, 54° con 218 (74 71 73, +2), e Alessio Bruschi, 63° con 220 (72 73 75, +4). Lo spagnolo Alvaro Velasco (208 – 66 70 72, -8), leader nei primi due giri, è stato agganciato dal connazionale Pedro Oriol (69 69 70) e dal sudafricano Jake Roos (69 68 71). Il trio precede di un colpo i sudafricani Oliver Bekker e Danie Van Tonder, l’inglese Sam Hutsby, il francese Adrien Bernadet, il danese Lasse Jensen e il keniano Greg Snow (209, -7). Hanno girato in 70 (-2) colpi sia Tadini, con quattro birdie e due bogey, sia Gagli con un eagle, tre birdie e tre bogey. Per Bergamaschi un 73 (+1) con sei birdie e sette bogey e per Bruschi un 75 (+3) con un birdie e quattro bogey. Sono usciti al taglio Niccolò Quintarelli, 69° con 146 (69 77, +2), Andrea Rota, 81° con 147 (73 74, +3), e Matteo Delpodio, 92° con 148 (73 75, +4). Si è ritirato Nicolò Ravano. Il montepremi è di 200.000 euro dei quali 32.000 euro destinati al vincitore.   Secondo giro – Alessandro Tadini, da 86° a 25° con 142 (76 66, -2), e Lorenzo Gagli, da 63° a 36° con 143 (73 70, -1), hanno recuperato posizioni nel secondo giro del Barclays Kenya Open, il torneo con cui è iniziata la stagione 2014 del Challenge Tour sul percorso del Karen CC (par 72), a Nairobi in Kenya e dove ha mantenuto la leadership lo spagnolo Alvaro Velasco (136 – 66 70, -8). Sono rimasti in gara anche Filippo Bergamaschi (74 71) e Alessio Bruschi (72 73), 57.i con 145 (+1), e sono usciti al taglio Niccolò Quintarelli, 69° con 146 (69 77, +2), Andrea Rota, 81° con 147 (73 74, +3), e Matteo Delpodio, 92° con 148 (73 75, +4). Velasco è seguito con 137 (-7) dall’inglese Oliver Wilson e dal sudafricano Jake Ross e con 138 (-6) dal keniano Greg Snow, dagli iberici Pedro Oriol e Jordi Garcia Pinto, dal danese Lasse Jensen e dallo svedese Pontus Widegren Tadini ha girato in 66 (-6) colpi con un eagle, cinque birdie e un bogey; Gagli in 70 (-2) con cinque birdie e tre bogey; Bergamaschi in 71 (-1) con quattro birdie e tre bogey; Bruschi in 73 (+1) con due birdie e tre bogey. Il montepremi è di 200.000 euro dei quali 32.000 euro destinati al vincitore.   Primo giro – Con il Barclays Kenya Open è iniziata la stagione 2014 del Challenge Tour, che al momento prevede un calendario con 27 appuntamenti. Sul percorso del Karen CC (par 72), a Nairobi in Kenya, ha effettuato una buona partenza Niccolò Quintarelli, quinto con 69 (-3) colpi, il quale ne rende tre al leader, lo spagnolo Alvaro Velasco (66, -6). In seconda posizione con 67 (-5) il danese Lasse Jensen e il 20enne sudafricano Haydn Porteous, che nel 2008 vinse i Campionati Internazionali d’Italia Under 16 a Biella, e in quarta con 68 (-4) il coreano Byeong-hun An. Quintarelli, che ha segnato cinque birdie sulle prime nove buche (il via dalla 10ª) e due bogey nel rientro, ha la compagnia di altri dodici concorrenti tra i quali l’inglese Oliver Wilson, l’olandese Wil Besseling e il francese Edouard Dubois. Sono a metà classifica Alessio Bruschi, 49° con 72 (par), Lorenzo Gagli, Andrea Rota e Matteo Delpodio, 63.i con 73 (+1), e sono oltre la linea del taglio Filippo Bergamaschi, 86° con 74 (+2), e Alessandro Tadini, 116° con 76 (+4). Si è ritirato dopo 12 buche Nicolò Ravano. Il montepremi è di 200.000 euro dei quali 32.000 euro destinati al vincitore.   Prologo – Con il Barclays Kenya Open (6-9 marzo) inizia la stagione 2014 del Challenge Tour, che al momento prevede un calendario con 27 appuntamenti. Sul percorso del Karen CC, a Nairobi, scenderanno in campo Lorenzo Gagli, Alessandro Tadini, Alessio Bruschi, Matteo Delpodio, Niccolò Quintarelli, Andrea Rota, Filippo Bergamaschi e Nicolò Ravano con i primi due, scesi dall’European Tour, particolarmente  motivati e decisi ad iniziare da subito la strada che porterà alla riconquista della ‘carta’. Saranno tra i favoriti in un field dove aspirano a un ruolo da protagonisti anche i sudafricani Dylan Frittelli e Danie Van Tonder, il francese Edouard España, l’inglese Nick Dougherty, il gallese Rhys Davies e il danese Andreas Harto. Il montepremi è di 200.000 euro dei quali 32.000 euro destinati al vincitore.   I risultati