fbpx

Challenge Tour: in Kenya prevale Soderberg Filippo Bergamaschi e Matteo Delpodio 28.i

  20 Marzo 2016 News
Condividi su:

Lo svedese Sebastian Soderberg si è imposto con 270 colpi (67 68 68 67, -18) nel Barclays Kenya Open, gara d’apertura del Challenge Tour 2016 che ha avuto luogo sul percorso del Karen CC (par 72) a Nairobi in Kenya. Hanno concluso al 28° posto con 283 (-5) Matteo Delpodio (75 66 71 71), nella foto, e Filippo Bergamaschi (72 71 68 72), quindi al 53° con 287 (-1) Lorenzo Gagli (71 71 72 73), al 65° con 290 (+2) Nicolò Ravano (74 70 77 69), al 68° con 291 (+3) Enrico Di Nitto (74 68 72 77) e ai 72° con 292 (+4) Alessandro Tadini (72 71 76 73).
Soderberg, 26enne di Eksjo, ha tenuto un bel passo nel finale con un 67 (-5 con sei birdie e un bogey) e ha conquistato il primo titolo nel circuito senza dare alcuna chance agli avversari. Ottima la prova del forte dilettante francese Romain Langasque, secondo con 273 (-15), e si è ben difeso anche il  tedesco Bernd Ritthammer, terzo con 274 (-14). Al quarto posto con 277 (-11) i sudafricani Christiaan Bezuidenhout e Dylan Frittelli. il norvegese Espen Kofstad e il tedesco Sebastian Heisele e all’ottavo con 278 (-10) gli olandesi Daan Huizing e Darius Van Driel, l’inglese Sam Walker e il tedesco Alexander Knappe. Non hanno superato il taglio Andrea Pavan (75 72) e Niccolò Quintarelli (72 75), 97.i con 147 (+3). Il  vincitore ha percepito 35.500 euro su un montepremi è di 220.000 euro.
TERZO GIRO – Lo svedese Sebastian Soderberg è al comando con 203 colpi (67 68 68, -13) a un giro dal termine del Barclays Kenya Open, gara d’apertura del Challenge Tour 2016 che si sta svolgendo sul percorso del Karen CC (par 72) a Nairobi in Kenya.
Inizierà il turno conclusivo con tre colpi di vantaggio sul francese Joel Stalter e sul tedesco Sebastian Heisele (206, -10), con quattro sul transalpino Clément Berardo (207, -9), e con cinque sull’inglese Steven Tiley, sul norvegese Espen Kofstad, sull’olandese Daan Huizing, sul sudafricano Jacques Blaauw, in vetta dopo due turni e in difficoltà con un 74 (+2), e sul forte dilettante francese Romain Langasque (208, -8).
Il miglior classificato tra i sei italiani rimasti in gara è Filippo Bergamaschi, 19° con 211 (72 71 68, -5). Lo seguono Matteo Delpodio, 26° con 212 (75 66 71, -4), Enrico Di Nitto (74 68 72) e Lorenzo Gagli (71 71 72), 44.i con 214 (-2), Alessandro Tadini, 70° con 219 (72 71 76, +3), e Nicolò Ravano, 73° con 221 (74 70 77, +5).
Un po’ accidentato il cammino di Sebastian Soderberg, con sette birdie e tre bogey (68, -4), ma efficace per prendere la leadership e stesso score per Bergamaschi con sette birdie e un triplo bogey. Per Delpodio 71 (-1) colpi con quattro birdie e tre bogey, per Di Nitto e per Gagli 72 (par) con tre birdie e tre bogey, per Tadini 76 (+4) con quattro birdie, tre bogey, un doppio bogey e un triplo bogey e per Ravano 77 (+5) con un birdie e sei bogey.
Non hanno superato il taglio Andrea Pavan (75 72) e Niccolò Quintarelli (72 75), 97.i con 147 (+3). Il montepremi è di 220.000 euro dei quali 35.500 euro saranno appannaggio del vincitore.
SECONDO GIRO – Matteo Delpodio, 22° con 141 colpi (75 66, -3), grazie a un parziale di 66 (-6), secondo score di giornata, ha rimontato 85 posizioni nel Barclays Kenya Open, gara d’apertura del Challenge Tour 2016 che si sta svolgendo sul tracciato del Karen CC (par 72) a Nairobi in Kenya, dove è al vertice con 134 (68 66, -10) il sudafricano Jacques Blaauw.
Sono rimasti in gara Lorenzo Gagli (71 71) ed Enrico Di Nitto (74 68), 33.i con 142 (-2), Filippo Bergamaschi (72 71) e Alessandro Tadini (72 71), 45.i con 143 (-1), e Nicolò Ravano, 58° con 144 (74 70, par), mentre sono usciti Andrea Pavan (75 72) e Niccolò Quintarelli (72 75), 97.i con 147 (+3).
Blaauw è tallonato dal connazionale Danie Van Tonder e dallo svedese Sebastian Soderberg (135, -9) e hanno uno svantaggio di due colpi il tedesco Bernd Ritthammer, autore di un 65 (-7) punteggio più basso del turno, il francese Adrien Saddier e l’inglese Sam Walker, quarti con 136 (-8). Al settimo posto con 138 (-6) l’inglese Garrick Porteous.
Jacques Blaauw, 30 anni, vanta tre successi nel Sunshine Tour, suo circuito di competenza. Ha realizzato il 66 (-6) con un eagle, sei birdie e due bogey, che Delpodio ha emulato con otto birdie e due bogey. Per Gagli 71 (-1) colpi con tre birdie e due bogey, per Di Nitto 68 (-4) con sette birdie e tre bogey, per Bergamaschi 71 con cinque birdie e quattro bogey così come per Tadini con quattro birdie, un bogey e un doppio bogey. Per Ravano 70 (-2) con sei birdie e quattro bogey, per Pavan 72 (par) con quattro birdie, due bogey e un doppio bogey e per Quintarelli 75 (+3) con tre birdie e sei bogey. Il montepremi è di 220.000 euro dei quali 35.500 euro saranno appannaggio del vincitore.
PRIMO GIRO- Lorenzo Gagli,34° con 71 (-1), ha realizzato il miglior score tra gli otto giocatori italiani partecipanti al Barclays Kenya Open, gara d’apertura del Challenge Tour 2016 che si sta svolgendo sul tracciato del Karen CC (par 72) a Nairobi in Kenya.
Guidano la graduatoria con 66 (-6) il tedesco Moritz Lampert e il sudafricano Danie Van Tonder, con un colpo di vantaggio sullo svedese Sebastian Soderberg e sui francesi Adrien Saddier e Clément Berardo (67, -5). Al sesto posto con 68 (-4) gli svedesi Steven Jeppesen e Simon Forsstrom e il sudafricano Jacques Blaauw e tra gli undici concorrenti al nono con 69 (-3) l’inglese Sam Walker, lo spagnolo Alvaro Velasco e lo svedese Mikael Lundberg.
Sono al 54° con 72 (par) Filippo Bergamaschi, Alessandro Tadini e Niccolò Quintarelli, al 92° con 74 (+2) Nicolò Ravano ed Enrico Di Nitto e al 107° con 75 (+3) Matteo Delpodio e Andrea Pavan.
Moritz Lampert ha fatto percorso netto con sei birdie senza bogey, mentre Danie Van Tonder ha macchiato lo score con un bogey, ma ha ottenuto la leadership realizzando un birdie in più del tedesco. Due birdie e un bogey per Gagli, tre birdie e altrettanti bogey per Tadini e Bergamaschi e par ottenuto anche da Niccolò Quintarelli seguendo una via piuttosto tortuosa con sei birdie, due bogey e due doppi bogey.
Per Ravano due birdie, due bogey e un doppio bogey, per Di Nitto due birdie e quattro bogey, per Delpodio e Pavan strade parallele con un eagle, tre birdie, quattro bogey e due doppi bogey. Il montepremi è di 220.000 euro dei quali 35.500 euro saranno appannaggio del vincitore.

 

PROLOGO – Matteo Delpodio, Andrea Pavan, Alessandro Tadini, Lorenzo Gagli, Niccolò Quintarelli, Enrico Di Nitto, Nicolò RavanoFilippo Bergamaschi partecipano al The Barclays Kenya Open (17-20 marzo), gara inaugurale del Challenge Tour 2016 che si svolge sul tracciato del Karen CC a Nairobi in Kenya.

Difficile fare previsioni, poiché non tutti i giocatori saranno al top, ma si attende qualcosa di buono dall’esperienza di Tadini, Gagli, Delpodio e Pavan. Hanno chances di proporsi ai vertici, tra gli altri, gli inglesi Sam Walker, Tom Murray e Jack Senior, i sudafricani Dylan Frittelli, Jacques Blaauw e Christiaan Basson, il belga Pierre Relecom, il norvegese Espen Kofstad, gli svedesi Pontus Widegren e Jens Dantorp e l’olandese Daan Huizing. Il montepremi è di 220.000 euro dei quali 35.500 euro saranno appannaggio del vincitore.