fbpx

Challenge: nel Kärnten Open primo titolo per Dylan Frittelli Bergamaschi 2°, Pavan e Rota 5.i

  30 Giugno 2013 News
Condividi su:

Il sudafricano Dylan Frittelli ha vinto con 267 colpi (67 64 65 71, -17) il Kärnten Golf Open (Challenge Tour), svoltosi sul percorso del Jacques Lemans GC (par 71), a St.Veit – Längsee in Austria e dove anche gli italiani sono stati grandi protagonisti. Infatti il neopro Filippo Bergamaschi (nella foto) si è classificato secondo con 270 (69 65 68 68, -14), alla pari con l’olandese Daan Huizing, mentre Andrea Pavan (69 65 70 68) e Andrea Rota (69 67 70 66) sono terminati quinti con 272 (-12) insieme al danese Mark F. Haastrup, allo scozzese Lloyd Saltman e all’inglese Sam Walker. Al quarto posto con 271 (-13) lo scozzese Andrew McArthur e al decimo con 273 (-11) l’austriaco Manuel Trappel e il francese François Calmels. Altri due italiani sono andati a premio: Domenico Geminiani, 49° con 281 (70 69 70 72, -3), e Niccolò Quintarelli, 59° con 284 (69 69 74 72, par). Frittelli, 23enne sudafricano di Johannesburg con nonno italiano, ha colto il primo titolo alla settima gara disputata quest’anno e in carriera nel Challenge Tour. Ha anche partecipato con scarsa fortuna a quindici tornei nell’European Tour, la maggior parte dei quali in combinata con il Sunshine Tour, dove ha iniziato la sua vita professionale. Nel giro finale è partito con quattro colpi di vantaggio che ha pensato solo a gestire riuscendovi benissimo con un 71 (par) frutto di due birdie e di altrettanti bogey. E’ stato gratificato con 25.600 euro su un montepremi di 160.000 euro. Bergamaschi, 22enne di Treviglio e oro con la squadra azzurra ai Giochi del Mediterraneo (2009), ha ottenuto la categoria 12 per il circuito alla Qualifying School, e sta cercando di metterla a frutto nel migliore dei modi. Al quarto posto dopo 54 buche, è salito ancora con un 68 (-3) dovuto a cinque birdie e con il rammarico di due bogey proprio in chiusura. Gara d’attacco anche per Pavan autore anch’egli di un 68, con quattro birdie e un bogey, che gli ha permesso di guadagnare sei posizioni, e per Rota, che con un 66 (-5, con cinque birdie e un bogey) di posizioni ne ha recuperate quattordici. Geminiani e Quintarelli hanno girato in 72 (+1), il primo con sei birdie, cinque bogey e un doppio bogey, il secondo con tre birdie e quattro bogey. Non hanno superato il taglio: Marco Crespi (72 69) e Andrea Maestroni (72 69), 65.i con 141 (-1), Gregory Molteni, 77° con 142 (69 73, par), Francesco Laporta (70 75), Federico Colombo (74 71) e Andrea Perrino (74 71), 103.i con 145 (+3), Leonardo Motta, 116° con 146 (73 73, +4), e Nicolò Ravano, 124° con 147 (76 71, +5). Terzo giro – Filippo Bergamaschi è salito dal sesto al quarto posto con 202 colpi (69 65 68, -11), dove ha la compagnia dell’irlandese Peter O’Keeffe e dell’inglese Sam Walker, nel Kärnten Golf Open (Challenge Tour), che si sta svolgendo sul percorso del Jacques Lemans GC (par 71), a St.Veit – Längsee in Austria. Ha disceso la classifica di cinque gradini, ma è rimasto in alto, Andrea Pavan, 11° con 204 (69 65 70, -9), hanno praticamente mantenuto la posizione Andrea Rota, 19° con 206 (69 67 70, -7), e Domenico Geminiani, 39° con 209 (70 69 70, -4), ed  è scivolato verso il basso Niccolò Quintarelli, 61° con 212 (69 69 74, -1). Ha fatto il vuoto Dylan Frittelli, leader con 196 (67 64 65, -17), 23enne sudafricano di Johannesburg con nonno italiano, venuto da poco a cercar fortuna in Europa, che proverà a conquistare il suo primo titolo dall’alto dei quattro colpi di vantaggio, a un giro dal termine, sull’inglese Billy Hemstock (200, -13). Al terzo posto con 201 (-12) lo scozzese Lloyd Saltman, al settimo con 203 (-10) il danese Mark F. Haastrup, l’irlandese Niall Kearney, l’inglese Zane Scotland e il francese François Calmels. Frittelli, dopo il 64 (-7) del secondo turno, si è espresso con un 65 (-6) frutto di sei birdie e, in 54 buche, ha segnato un solo bogey. Bergamaschi (68, -3), neopro 22enne di  Treviglio, ha segnato cinque birdie e un bogey; Pavan (70, -1) sei birdie, tre bogey e un doppio bogey; Rota (70) cinque birdie, due bogey e un doppio bogey; Geminiani (70) quattro birdie e tre bogey; Quintarelli (74, +3) tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey. Non hanno superato il taglio: Marco Crespi (72 69) e Andrea Maestroni (72 69), 65.i con 141 (-1), Gregory Molteni, 77° con 142 (69 73, par), Francesco Laporta (70 75), Federico Colombo (74 71) e Andrea Perrino (74 71), 103.i con 145 (+3), Leonardo Motta, 116° con 146 (73 73, +4), e Nicolò Ravano, 124° con 147 (76 71, +5). Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 andranno al vincitore. Secondo giro – Andrea Pavan e Filippo Bergamaschi  sono al sesto posto con 134 (-8) colpi e con gli stessi parziali (69 65) nel Kärnten Golf Open (Challenge Tour), in svolgimento sul percorso del Jacques Lemans GC (par 71), a St.Veit – Längsee in Austria. Al 15° con 136 (69 67, -6) Andrea Rota, al 30° con 138 (69 69, -4) Niccolò Quintarelli e al 40° con 139 (70 69, -3) Domenico Geminiani. Guida la graduatoria con 131 (67 64, -11) Dylan Frittelli, 23enne sudafricano di Johannesburg venuto da poco a cercar fortuna in Europa, che ha sorpassato lo scozzese Lloyd Saltman (132, -10). In terza posizione con 133 (-9) il francese Edouard Dubois, l’irlandese Peter O’Keeffe e l’inglese Billy Hemstock, mentre sono alla pari con Pavan e Bergamaschi il danese Mark F. Haastrup, lo statunitense Dodge Kemmer, l’irlandese Nial Kearney, l’inglese Lloyd Kennedy e l’austriaco Roland Steiner. Frittelli ha girato in 64 (-7) con un eagle, sei bridie e un bogey; Pavan e Bergamaschi in 65 (-6), il primo con sei birdie, il secondo con sette birdie e un bogey. Non hanno superato il taglio: Marco Crespi (72 69) e Andrea Maestroni (72 69), 65.i con 141 (-1), Gregory Molteni, 77° con 142 (69 73, par), Francesco Laporta (70 75), Federico Colombo (74 71) e Andrea Perrino (74 71), 103.i con 145 (+3), Leonardo Motta, 116° con 146 (73 73, +4), e Nicolò Ravano, 124° con 147 (76 71, +5). Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 andranno al vincitore. Primo giro – Andrea Pavan, Gregory Molteni, Andrea Rota, Filippo Bergamaschi e Niccolò Quintarelli sono al 27° posto con 69 (-2) colpi dopo il primo giro del Kärnten Golf Open (Challenge Tour), in svolgimento sul percorso del Jacques Lemans GC (par 71), a St.Veit – Längsee in Austria. Guida la classifica con 63 (-8) il 28enne scozzese di Edimburgo Lloyd Saltman, nessun titolo nel circuito, che è tallonato dall’austriaco Florian Praegant con 64 (-7). Al terzo posto con 65 (-6) lo statunitense Dodge Kemmer e il danese Mark F. Haastrup. al quinto con 66 (-5) il francese Edouard Dubois, l’irlandese Peter O’Keeffe, l’inglese Billy Hemstock e gli austriaci Roland Steiner e Manuel Trappel. Degli altri otto italiani in campo sono in 46ª posizione con 70 (-1) Domenico Geminiani e Francesco Laporta e sono oltre il limite del taglio Marco Crespi e Andrea Maestroni, 85.i con 72 (+1). Leonardo Motta, 99° con 73 (+2), Federico Colombo e Andrea Perrino, 111.i con 74 (+3), e Nicolò Ravano, 136° con 76 (+5). Saltman ha segnato un eagle, sette birdie e un bogey; per Pavan e Quintarelli tre birdie e un bogey; per Rota e Molteni cinque birdie e tre bogey; per Bergamaschi due birdie e quattro bogey.  Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 andranno al vincitore. Prologo – Sarà molto nutrita la pattuglia italiana al Kärnten Golf Open (27-30 giugno), gara del Challenge Tour che si disputerà sul percorso del Jacques Lemans GC, a St.Veit – Längsee in Austria. Tredici i rappresentanti azzurri:  Andrea Pavan, Federico Colombo, Marco Crespi, Andrea Perrino, Gregory Molteni, Niccolò Quintarelli, Domenico Geminiani, Leonardo Motta, Francesco Laporta, Andrea Maestroni, Nicolò Ravano, Filippo Bergamaschi e Andrea Rota. Per Andrea Pavan, secondo domenica scorsa nello Scottish Challenge, un posto di diritto nella lista dei favoriti che compende, tra gli altri, l’austriaco Markus Brier, il francese François Calmels, gli inglesi Nick Dougherty, Sam Walker e Oliver Wilson, l’australiano Matthew Zions, l’olandese Wil Besseling, il portoghese José-Filipe Lima, il coreano Byeong-hun An e lo spagnolo Agustin Domingo. Il montepremi è di 160.000 euro dei quali 25.600 andranno al vincitore.   I risultati