fbpx

Challenge: a segno Hebert, 17° Ravano LET Access: in Norvegia Valvassori al 16° posto

  10 Agosto 2014 News
Condividi su:

 Il francese Benjamin Hebert (201 – 65 67 69 72, -15) ha vinto il Norwegian Challenge (Challenge Tour) disputato sul percorso del Miklagard GC (par 72), a Kløfta in Norvegia, dove Nicolò Ravano (nella foto) ha ottenuto con 281 colpi (73 68 71 71, -7) un buon 17° posto dopo una rimonta iniziata dal 93° occupato nel primo turno. Al 47° con 286 (-2) Alessandro Tadini (70 71 71 74), al 56° con 288 (par) Federico Colombo (71 70 76 71) e Domenico Geminiani (70 70 70 78). Il vincitore ha contenuto, sia pure con un bel po’ di affanno, il tentativo di rimonta del tedesco Florian Fritsch, che aveva superato nel corso del terzo turno, il quale ha potuto solo ridurre di un colpo lo svantaggio (275 – 64 67 73 71, -13). In terza posizione con 276 (-12) il transalpino Cyril Bouniol, in quarta con 278 (-10) il cileno Mark Tullo, il danese Andreas Harto e lo scozzese Wallace Booth, in settima con 279 (-9) l’australiano Scott Arnold, lo svedese Pontus Widegren, lo statunitense Daniel Im e l’inglese Max Orrin. Hebert, 27enne di Brive, ha centrato il quarto titolo nel circuito dopo i tre datati 2011 con i quali nel corso della stagione era salito direttamente nell’European Tour e ora sta tentando di ritornarci quanto meno attraverso la money list. E in questa ottica gli saranno utili i 28.000 euro intascati su un montepremi di 175.000 euro. Per dieci buche ha mantenuto inalterato il margine su Fritsch segnando tre birdie e un bogey contro i due birdie del suo avversario, poi tra la buca 11 e al 15 c’è stato il ricongiungimento. Il francese, infatti, è incappato in due bogey e in un doppio bogey e il tedesco, sia pure passando per un bogey, lo ha riagganciato. Hebert ha comunque avuto la freddezza di riprendere in mano la situazione per imporsi con due birdie nelle ultime tre buche. In tale cinque birdie, tre bogey e un doppio bogey per il transalpino (72, par), due birdie e un bogey per il suo rivale (71, -1). Ravano ha infilato il secondo 71 di fila con un eagle, due birdie e tre bogey, Tadini è sceso di una posizione con un 74 (+2), frutto di un birdie e di tre bogey; Geminiani ne ha perse trenta con un 78 (+6) dovuto a un birdie, cinque bogey e a un doppio bogey, e Colombo ne ha recuperate 14 grazie a un 71 con quattro birdie e tre bogey. Nel 2011 questa gara è stata vinta da Andrea Pavan. Terzo giro – Il francese Benjamin Hebert (201 – 65 67 69, -15) ha sorpassato il tedesco Florian Fritsch (204 – 64 67 73, -12) nel terzo giro del Norwegian Challenge (Challenge Tour) che si conclude sul percorso del Miklagard GC (par 72), a Kløfta in Norvegia. Sono al 26° posto con 210 (-6) Domenico Geminiani (70 70 70, -6) e Nicolò Ravano (73 66 71) è al 46° con 212 (70 71 71, -4) Alessandro Tadini e al 70° con 217 (71 70 76, +1) Federico Colombo. Sarà in corsa per il titolo anche lo spagnolo Agustin Domingo, terzo con 205 (-1), mentre sarà difficile che possano recuperare i concorrenti al quarto posto con 207 (-7): gli svedesi Bjorn Akesson, Joakim Lagergren e Pontus Widegren, i danesi Andreas Harto e Jeff Winther, gli inglesi Matthew Fitzpatrick e Richard McEvoy, il transalpino Cyril Bouniol e lo statunitense Tain Lee. Hebert, 27enne di Brive, ha ottenuto tre titoli nel 2011 passando in corso di stagione nell’European Tour e ora cerca di ripercorrere la stessa strada, quanto meno attraverso la money list. Ha marciato in 69 (-3) colpi con cinque birdie e due bogey. Geminiani ha realizzato il terzo 70 (-2) consecutivo con bue birdie, Ravano ha girato in 71 (-1) con tre birdie e due bogey, Tadini ha ottenuto lo stesso score con quattro birdie. un bogey e un doppio bogey e Colombo ha perso parecchie posizioni dopo un 76 (+4) con un birdie e cinque bogey. Non hanno superato il taglio, caduto a 142 (-2) Lorenzo Gagli, 77° con 143 (69 74, -1), Niccolò Quintarelli e Filippo Bergamaschi, 88.i con 144 (par) e con gli stessi parziali (73 71), e Andrea Rota, 133° con 150 (73 77, +6). Il montepremi è di 175.000 euro dei quali 28.000 gratificheranno il vincitore. Nel 2011 questa gara è stata vinta da Andrea Pavan. Secondo giro  – Quattro, degli otto italiani in campo, sono rimasti in gara Norwegian Challenge (Challenge Tour) in svolgimento sul percorso del Miklagard GC (par 72), a Kløfta in Norvegia, e viaggiano in media classifica: Nicolò Ravano, 27° con 139 (73 66, -5), Domenico Geminiani, 33° con 140 (70 70, -4), Federico Colombo (71 70) e Alessandro Tadini (70 71), 46. con 141 (-3). Ha mantenuto la leadership il tedesco Florian Fritsch con 131 (64 67, -13) ed è rimasto nella sua scia il francese Benjamin Hebert (132, -12). Subito dietro altri due transalpinii, Sebastien Gross, terzo con 135 (-9), e Cyril Bouniol, quarto con 136 (-8). Ben dodici concorrenti sono al quinto posto con 137 (-7) e tra costoro si trovano il danese Andreas Harto, il transalpino Guillaume Cambis e gli statunitensi Tain Lee e Dodge Kemmer. Non hanno superato il taglio, caduto a 142 (-2) Lorenzo Gagli, 77° con 143 (69 74, -1), fuori per un colpo, Niccolò Quintarelli e Filippo Bergamaschi, 88.i con 144 (par) e con gli stessi parziali (73 71), e Andrea Rota, 133° con 150 (73 77, +6). Fritsch ha segnato 67 (-5) colpi con sei birdie e l’unico bogey dei primi due giri, ma ha fatto meglio Ravano con un 66 (-6) dovuto a sei birdie, senza sbavature. Per Colombo 70 (-2) colpi con quattro birdie e due bogey e per Tadini 71 (-1) con due birdie e un bogey. Il montepremi è di 175.000 euro dei quali 28.000 gratificheranno il vincitore. Nel 2011 questa gara è stata vinta da Andrea Pavan. Primo giro – Lorenzo Gagli ha concluso al 24° posto con 69 (-3) colpi, miglior score tra gli italiani, il giro iniziale del Norwegian Challenge (Challenge Tour) che si sta svolgendo sul tracciato del Miklagard GC (par 72), a Kløfta in Norvegia. E’ in vetta con 64 (-8) il tedesco Florian Fritsch, uno dei favoriti, che precede di misura due francesi, Benjamin Hebert e Guillaume Cambis (65, -7). In quarta posizione con 66 (-6) gli australiani Nathan Holman e Scott Arnold, in sesta con 67 (-5) l’inglese Matthew Southgate, l’austriaco Manuel Trappel, l’irlandese Niall Kearney, il portoghese Pedro Figueiredo e il dilettante norvegese Kristian Johannessen. Sono nella parte buona della graduatoria Alessandro Tadini e Domenico Geminiani, 37.i con 70 (-2), e Federico Colombo, 56° con 71 (-1) e si trovano oltre la linea di qualifica Niccolò Quintarelli, Nicolò Ravano, Filippo Bergamaschi e Andrea Rota, 93.i con 73 (+1). Fritsch ha segnato otto birdie, senza bogey, Gagli sei birdie e tre bogey. Anche Tadini ha evitato bogey, ma i birdie sono stati due. Per Colombo tre birdie e due bogey, per Quintarelli due birdie e tre bogey, per Ravano tre birdie e quattro bogey, per Bergamaschi due birdie, un bogey e un doppio bogey e per Rota tre birdie, due bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 175.000 euro dei quali 28.000 gratificheranno il vincitore. Nel 2011 questa gara è stata vinta da Andrea Pavan. Prologo – Lorenzo Gagli, Alessandro Tadini, Niccolò Quintarelli, Nicolò Ravano, Andrea Rota, Filippo Bergamaschi, Federico Colombo e Domenico Geminiani affrontano la trasferta in Norvegia per partecipare al Norwegian Challenge (7-10 agosto), evento del Challenge Tour che si svolge sul tracciato del Miklagard GC a Kløfta. Malgrado alcune defezioni tra i migliori del circuito, il field è comunque buono per la presenza dell’inglese William Harrold, degli statunitensi Connor Arendell e Daniel Im, degli svedesi Jens Fahrbring, campione uscente, e Bjorn Akesson, dei francesi Benjamin Hebert e Alexandre Kaleka, del cileno Mark Tullo, dell’australiano Terry Pilkadaris, dello spagnolo Antonio Hortal e dei tedeschi Florian Fritsch e Nicolas Meitinger. Il montepremi è di 175.000 euro dei quali 28.000 gratificheranno il vincitore. Nel 2011 questa gara è stata vinta da Andrea Pavan.   I risultati