fbpx

Challenge: Nino Bertasio cede, Max Orrin vince il Made in Denmark

Nino Bertasio
  17 Maggio 2015 News
Condividi su:

L’inglese Max Orrin ha vinto con 285 colpi (74 68 72 71, +1) il Made in Denmark Challenge (Challenge Tour) svoltosi sul tracciato del Royal Golf Club (par 71) a Copenhagen in Danimarca, dove si è giocato in condizioni difficili e con tutti i concorrenti autori di score sopra par. Ha ceduto vistosamente Nino Bertasio (nella foto), scivolato dal primo al 14° posto con 293 (69 73 69 82, +9), dopo un inatteso 82 (+11), mentre Matteo Delpodio, 33° con 298 (75 74 71 78, +14) è terminato a metà classifica.   Orrin, ventenne di Margate (Kent), ha colto il secondo titolo nel circuito lasciando a un colpo lo scozzese Andrew McArthur (286, +2). In terza posizione con 287 (+3) il francese Edouard Dubois, in quarta con 289 (+5) l’altro scozzese Peter Whiteford e l’inglese Jack Senior, in sesta con 290 (+6) l’irlandese Ruaidhri McGee, l’inglese Chris Hanson e il danese Andreas Harto.   Il vincitore, che ha ricevuto 27.200 euro su un montepremi di 170.000 euro, è andato verso il successo viaggiando in par (71), sia pure un po’ in altalena con quattro birdie e quattro bogey. Nessun birdie per Bertasio, che ha segnato sette bogey e due doppi bogey, e 78 (+7) colpi per Delpodio con due birdie, sette bogey e un doppio bogey. Sono usciti al taglio Nicolò Ravano, 127° con 158 (77 81, +16), e Filippo Bergamaschi, 140° con 161 (80 81, +16). Si è ritirato Andrea Rota.   TERZO GIRO – Nino Bertasio è al primo posto con 211 colpi (69 73 69, -2), alla pari con il francese Adrien Bernadet (211 – 76 68 67),  a un giro dal termine del Made in Denmark Challenge (Challenge Tour), che si sta svolgendo sul tracciato del Royal Golf Club (par 71) a Copenhagen in Danimarca.   La coppia di testa ha un colpo di vantaggio sullo scozzese Andrew McArthur, sull’inglese Jack Senior e sul transalpino Edouard Dubois (212, -1) e due sul danese Mads Sogaard (213, par). Saranno in corsa per il titolo anche il francese Sebastien Gros, lo scozzese Peter Whiteford, l’inglese Max Orrin e il danese Jeppe Huldahl, settimi con 214 (+1), l’inglese James Robinson e l’irlandese Ruaidhri McGee, 11.i con 215 (+2). Ha guadagnato 14 posizioni Matteo Delpodio, 30° con 220 (75 74 71, +7).   Bertasio ha iniziato la gara al terzo posto, poi è sceso al quarto e quindi è balzato al primo con un parziale di 69 (-2) frutto di tre birdie e di un bogey. Bernadet lo ha agganciato con un 67 (-4) dopo cinque birdie e un bogey. Per Delpodio 71 (par) colpi con quattro birdie, due bogey e un doppio bogey. Sono usciti al taglio Nicolò Ravano, 127° con 158 (77 81, +16), e Filippo Bergamaschi, 140° con 161 (80 81, +16). Si è ritirato Andrea Rota. Il montepremi è di 170.000 euro dei quali 27.200 andranno al primo classificato.   Secondo giro – Nino Bertasio, quarto con 142 colpi (69 73, par), si è mantenuto in alta classifica nel  Made in Denmark Challenge (Challenge Tour) in svolgimento sul tracciato del Royal Golf Club (par 71) a Copenhagen in Danimarca. E’ rimasto in gara Matteo Delpodio, 44° con 149 (75 74, +7) e sono usciti Nicolò Ravano, 127° con 158 (77 81, +16), e Filippo Bergamaschi, 140° con 161 (80 81, +16). Si è ritirato Andrea Rota. L’inglese Jack Senior (138 – 68 70, -4), ha sorpassato al vertice l’irlandese Ruaidhri McGee (139, -3) e si è portato al terzo posto con 140 (-2) lo scozzese Andrew McArthur. Affiancano Bertasio, il transalpino Edouard Dubois, l’inglese Max Orrin e i danesi Mads Sogaard e Jeppe Huldahl. Senior ha girato in 70 (-1) colpi con cinque birdie e quattro bogey, Bertasio in 73 (+2) con due birdie e quattro bogey e Delpodio in 74 (+3) con tre bogey. Il montepremi è di 170.000 euro dei quali 27.200 andranno al primo classificato.   PRIMO GIRO – Nino Bertasio ha effettuato un ottimo primo giro e con un parziale di 69 (-2) colpi è in terza posizione nel Made in Denmark Challenge (Challenge Tour) che si sta disputando sul tracciato del Royal Golf Club (par 71) a Copenhagen in Danimarca.   Guida la graduatoria con 67 (-4) l’irlandese Ruaidhri McGee,  tallonato con 68 (-3) dall’inglese Jack Senior. Affiancano Bertasio, il portoghese José Filipe Lima e lo svedese Oskar Henningsson e sono subito dietro, sesti con 70 (-1), il francese Edouard Dubois, lo scozzese Andrew McArthur, il danese Joachim B. Hansen e lo svedese Niclas Johansson.   E’ a metà graduatoria Matteo Delpodio, 51° con 75 (+4), e appaiono in difficoltà Nicolò Ravano, 92° con 77 (+6), Andrea Rota, 119° con 79 (+8), e Filippo Bergamaschi, 128° con 80 (+9). Il montepremi è di 170.000 euro dei quali 27.200 andranno al primo classificato.   PROLOGO – Il Challenge Tour fa tappa in Danimarca per il Made in Denmark Challenge (14-17 maggio) che avrà luogo sul tracciato del Royal Golf Club a Copenhagen e dove saranno impegnati Matteo Delpodio, Filippo Bergamaschi, Nicolò Ravano, Nino Bertasio e Andrea Rota.   Hanno tutti la possibilità di essere tra i protagonisti dell’evento insieme al gallese Rhys Davies, a segno domenica scorsa nel Turkish Airlines Challenge, agli svedesi Fredrik Andersson Hed, vincitore di un Open d’Italia (2010), e Bjorn Akesson, al danese Jeppe Huldahl, ai belgi Pierre Relecom e Hugues Joannes, agli inglesi William Harrold e Callum Shinkwin, al francese Alexandre Kaleka, al tedesco Bernd Ritthammer, al thailandese Prom Meesawat e allo statunitense John Hahn. Il montepremi è di 170.000 euro dei quali 27.200 andranno al primo classificato. I risultati