fbpx

Challenge: nel Foshan Open titolo a Elvira, 11° Crespi

  20 Ottobre 2013 News
Condividi su:

Marco Crespi (nella foto) si è classificato all’11° posto con 281 colpi (71 70 69 71, -7) nel Foshan Open (Challenge Tour), disputato sul tracciato del Foshan Golf Club (par 72) a Shishan Town in Cina. Ha guadagnato una posizione Andrea Pavan, l’altro italiano in gara, 25° con 285 (70 73 72 70, -3). Il 26enne spagnolo Nacho Elvira, leader dopo tre turni, ha attuato una strategia molto prudente, che però gli ha dato ragione e con un giro finale nel 72 del par (un birdie e un bogey) ha ottenuto il primo titolo nel circuito con lo score di 275 colpi (68 68 66 72, -14). Si è anche giovato dei bogey che hanno impedito all’indiano Shiv Kapur e all’inglese Sam Walker di costringerlo al play off: entrambi si sono dovuti accontentare del secondo posto con 275 (-13) insieme all’altro inglese Tyrrell Hutton. Quinta posizione con 277 (-11) per l’inglese Phillip Archer, sesta con 278 (-10) per lo svedese Niclas Lemke e per l’australiano Scott Arnold, ottava con 279 (-9) per l’olandese Wil Besseling. Crespi ha messo insieme due birdie e un bogey per il 71 (-1) di giornata e Pavan tre birdie e un bogey per il 70 (-2). Elvira è stato gratificato con 41.234 euro su un montepremi di 260.000 euro. Terzo giro – Marco Crespi (nella foto) ha rimontato altre sette posizioni e si è portato in decima con 210 colpi (71 70 69, -6) a un giro dal termine del Foshan Open (Challenge Tour), che si sta svolgendo sul tracciato del Foshan Golf Club (par 72) a Shishan Town in Cina. E’ in 26ª con 215 (70 73 72, -1) l’altro italiano in gara, Andrea Pavan, leader della money list. Guida la graduatoria con 202 (68 68 66) il 26enne spagnolo Nacho Elvira, che ha lasciato a tre lunghezze gli inglesi Tyrrell Hatton e Sam Walker (205, -11), entrambi al vertice dopo due turni. Al quarto posto con 206 (-10) l’indiano Shiv Kapur e al quinto con 207 (-9) l’irlandese Wil Besseling, che hanno buone speranze di poter competere per il titolo, mentre sembrano troppo lontani il gallese Rhys Davis e l’inglese Phillip Archer, sesti con 208 (-8), lo statunitense Daniel Im e l’australiano Scott Arnold, ottavi con 209 (-7). Crespi si è espresso con un parziale di 69 (-3) dovuto a tre birdie, Pavan in 72 (par) con quattro birdie e altrettanti bogey. Il montepremi è di 260.000 euro dei quali 41.234 destinati al vincitore. Secondo giro – Marco Crespi è salito dal 23° al 17° posto con 141 colpi (71 70, -3) e Andrea Pavan è sceso dal 15° al 25° con 143 (70 73, -1) nel secondo giro del Foshan Open (Challenge Tour), che si sta svolgendo sul tracciato del Foshan Golf Club (par 72) a Shishan Town in Cina. Cambio della guardia in cima alla graduatoria dove si sono portati con 135 (-9) gli inglesi Tyrrell Hatton (66 69) e Sam Walker (66 69), tallonati dallo spagnolo Nacho Elvira (136, -8). In quarta posizione l’olandese Wil Besseling e l’australiano Scott Arnold, leader nel primo turno insieme al gallese Rhys Davies ora in sesta con 138 (-6) alla pari con il francese Julien Guerrier, con lo scozzese Raymond Russell e con l’indiano Shiv Kapur. In decima con 139 (-5) lo statunitense Brinson Paolini e in 49ª con 147 (+3) il francese François Calmels, vincitore di due gare in stagione come Pavan. Entrambi salirebbero direttamente nel circuito maggiore in caso di terzo successo. Crespi ha siglato un 70 (-2) con quattro birdie e due bogey, Pavan un 73 (+1) con tre birdie e quattro bogey. Il montepremi è di 260.000 euro dei quali 41.234 destinati al vincitore. Primo giro – Andrea Pavan ha concluso al 15° posto con 70 (-2) colpi e Marco Crespi al 23° con 71 (-1) il primo giro del Foshan Open (Challenge Tour), che si sta svolgendo sul tracciato del Foshan Golf Club (par 72) a Shishan Town in Cina. Sono in vetta con 65 (-7) il gallese Rhys Davies e l’australiano Scott Arnold seguiti con 66 (-6) dagli inglesi Tyrrell Hatton e Sam Walker. Al quinto posto con 68 (-4) gli scozzesi Raymond Russell e Duncan Stewart, l’olandese Wil Besseling, lo svedese Niklas Lemke e lo spagnolo Nacho Elvira, al decimo con 69 (-3) lo svedese Jens Dantorp e il danese Thomas Norret. L’indiano Shiv Kapur è alla pari con Pavan, mentre Crespi è affiancato dallo statunitense Brinson Paolini e del francese François Calmels, che ha ottenuto due titoli in stagione come Pavan. Percorso pulito per Davies con sette birdie e più articolato, ma altrettanto efficace, per Arnold con un eagle, sette birdie e due bogey. Per Pavan, che ha per obiettivo primario il consolidamento della leadership nella money list, cinque birdie, un bogey e un doppio bogey; per Crespi, che vuole invece entrare tra i top ten dell’ordine di merito dove attualmente è undicesimo, tre birdie e due bogey. Il montepremi è di 260.000 euro dei quali 41.234 destinati al vincitore. Prologo – Andrea Pavan, leader della money list, e Marco Crespi, undicesimo, saranno i due soli italiani in gara nel Foshan Open (17-20 ottobre) in programma sul tracciato del Foshan Golf Club a Shishan Town in Cina. E’ la terz’ultima gara del Challenge Tour che poi si concluderà con il National Bank of Oman Golf Classic (24-17 ottobre, Muscat, Oman) e con il Dubai Festival City Grand Final (31 ottobre-3 novembre, Dubai). In Cina saranno in campo quasi tutti i migliori esponenti del circuito tra i quali gli olandesi Daan Huizing e Tim Sluiter, i francesi Victor Riu, François Calmels ed Edouard Dubois, il coreano Sihwan Kim, lo svedese Jens Dantorp, il finlandese Roope Kakko, gli spagnoli Agustin Domingo e Jordi Garcia Pinto, gli inglesi Robert Dinwiddie. Oliver Wilson, Nick Dougherty e Sam Walker, lo statunitense Brinson Paolini, il sudafricano Dylan Frittelli, l’indiano Shiv Kapur e l’australiano Daniel Gaunt. Nutrita la rappresentanza cinese, ma difficilmente qualcuno dei giocatori locali potrà inserirsi nella corsa al titolo. Per Pavan, due a volte a segno in stagione, l’obiettivo è quello di rafforzare la leadership nell’ordine di merito (E 128.540) dove ha circa 9.000 euro di vantaggio su Brooks Koepka, che ormai non è più della partita essendo salito nell’European Tour, e oltre 27.000 su Daan Huizing. Per Crespi il traguardo è inserirsi tra i top ten. Il montepremi è di 260.000 euro dei quali 41.234 destinati al vincitore.   I risultati