fbpx

Challenge: in Scozia prevale Andrew Johnston, 33° Gagli

  29 Giugno 2014 News
Condividi su:

Sono terminati a metà classifica Lorenzo Gagli (mnella foto), 33° con 277 (69 70 71 67, -7), e Nicolò Ravano, 35° con 278 (70 68 71 69, -6), nello Scottish Hydro Challenge, torneo del Challenge Tour disputato al Macdonald Spey Valley GC (par 71) di Aviemore in Scozia. Ha conseguito il primo successo nel circuito con 265 colpi (66 65 68 66, -19) il 25enne londinese Andrew Johnston che ha preceduto di misura l’australiano Terry Pilkadaris e il tedesco Moritz Lampert (268, -16). Al quarto posto con 269 (-15) l’inglese Jack Senior e il gallese Oliver Farr, al sesto con 270 (-14) il cileno Mark Tullo, il francese Edouard España, lo svedese Bjorn Akesson, l’inglese Jamie Elson e il tedesco Florian Fritsch.

Il vincitore, al quale sono andati 40.000 euro su un montepremi di 250.000 euro, è partito forte con un eagle al quale ha aggiunto quattro birdie, ma si è messo a rischio di essere raggiunto per un bogey quasi in chiusura (66, -5). I suoi avversari diretti, però, non ne hanno saputo approfittare e, in particolare, Lampert che ha messo insieme sette birdie nelle ultime nove buche, ma prima si era gravato di tre bogey (67, -4). Anche Gagli ha concluso in 67 con sette birdie, un bogey e un doppio bogey, e Ravano in 69 (-2) con sei birdie e quattro bogey. Non hanno superato il taglio, caduto a 139 (-3), Niccolò Quintarelli, 94° con 143 (72 71, +1), Andrea Rota, 115° con 145 (73 72, +3), Filippo Bergamaschi, 126° con 146 (76 70, +4), e Matteo Delpodio, 144° con 149 (74 75, +7). Terzo giro – Sono rimasti in media classifica Nicolò Ravano, 38° con 209 colpi (70 68 71, -4), e Lorenzo Gagli, 43° con 210 (69 70 71, -3), nello Scottish Hydro Challenge, torneo del Challenge Tour che si sta disputando al Macdonald Spey Valley GC (par 71) di Aviemore in Scozia. Ha mantenuto la leadership con 199 colpi (66 65 68, -14) l’inglese Andrew Johnston, che precede il connazionale Jason Barnes, l’australiano Terry Pilkadaris e il tedesco Moritz Lampert, secondi con 201 (-12). In quinta posizione con 202 (-11) lo spagnolo Xavier Guzman, l’inglese Jamie Elson, lo svedese Bjorn Akesson e il tedesco Florian Fritsch. Hanno girato in 71 (par) colpi sia Ravano, con quattro birdie, un bogey e un triplo bogey, che Gagli, con quattro birdie, due bogey e un doppio bogey. Non hanno superato il taglio, caduto a 139 (-3), Niccolò Quintarelli, 94° con 143 (72 71, +1), Andrea Rota, 115° con 145 (73 72, +3), Filippo Bergamaschi, 126° con 146 (76 70, +4), e Matteo Delpodio, 144° con 149 (74 75, +7). Il montepremi è di 250.000 euro dei quali 40.000 euro gratificheranno il vincitore. Secondo giro – Nicolò Ravano, 27° con 138 colpi (70 68, -4), e Lorenzo Gagli, 46° con 139 (69 70, -3), sono rimasti in gara nello Scottish Hydro Challenge, torneo del Challenge Tour che si sta disputando al Macdonald Spey Valley GC (par 71) di Aviemore in Scozia. E’ passato a condurre con 131 (66 65, -11) l’inglese Andrew Johnston con un colpo di vantaggio sul connazionale Jason Barnes (132, -10). Al terzo posto con 133 (-9) l’australiano Terry Pilkadaris, al quarto con 134 (-8) lo svedese Bjorn Akesson, lo spagnolo Xavier Guzman e il francese Edouard España. Non hanno superato il taglio, caduto a 139 (-3), Niccolò Quintarelli, 94° con 143 (72 71, +1), Andrea Rota, 115° con 145 (73 72, +3), Filippo Bergamaschi, 126° con 146 (76 70, +4), e Matteo Delpodio, 144° con 149 (74 75, +7). Il montepremi è di 250.000 euro dei quali 40.000 euro gratificheranno il vincitore. Primo giro – Lorenzo Gagli, 30° con 69 (-2) colpi, ha realizzato il miglior score tra i sei italiani impegnati nello Scottish Hydro Challenge, torneo del Challenge Tour che si sta svolgendo al Macdonald Spey Valley GC (par 71) di Aviemore in Scozia. Guidano la graduatoria con 65 (-6) l’inglese Jason Barnes e il cileno Mark Tullo, con il minimo vantaggio sugli inglesi Sam Little, Andrew Johnston, Robert Coles e Lee Corfield, sui francesi Michael Lorenzo Vera ed Edouard España, sul danese Thomas Norret e sull’australiano Terry Pilkadaris (66, -5). E’ al 44° posto con 70 (-1) Nicolò Ravano e sono oltre la linea del taglio Niccolò Quintarelli, 83° con 72 (+1), Andrea Rota, 104° con 73 (+2), Matteo Delpodio, 116° con 74 (+3), e Filippo Bergamaschi, 134° con 76 (+5). Cammino parallelo per Barnes e per Tullo con sei birdie, senza bogey. Gagli ha segnato quattro birdie e due bogey; Ravano quattro birdie e tre bogey; Quintarelli due birdie e tre bogey; Rota un birdie e tre bogey; Delpodio tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey; Bergamaschi un birdie e sei bogey. Il montepremi è di 250.000 euro dei quali 40.000 euro gratificheranno il vincitore. Prologo – Lorenzo Gagli, Andrea Rota, Nicolò Ravano, Filippo Bergamaschi  Matteo Delpodio e Niccolò Quintarelli partecipano allo Scottish Hydro Challenge (26-29 giugno), torneo del Challenge Tour che si svolge al Macdonald Spey Valley GC di Aviemore in Scozia. Proveranno a mettere a frutto il loro buon momento Gagli, Rota, Ravano e Bergamaschi in un field nel quale figurano gli spagnoli Jordi Garcia Pinto e Antonio Hortal, i tedeschi Moritz Lampert e Bernd Ritthammer, i francesi Julien Guerrier e Thomas Linard, gli inglesi Daniel Gaunt, William Harrold e Oliver Wilson e il messicano Rodolfo Cazaubon. Il montepremi è di 250.000 euro dei quali 40.000 euro gratificheranno il vincitore.   I risultati