fbpx

CHALLENGE TOUR: A TADINI L’ECCO TOUR CHAMPIONSHIP

  18 Agosto 2012 News
Condividi su:

Alessandro Tadini (nella foto) ha vinto con 276 colpi (69 71 67 69), dodici sotto par, l’ECCO Tour Championship (Challenge Tour) sul percorso dello Stensballegaard Golf (par 72) a Horsens, in Danimarca. Il 39enne piemontese ha concluso il torneo alla pari con l’inglese James Busby (68 71 67 70) e poi lo ha superato nello spareggio conquistando il quarto titolo in carriera nel circuito. Al 67° posto con 296 (70 75 76 75, +8) Matteo Delpodio. E’ la quinta vittoria stagionale dei professionisti italiani che si aggiunge a quelle ottenute da Francesco Molinari (Open de España, European Tour), Marco Crespi (Telenet Trophy, Challenge Tour), Matteo Delpodio (Open Samanah, Alps Tour) e da Alessandra Averna (BTG1 Parador Malaga Golf, Banesto Tour). Tadini ha guadagnato 25.600 euro su un montepremi di 160.000 euro e ha fatto un bel salto in avanti nell’ordine di merito. Sono rimasti esclusi dal playoff per un colpo gli svedesi Kristoffer Broberg, che era imposto nelle ultime due gare del circuito, e Klas Eriksson (279, -11), quest’ultimo leader dopo tre giri e fuori gioco con un 72 (par), e si sono classificati in quinta posizione con 278 (-10) gli scozzesi Craig Lee e Steven O’Hara, il coreano Sihwan Kim, il danese Anders Schmidt Hansen, gli inglesi Graeme A. Clarke e Chris Paisley, il tedesco Nicolas Meitinger, il cileno Mark Tullo e l’islandese Birgir Hafthorsson. Ricco di colpi di scena il finale. Tadini (quattro birdie e un bogey per il parziale di 69, -3), leader dopo 14 buche, ha segnato alla 15ª l’unico bogey di giornata ed è stato superato da Hafthorsson grazie a un birdie sullo stesso green. Alla buca successiva l’islandese ha accusato il peso della leadership solitaria e si è defilato con un triplo bogey. Nel frattempo Busby, che era partito più tardi essendo secondo in classifica dopo tre giri alle spalle di Eriksson, si è portato in vetta con un birdie alla 14ª che gli ha dato un colpo di margine sul piemontese. Sull’ultima buca, però, il 30enne inglese (70, -2 con tre birdie e un bogey) non è riuscito a segnare il par del successo rimettendo in corsa Tadini. Matteo Delpodio ha chiuso in 75 (+3) con due birdie e cinque bogey. Sono usciti al taglio Andrea Perrino, 72° con 146 (73 73, +2) e fuori per un colpo, e Nino Bertasio, 83° con 147 (75 72, +3). Tadini è nato il 30 novembre 1973 a Borgomanero (NO). E’ professionista dalla fine dal 1994 e ha ottenuto il suo primo successo nella ‘carta nazionale’ l’anno successivo. Nel suo palmares figurano. come detto, quattro titoli nel Challenge Tour (Costarica Open 2004, Oceanico Group Pro Am Challenge 2008, Credit Suisse Challenge 2010 e l’attuale), due nel Campionato della PGA Italiana (2002, 2008) e uno Campionato Open (2009). Ha giocato per diversi anni nell’European Tour per il quale ha la ‘carta’ anche in questa stagione.   I risultati