fbpx

Campionato Nazionale Open: a La Bagnaia via con la Pro-Am

  19 Novembre 2013 News
Condividi su:

La tradizionale Pro-Am farà da prologo domani, mercoledì 20 novembre, al Campionato Nazionale Open sul percorso del Royal Golf La Bagnaia, a Murlo (SI).  Il torneo più longevo nel calendario italiano e il secondo per importanza dopo l’Open d’Italia chiuderà la serie di nove prove in cui si è articolato l’Italian Pro Tour, il circuito delle gare nazionali allestite dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf della FIG. La manifestazione ha quale major sponsor Continental, azienda leader nella fornitura di automotive e nella produzione dei pneumatici, e quali sponsor Banca Etruria, Regione Toscana, Comet, Consorzio Gallo Nero, Magniflex Materassi, Gasoline, Marbella Pellami, Brema Antica Sartoria, La Bagnaia Resort e Confesercenti. La Pro Am sarà l’occasione per vedere all’opera in anteprima alcuni di coloro che poi saranno tra i protagonisti dell’Open e in particolare i toscani Alessio Bruschi (nella foto) e Andrea Perrino, i lombardi Andrea Maestroni, Gregory Molteni e Federico Colombo che sono nel novero dei favoriti insieme a Emanuele Canonica, assente in questa prova. Da seguire, tra gli altri, anche Marco Bernardini, Nino Bertasio, Alessandro Grammatica e Andrea Rota. Tra le 32 squadre, composte da un professionista e da tre dilettanti, appaiono particolarmente agguerrite quelle di Continental, composte da giornalisti appassionati di golf. Si giocherà sulla distanza di 18 buche con formula “Net aggregate team score in relation to par” and “use your Pro”: per la classifica saranno conteggiati solo birdie, eagle e eventuali albatross, peraltro rarissimi. Inoltre ognuno dei dilettanti potrà chiedere al proprio pro di eseguire un qualsiasi colpo per suo conto, per una sola volta durante la gara. Partenza shotgun, ossia tutti insieme, alle ore 10,15. Dopo la Pro Am via al torneo (21-24 novembre, 72 buche), al quale saranno ammessi 78 concorrenti compresi sette dilettanti. Il taglio, dopo 36 buche, promuoverà ai due turni conclusivi i primi 40 classificati, i pari merito al 40° posto e i dilettanti che rientreranno nel punteggio di qualifica. Il montepremi è di 50.000 euro dei quali 7.250 euro spetteranno al vincitore. Questi i dilettanti: Renato Paratore, Michele Cea, Federico Maccario, Enrico Di Nitto, Giorgio De Filippi, Takayuki Matsui e Bruno Riffeser Monti. Nei giorni di gara l’ingresso per il pubblico sarà gratuito. Per la prima volta un torneo professionistico sarà ospitato a La Bagnaia Resort e sarà un’ottima occasione per evidenziare la bontà delle strutture e la qualità del percorso di 18 buche disegnato da Robert Trent Jones Junior. Il tracciato, lungo 6.101 metri (par 71), si snoda in collina, con dislivelli dolci, ampi fairways e greens abbastanza piccoli e ben difesi da numerosi bunkers. Ogni buca annovera almeno cinque differenti tees di partenza in grado di soddisfare sia i neofiti che i giocatori più esperti. Il campo è impreziosito da suggestivi laghi e da una maestosa club house dalla quale è possibile godere un’esclusiva vista su tutte le 18 buche e sulle torri di Siena. Il Resort ha al proprio interno due hotel, il Borgo La Bagnaia, cinque stelle con 70 camere, e il Borgo di Filetta, quattro stelle con 30 camere, ricavato da un borgo del 1200. Il complesso dispone inoltre di un Centro Congressi da 450 posti e di una SPA con acqua termale di oltre 1.500 metri.