fbpx

Challenge: Tadini 2° Perrino 4°, vince Koepka

  30 Settembre 2012 News
Condividi su:

Alessandro Tadini ha offerto ancora un’ottima prestazione nel Challenge Tour classificandosi al secondo posto con 203 colpi (66 69 68, -13) nel Challenge de Catalunya, disputato sulla distanza di 54 buche essendo stato annullato il terzo giro per il maltempo e vinto con 200 (68 67 65, -16) dallo statunitense Brooks Koekpa. Sul percorso del Club de Golf La Graiera (par 72), a Calafell nei pressi di Tarragona in Spagna, non è stato da meno Andrea Perrino, giunto quarto con 205 (71 65 69, -11), alla pari con gli inglesi Steven Tiley e Luke Goddard, trio che è stato preceduto dall’altro inglese Robert Dinwiddie, terzo con 204 (-12).

 

Al settimo posto con 206 (-10) il francese Alexandre Levy, il finlandese Roope Kakko, l’inglese Stuart Davis e il norvegese Espen Kofstad. Ha ceduto nettamente il danese Jeppe Huldahl, leader dopo due turni e terminato 11° con 207 (-9) dopo un 73 (+1). Al 45° Marco Crespi con 213 (71 70 72, -3), mentre è uscito al taglio Matteo Delpodio, 102° con 147 (74 73, +3). Giornata di grazia per Koepka, 22enne statunitense approdato quest’anno nel circuito e a segno per la prima volta all’ottavo torneo disputato. Ha imposto un ritmo altissimo sin dalle prime battute e ha chiuso con un gran 65 (-7), prodotto di un eagle e cinque birdie. Tadini non ha segnato bogey, ha fatto una gara attenta e mettendo a segno due dei quattro birdie (68, -4) nelle ultime due buche ha superato Dinwiddie guadagnando la seconda piazza. Perrino, sesto dopo 36 buche, ha girato in 69 (-3) colpi con quattro birdie e un bogey, rimontando due posizioni. Per Crespi un 72 (par) con tre birdie, un bogey e un doppio bogey. Tadini ha concluso per la quarta volta tra i top ten in stagione, oltre ad aver vinto l’Ecco Tour Championship, e con i 17.600 euro guadagnati è salito al quinto posto nell’ordine di merito. Anche Perrino con 8.000 euro ha fatto un buon passo avanti: è 50° e nelle prossime gare cercherà di entrare tra i primi 45 per poter disputare l’Apulia San Domenico Grand Final dove si assegneranno 20 carte per l’European Tour 2013. Sono dentro Marco Crespi (32°) e Matteo Delpodio (40°). Al vincitore sono andati 25.600 euro su un montepremi di 160.000 euro.

 

Terzo giro annullato – Il maltempo ha impedito il gioco nella terza giornata del Challenge de Catalunya, che si sta svolgendo sul percorso del Club de Golf La Graiera (par 72), a Calafell nei pressi di Tarragona in Spagna e di conseguenza è stato deciso di ridurre il torneo da 72 a 54 buche. Nel giro finale si riprenderà con Alessandro Tadini (nella foto) al secondo posto con 135 (66 69, -9) colpi, con Andrea Perrino al sesto con 136 (71 65, -8) e con Marco Crespi al 38° con 141 (71 70, -3). E’ in vetta il danese Jeppe Huldahl con 134 (64 70, -10) colpi, ma insieme a Tadini lo inseguono con un colpo di ritardo lo statunitense Brooks Koepka, l’inglese Luke Goddard e il tedesco Nicolas Meitinger. In sesta posizione Perrino è affiancato dal norvegese Espen Kofstad, dall’inglese Robert Dinwiddie e dallo svedese Pelle Edberg. Tutti questi giocatori sono naturalmente in corsa per il titolo. Non ha superato il taglio in quarto italiano in gara, Matteo Delpodio, 102° con 147 (74 73, +3). Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 spetteranno al vincitore.

Secondo giro – Alessandro Tadini è salito dal terzo al secondo posto con 135 (66 69, -9) colpi nel secondo giro del Challenge de Catalunya, che si sta svolgendo sul percorso del Club de Golf La Graiera (par 72), a Calafell nei pressi di Tarragona in Spagna. Si è portato dal 50° al sesto con 136 (71 65, -8) Andrea Perrino, con un bel parziale di 65 (-), e ha guadagnato terreno anche Marco Crespi, dal 50° a 38° con 141 (71 70. -3), mentre non ha superato il taglio Matteo Delpodio, 102° con 147 (74 73, +3).

Ha mantenuto la leadership il danese Jeppe Huldahl con 134 (64 70, 10) colpi, ma insieme a Tadini lo inseguono con un colpo di ritardo lo statunitense Brooks Koepka, l’inglese Luke Goddard e il tedesco Nicolas Meitinger. In sesta posizione Perrino è affiancato dal norvegese Espen Kofstad, dall’inglese Robert Dinwiddie e dallo svedese Pelle Edberg.

Tadini ha girato in 69 (-3) colpi con sei birdie e tre bogey; Perrino, come detto, in 65 con nove birdie e due bogey; Crespi in 70 (-2) con tre birdie e un bogey; Delpodio in 73 (+1) con quattro birdie, tre bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 spetteranno al vincitore.

 

Primo giro – Alessandro Tadini  è al terzo posto con 66 (-6) colpi dopo il primo giro del Challenge de Catalunya, che si sta svolgendo sul percorso del Club de Golf La Graiera (par 72), a Calafell nei pressi di Tarragona in Spagna. E’ in vetta alla graduatoria il danese Jeppe Huldahl con 64 (-8) colpi, seguito con 65 (-7) dallo scozzese Chris Doak, mentre il piemontese è affiancato dagli inglesi Luke Goddard e Stuart Davis, dal norvegese Espen Kofstad e dallo spagnolo Jordi Garcia Pinto. Sono al 50° posto con 71 (-1) Andrea Perrino e Marco Crespi, e si trova al 91° con 74 (+2) Matteo Delpodio.

 

Tadini ha effettuato un ottimo giro con sette birdie e un solo bogey; Perrino ha segnato cinque birdie e quattro bogey e Crespi due birdie e un bogey. Delpodio, che domenica scorsa è giunto secondo nell’Open de Toulose intascando però la prima moneta perché superato da un dilettante, il francese Julien Brun, ha messo insieme un birdie e tre bogey. Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 spetteranno al vincitore.

 

Prologo – Nel Challenge Tour è iniziata la volata finale per la conquista dei primi 45 posti nell’ordine di merito che daranno diritto a disputare l’Apulia San Domenico Grand Final, sul percorso del San Domenico Golf (24-27 ottobre) dove si assegneranno le venti “carte” per l’European Tour 2013. Sul percorso del Club de Golf La Graiera, a Calafell nei pressi di Tarragona in Spagna, si disputa il Challenge de Catalunya (27-30 settembre) dove saranno in gara Alessandro Tadini, 8° nella money list, Marco Crespi (32°), Matteo Delpodio (38°) e Andrea Perrino (54°).  Per i primi tre l’obiettivo è consolidare la posizione nell’ordine di merito, mentre Perrino ha necessità di un buon risultato per recuperare le nove posizioni che al momento lo allontanano dall’ultima prova. Particolarmente motivato Matteo Delpodio, domenica scorsa superato dal dilettante Julien Brun nell’Open Toulouse, ma che ha potuto comunque intascare l’intero primo premio e rilanciare le sue ambizioni di passare nel tour superiore. Il quartetto azzurro avrà comunque una concorrenza spietata per la presenza di quasi tutti i migliori elementi del circuito, che ovviamente hanno le medesime motivazioni. Tra i partenti ricordiamo i francesi Alexandre Kaleka e Gary Stal, l’inglese Chris Paisley, il norvegese Espen Kofstad, lo scozzese Raymond Russell, l’argentino Daniel Vancsik, il danese Andreas Harto e il cileno Mark Tullo. Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 spetteranno al vincitore.   I risultati