fbpx

Campionati Nazionali Trofei Bevione/Goldschmid a Renato Paratore e a Laura Lonardi

  02 Giugno 2014 News
Condividi su:

Renato Paratore (Parco di Roma) e Laura Lonardi (Verona) hanno vinto i Campionati Nazionali Medal intitolati alla memoria di Franco Bevione e di Isa Goldschmid, i due fratelli che hanno dato tanto lustro al golf italiano con le loro innumerevoli vittorie. Nel torneo maschile – Trofeo Franco Bevione –  disputato al Golf Nazionale (par 72) Paratore ha avuto la meglio con 284 colpi (71 71 73 69, -4) nell’avvincente duello finale con Guido Migliozzi, del Club della Montecchia, secondo con un solo colpo di ritardo (285 – 68 74 73 70, -3). I due, ritenuti alla vigilia i grandi favoriti insieme a Riccardo Michelini,  erano alla pari all’inizio del turno finale e hanno dato vita a un gran golf espresso pure dai numeri: parziali di 69 (-3) per il romano e di 70 (-2) per il veneto. E anche Michelini (Modena) ha fatto la sua parte, occupando con 289 (+1) il terzo gradino del podio, dopo aver evidenziato le sue potenzialità a sua volta con un 70. In quarta posizione con 290 (+2) Philip Geerts (Olgiata) ed Enrico Di Nitto (Parco di Roma), in sesta con 291 (+3) Giacomo Garbin (Varese) e Luigi Botta (Torino), in ottava con 292 (+4) Filippo Zucchetti (Castelconturbia), in nona con 294 (+6) Gianmaria Rean Trinchero (Valle d’Aosta), in decima con 295 (+7) Federico Zucchetti (Castelconturbia), Costantino Peruzzi (Torino) ed Edoardo Raffaele Lipparelli (Torino), che difendeva il titolo. In sostanza un’alta classifica con buona parte dei migliori giocatori attuali. Paratore, diciotto anni nel prossimo dicembre, ha confermato il suo momento di forma smagliante. Quest’anno è andato a segno negli Internazionali del Portogallo e, prima di approdare a Sutri, aveva fatto parte della squadra europea vincitrice del Bonallack Trophy contro la selezione dell’Asia/Pacific e si era imposto Trofeo Agnelli. Nel suo palmares brilla la vittoria nel prestigioso Orange Bowl a fine 2013 e vi appaiono anche i successi nell’European Young Masters, (individuale, 2012), nel Junior Open in Inghilterra (categoria ragazzi, 2012) e negli Internazionali d’Italia Under 16 (2011). E’ stato per due volte nella rappresentativa continentale del Jacques Léglise Trophy, con un successo (2012), e sempre con la selezione continentale ha partecipato alla Junior Ryder Cup (2012). Nel campionato femminile  – Trofeo Isa Goldschmid – sul percorso del Circolo Golf Roma Acquasanta (par 71), che è stato la patria golfistica della grande campionessa, Laura Lonardi ha condotto la danza sin dalle prime battute e quando il suo vantaggio è diventato incolmabile ha tirato un po’ i remi in barca concludendo con 298 colpi (68 73 77 80, +14). Con una bella progressione Lucrezia Colombotto Rosso (Sanremo) ha rimontato dalla sesta piazza incamerando l’argento con 300 colpi (80 75 72 73, +16), mentre il bronzo lo ha meritatamente guadagnato Carolina Caminoli (Castelgandolfo) con 301 (+17), che ha segnato nel turno conclusivo 69 (-2) colpi, secondo score del torneo dopo il 68 (-3) di partenza della vincitrice. Al quarto posto con 302 (+18) Alessandra De Poli De Luigi (Monticello) e Ludovica Scandroglio (Milano), al sesto con 303 (+19), Giorgia Cervellin (Cansiglio), Arianna Scaletti (Croara) e Tullia Calzavara (Villa Condulmer). La 21enne Lonardi, ha iniziato a giocare a golf a 13 anni e dall’età di 18 indossa la maglia azzurra. E’ al secondo titolo tricolore dopo essersi imposta nel Campionato Ragazze Match Play (2011). Al suo attivo i Campionati Internazionali d’Italia (2012) e la Coppa d’Oro Città di Roma (2012).   Terzo giro – Sui percorsi del Golf Nazionale e del CG Roma Acquasanta si concludono i Campionati Nazionali maschili e femminili medal intitolati alla memoria di Franco Bevione e di Isa Goldschmid, i due fratelli che hanno dato tanto lustro al golf italiano. Vi prendono parte quasi tutti i migliori giocatori azzurri. Il torneo maschile – Trofeo Franco Bevione –  che si sta svolgendo al Golf Nazionale (par 72) sono passati al comando con 215 (-1) colpi i due grandi favoriti, Renato Paratore (71 71 73) del GC Parco di Roma, e Guido Migliozzi (68 74 73), del Golf della Montecchia. Saranno in corsa per il titolo nel giro finale anche Filippo Zucchetti (Castelconturbia), terzo con 217 (+1), Philip Geerts (Olgiata), Enrico Di Nitto (Parco di Roma) e Riccardo Michelini (Modena), quarti con 219 (+3), con quest’ultimo leader dopo due turni e messo in difficoltà da un 78 (+6). In settima posizione con 220 (+4) Edoardo Raffaele Lipparelli, campione uscente, e Luigi Botta, entrambi del CG Torino, in nona con 222 (+6) Jacopo Guasconi (Zoate) e Jacopo Vecchi Fossa (Modena). Nel campionato femminile  – Trofeo Isa Goldschmid – sul percorso del Circolo Golf Roma Acquasanta (par 71) Laura Lonardi (Verona) ha proseguito la sua corsa di testa e con il punteggio di 218 colpi (68 73 77, +5) ha ipotecato il titolo dall’alto dei sette colpi di margine su Camilla Mazzola (225, +12) del GC Villa d’Este. Al terzo posto con 226 (+13) Giorgia Cervellin (Cansiglio), Iole Pinifarina (Torino) e Ludovica Scandroglio (Milano), al sesto con 227 (+14) Lucrezia Colombotto Rosso (Sanremo), al settimo con 228 (+15) Alessandra De Poli De Luigi (Monticello) e all’ottavo con 229 (+16) Greta Minetti (Milano).   Secondo giro – Sui percorsi del Golf Nazionale e del CG Roma Acquasanta proseguono Campionati Nazionali maschili e femminili medal intitolati alla memoria di Franco Bevione e di Isa Goldschmid, i due fratelli che hanno dato tanto lustro al golf italiano. Vi prendono parte quasi tutti i migliori giocatori azzurri. Il torneo maschile – Trofeo Franco Bevione –  che si sta svolgendo al Golf Nazionale (par 72), ha subito un ritardo per il maltempo e il secondo turno si è concluso al mattino della terza giornata di gara. Il nuovo leader è Riccardo Michelini (Modena) con 141 colpi (74 67, -3), ma è incalzato da Renato Paratore (Parco di Roma) e da Guido Migliozzi (Montecchia) con 142 (-2). Al quarto posto con 143 (-1) Luigi Botta (Torino) e Giacomo Garbin (Varese), al sesto con 144 (par) Enrico Di Nitto (Parco di Roma) e Philip Geerts (Olgiata). Nel campionato femminile  – Trofeo Isa Goldschmid – sul percorso del Circolo Golf Roma Acquasanta (par 71), che è stata la patria golfistica della grande campionessa,  Laura Lonardi (Verona), nella foto, ha fatto il vuoto. Ha uno score di 141 (68 73, -1) e conduce con nove colpi di vantaggio su Camilla Mazzola del GC Villa d’Este (150, +8). In terza posizione con 151 (+9) Maria Vittoria Martinis (Montecchia) e Ludovica Scandroglio (Milano), al quinto con 152 (+10) Tullia Calzavara (Villa Condulmer), Barbara Borin (Olgiata), Iole Pininfarina (Torino) e Alessandra Fanali (Fiuggi Terme). Entrambi i tornei si giocano sulla distanza di 72 buche. Dopo 54 buche saranno ammessi all’ultimo giro i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto.   Primo giro – Guido Migliozzi (Montecchia) e Laura Lonardi (Verona) sono al comando dopo la prima giornata dei Campionati Nazionali maschili e femminili medal intitolati alla memoria di Franco Bevione e di Isa Goldschmid, i due fratelli che hanno dato tanto lustro al golf italiano. Vi prendono parte quasi tutti i migliori giocatori azzurri. Il torneo maschile – Trofeo Franco Bevione –  che si sta svolgendo al Golf Nazionale (par 72), nei pressi di Sutri (TV), Migliozzi ha realizzato uno score di 68 colpi, quattro sotto par, ma hanno ben tenuto Federico Sità (Royal Park I Roveri), nella sua scia con 69 (-3), e Philip Geerts (Olgiata), terzo con 70 (-2). Hanno concluso al quarto posto con 71 (-) e tre colpi di ritardo Renato Paratore, Enrico Di Nitto, entrambi del Parco di Roma, ed Edoardo Vizzotto (Royal Park I Roveri), al settimo con 72 (par) Filippo Zucchetti (Castelconturbia), e all’ottavo con 73 (+1) Teodoro Soldati (Lanzo), Giacomo Bianchi Albrici (Zoate), Federico Zuckermann (Firenze Ugolino), Costantino Peruzzi (Torino), Alberto Castagnara (Lignano), Giacomo Garbin (Varese) e Francesco Donaggio (Modena). Più indietro Riccardo Michelini (Modena), 15° con 74 (+2), ed Edoardo Raffaele Lipparelli (Torino), campione uscente, 27° con 75 (+3). Nel campionato femminile  – Trofeo Isa Goldschmid – sul percorso del Circolo Golf Roma Acquasanta (par 71), che è stata la patria golfistica della grande campionessa, la Lonardi ha girato in 68 (-3) colpi e ha subito allungato la classifica dando un segnale forte alle avversarie. Alessandra Fanali (Fiuggi Terme), seconda con 72 (+1), ha un distacco di quattro colpi e sono a sei Camilla Mazzola (Villa d’Este) e Iole Pininfarina (Torino), terze con 74 (+3). Al quinto posto con 76 (+5) Carlotta Ricolfi (Sanremo), Ludovica Scanèdroglio (Milano), Alessandra Braida (Royal Park I Roveri), Ludovica Farina (Villa Condulmer) e Arianna Scaletti (Croara). Più attardate Barbara Borin (Olgiata), decima con 77 (+6), Martina Flori (Montelupo), 14ª con 78 (+7), Carlotta Lanzi (Royal Park I Roveri), 17ª con 79 (+8), e Bianca Maria Fabrizio, 24ª con 80 (+9). Entrambi i tornei si giocano sulla distanza di 72 buche. Dopo 54 buche saranno ammessi all’ultimo giro i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto.   Prologo – Quasi tutti i migliori azzurri si sono dati convegno per partecipare ai Campionati Nazionali maschili e femminili medal (30 maggio-2 giugno), intitolati alla memoria di Franco Bevione e di Isa Goldschmid, i due fratelli che hanno dato tanto lustro al golf italiano. Il torneo maschile – Trofeo Franco Bevione – si svolgerà al Golf Nazionale, nei pressi di Sutri (VT), con 111 partenti. Difenderà il titolo Edoardo Raffaele Lipparelli (Torino) che non avrà vita facile contro i tanti suoi compagni in azzurro tra i quali citiamo Renato Paratore (Parco di Roma), Guido Migliozzi (Montecchia), Riccardo Michelini (Modena), Enrico Di Nitto (Parco di Roma), Teodoro Soldati (Lanzo), Jacopo Vecchi Fossa (Modena), Filippo Zucchetti (Castelconturbia), Paolo Ferraris (Royal Park I Roveri), Michele Cea (Parco di Roma) e Filippo Campigli (Torino). Il Campionato femminile (81 iscritte) si disputerà sul percorso del Circolo Golf Roma Acquasanta, praticamente la patria golfistica di Isa Goldschmid. Anche in questo caso ampio il numero delle pretendenti al titolo che comprende, tra le altre, Laura Lonardi (Verona), Martina Flori (Montelupo), Alessandra Braida e Carlotta Lanzi (Royal Park I Roveri), Carlotta Ricolfi e Lucrezia Colombotto Rosso (Sanremo), Bianca Maria Fabrizio e Ludovica Farina (Villa Condulmer), Barbara Borin (Olgiata), Camilla Mazzola (Villa d’Este), Camilla Acquarone (Rapallo), Arianna Scaletti (Croara) e Carolina Caminoli (Castelgandolfo). Entrambi i tornei si giocano sulla distanza di 72 buche. Dopo 54 buche saranno ammessi all’ultimo giro i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto.   Risultati maschile Risultati femminile