fbpx

Challenge: in Slovacchia a segno Virto, 28° Gagli Senior: titolo a Linhart Bianco 42°, Rocca 66°

  12 Luglio 2015 News
Condividi su:

CHALLENGE TOUR: LO SPAGNOLO BORJA VIRTO BRUCIA IL PORTOGHESE RICARDO GOUVEIA NEL D+D REAL SLOVAKIA CHALLENGE. 28° LORENZO GAGLI – Lo spagnolo Borja Virto (271 – 69 67 69 66, -17), (nella foto di Pavel Poulicek), ha realizzato un birdie sull’ultima buca e ha superato in extremis il portoghese Ricardo Gouveia (272, -16) nel D+D REAL Slovakia Challenge (Challenge Tour), svoltosi sul tracciato del Penati Golf Resort (par 72), a Senica in Slovacchia. Al terzo posto con 273 (-15) il danese Jeff Winther , al comando dopo tre turni, al quarto con 275 (-13) gli scozzesi Jack Doherty, Scott Henry e Jamie McLeary e al settimo con 276 (-12) l’inglese Simon Wakefield.   Ha mantenuto il 28° con 283 (69 73 71 70, -5) Lorenzo Gagli, ha recuperato qualcosa Nicolò Ravano, 43° con 286 (70 73 74 69, -2), e sono rimasti praticamente nella stessa posizione Alessandro Tadini, 50° con 288 (68 74 74 72, par), e Nino Bertasio, 62° con 292 (72 72 76 72, +4).   Virto, 24enne di Pamplona, lo scorso anno ha vinto due gare nell’Alps Tour ed è passato nel Challenge Tour con la quarta piazza nell’ordine di merito. Ha rimontato dal quarto posto con otto birdie, l’ultimo decisivo, e due bogey per il 66 (-6). A Gouveia, a segno la scorsa settimana nell’AEGEAN Airlines Challenge Tour in Germania, non è bastato per il bis un 68 (-4) con un eagle “4” alla buca 15, un insolito par 6 di 716 metri, cinque birdie e tre bogey.   Per Gagli un 70 (-2) con sette birdie e cinque bogey e per Ravano un parziale di 69 (-3) con tre birdie senza bogey. Anche Tadini e Bertasio (72, par, per entrambi)  hanno segnato un eagle alla lunga 15 con l’aggiunta di tre birdie e di cinque bogey per il primo e con un birdie e tre bogey per il secondo. Virto, per il primo titolo sul circuito, è stato gratificato con 26.400 euro sui 165.000 in palio.   Terzo giro Lorenzo Gagli, 28° con 213 colpi (69 73 71, -3), ha guadagnato otto posizioni nel terzo giro del  D+D REAL Slovakia Challenge (Challenge Tour), che termina sul tracciato del Penati Golf Resort (par 72), a Senica in Slovacchia. Ne hanno perse alcune Alessandro Tadini, 49° con 216 (68 74 74, par), Nicolò Ravano, 53° con 217 (70 73 74, +1), e Nino Bertasio, 64° con 220 (72 72 76, +4).   Cambio della guardia in vetta alla classifica dove è salito con 203 (66 71 66, -13) il danese Jeff Winther, 27enne di Gladsaxe senza titoli nel circuito e bocciato lo scorso anno alla Qualifying School. E’ seguito con 204 (-12) dallo scozzese Jack Doherty e dal portoghese Ricardo Gouveia, con 205 (-11) dallo spagnolo Borja Virto e con 206 (-10) dallo scozzese Jamie McLeary. E’ sceso al sesto posto con 208 (-8) lo svedese Steven Jeppesen, leader insieme a Gouveia dopo due turni.   Winther ha realizzato sei birdie per il 66 (-6) e Gagli ha segnato quattro birdie e tre bogey (71, -1). Per Tadini 74 (+2) colpi con quattro birdie, quattro bogey e un doppio bogey; per Ravano stesso score con sei birdie, quattro bogey e due doppi bogey; per Bertasio 76 (+4) con due birdie, due bogey e due doppi bogey. Non hanno superato il taglio: Andrea Rota (75 70) e Matteo Delpodio (73 72), 65.i con 145 (+1) e fuori per un colpo, Niccolò Quintarelli (71 76) e Andrea Romano (74 73), 85.i con 147 (+3), Filippo Bergamaschi (74 76) e Leonardo Motta (77 73), 110.i con 150 (+6). Il montepremi è di 165.000 euro (26.400 euro per il vincitore).   Secondo giro – Lorenzo Gagli (69 73) e Alessandro Tadini (68 74), sono scesi al 36° posto con 142 (-2) colpi nel D+D REAL Slovakia Challenge (Challenge Tour), che si sta svolgendo sul tracciato del Penati Golf Resort (par 72), a Senica in Slovacchia.   Sono passati a condurre con 135 (-9), risalendo dalle retrovie, il portoghese Ricardo Gouveia (69 66) e lo svedese Steven Jeppesen (70 65), che precedono di misura gli spagnoli Borja Virto e Luis Claverie e lo scozzese Jack Doherty (136, -8), leader dopo un turno. Al sesto posto con 137 (-7) l’olandese Jeff Winther e l’inglese Paul Howard, al 47° con 143 (70 73, -1) Nicolò Ravano e al 54° con 144 (72 72, par) Nino Bertasio.   Non hanno superato il taglio: Andrea Rota (75 70) e Matteo Delpodio (73 72), 65.i con 145 (+1) e fuori per un colpo, Niccolò Quintarelli (71 76) e Andrea Romano (74 73), 85.i con 147 (+3), Filippo Bergamaschi (74 76) e Leonardo Motta (77 73), 110.i con 150 (+6). Il montepremi è di 165.000 euro (26.400 euro per il vincitore).   Primo giro – Buona partenza di Alessandro Tadini,  sesto con 68 (-4) colpi, nel D+D REAL Slovakia Challenge (Challenge Tour), sul tracciato del Penati Golf Resort (par 72), a Senica in Slovacchia.   Gran ritmo dello scozzese Jack Doherty, leader con 65 (-7), ma non sono stati da meno il danese Jeff Winther e Daniel Gaunt, tornato a giocare sotto bandiera australiana dopo aver preso la nazionalità inglese, secondi con 66 (-6). Al quarto posto con 67 (-5) l’olandese Wil Besseling e il finlandese Janne Kaske, mentre l’inglese Simon Wakefield e lo scozzese Jamie McLeary sono tra i sette giocatori che affiancano Tadini.   Buone prove di Lorenzo Gagli, 14° con 69 (-3) e di Nicolò Ravano, 24° con 70 (-2). Sotto par anche Niccolò Quintarelli, 41° con 71 (-1) e con il 72 del par Nino Bertasio (57°). Sono oltre la linea del taglio Matteo Delpodio, 74° con 73 (+1), Andrea Romano e Filippo Bergamaschi, 89.i con 74 (+2), Andrea Rota, 108° con 75 (+3), e Leonardo Motta, 130° con 77 (+5). Doherty ha marciato spedito con otto bridie, a fronte di un bogey. Per Tadini cinque birdie e un bogey, per Gagli cinque birdie e due bogey, per Ravano sei birdie, due bogey e un doppio bogey e per Quintarelli un eagle “4” su un’insolita buca par 6 (la 15 di 716 metri), tre birdie e quattro bogey. Il montepremi è di 165.000 euro (26.400 euro per il vincitore).   Prologo  – Saranno dieci i giocatori italiani alla partenza del D+D REAL Slovakia Challenge (9-12 luglio), torneo del Challenge Tour che avrà luogo sul tracciato del Penati Golf Resort, a Senica in Slovacchia: Alessandro Tadini, Lorenzo Gagli, Matteo Delpodio, Filippo Bergamaschi, Nicolò Ravano, Niccolò Quintarelli,  Nino Bertasio, Andrea Rota, Leonardo Motta e Andrea Romano.   Tra i numerosi concorrenti in grado di prevalere citiamo i portoghesi Ricardo Gouveia, vincitore domenica passata dell’AEGEAN Airlines Challenge, e José Filipe Lima, gli inglesi Daniel Gaunt e Steven Brown, gli svedesi Jens Fahrbring e Bjorn Akesson, il tedesco Bernd Ritthammer, i belgi Pierre Relecom e Hugues Joannes, il danese Andreas Harto e il sudafricano Haydn Porteous.   Tra costoro anche Alessandro Tadini, che appare piuttosto tonico e che sta dividendo la sua stagione anche con apparizioni nell’European Tour, mentre tutti gli altri hanno ancora qualche problema da risolvere. Il montepremi è di 165.000 euro (26.400 euro per il vincitore).   I risultati    SENIOR TOUR: PRIMO TITOLO PER PEDRO LINHART, 42° BIANCO, 66° ROCCA – Lo spagnolo Pedro Linhart. 53enne di Las Palmas, ha conquistato il primo titolo nel Senior Tour imponendosi con 200 colpi (70 64 66, -16) nel WINSTONgolf Senior Open, disputato sul percorso del WINSTONgolf (par 72), a Vorbeck in Germania.   Nel giro finale Mauro Bianco, 42° con 218 (74 76 68, +2), ha guadagnato quindici posizioni e ne ha perse tredici Costantino Rocca, 66° con 224 (74 75 75, +8).   Linhart, che nella carriera sull’European Tour ha ottenuto un solo successo, ha superato di tre colpi l’inglese Barry Lane (203, -13) e di cinque l’altro inglese Paul Wesselingh (205, -11). In quarta posizione con 206 (-10) l’iberico José Manuel  Carriles, in quinta con 207 (-9) l’australiano Mike Harwood e in sesta con 208 (-8) lo svizzero André Bossert, lo spagnolo Santiago Luna e gli inglesi John Gould e Gary Marks. Al vincitore è andato un assegno di 45.000 euro su un montepremi di 300.000 euro.   Secondo giro Costantino Rocca, 53° con 149 colpi (74 75, +5), e Mauro Bianco, 57° con 150 (74 76, +6), hanno perso terreno nel WINSTONgolf Senior Open (Senior Tour), sul percorso del WINSTONgolf (par 72), a Vorbeck in Germania.   Nuovo leader con 134 (70 64, -10) è lo spagnolo Pedro Linhart, che inizierà il giro finale con due colpi di margine sull’inglese Gary Marks (136, -8)  e con tre sul sudafricano Chris Williams e sugli inglesi Bob Cameron e Paul Wesselingh (137, -7). Hanno qualche chance di inserirsi nella lotta per il titolo l’australiano Mike Harwood, il paraguaiano Carlos Franco e l’iberico José Manuel Carriles, sesti con 138 (-6). Il montepremi è di 300.000 euro dei quali 45000 andranno al vincitore.   Primo giro Costantino Rocca e Mauro Bianco sono appaiati in 28ª posizione nel WINSTONgolf Senior Open (Senior Tour), sul percorso del WINSTONgolf (par 72), a Vorbeck in Germania.   Sono in vetta con 69 (-3) colpi lo scozzese Scott Drummond e il sudafricano Chris Williams, tallonati con 70 (-2) dagli inglesi Bob Cameron, Paul Wesselingh e John Gould, dallo spagnolo Pedro Linhart e dallo scozzese Gordon Brand jr. Ottavi con 71 (-1) l’irlandese Des Smyth, l’australiano Mike Harwood, l’inglese Gary Marks e lo scozzese Bill Longmuir. Il montepremi è di 300.000 euro dei quali 45.000 andranno al vincitore.   Prologo – Nuovo impegno nel Senior Tour per Costantino Rocca e per Mauro Bianco che prendono parte al WINSTONgolf Senior Open (10-12 luglio, 54 buche), sul percorso del WINSTONgolf, a Vorbeck in Germania.   Tra i possibili candidati al titolo l’austriaco Gordon Manson, reduce dal successo nello Swiss Seniors Open, gli inglesi Philip Golding, Paul Wesselingh e Mark James, lo scozzese  Ross Drummond, l’australiano Peter Fowler, gli spagnoli Miguel Angel Martin e Santiago Luna, il danese Steen Tinning e lo svizzero André Bossert. Potrebbe entrare in extremis nel field Giuseppe Calì, seconda riserva. Il montepremi è di 300.000 euro dei quali 45.000 andranno al vincitore.   I risultati