fbpx

Campionati Nazionali Ragazzi/e all’Acaya a Giovanni Manzoni e a Tasa Torbica

  16 Aprile 2016 News
Condividi su:

Giovanni Manzoni (Verona) e Tasa Torbica (Villa Condulmer), nella foto di Alessandro Bellicini, hanno vinto i Campionati Nazionali Ragazzi e Ragazze che si sono conclusi sull’impegnativo percorso dell’Acaya Golf & Country Club (par 71), a Vernole (LE). Hanno superato in finale rispettivamente Jacopo Albertoni (2/1) e Alessia Nobilio (1 up).
Nel torneo maschile, Trofeo Andrea Brotto, Giovanni Manzoni ha affrontato la finale (18 buche) con molta decisione passando con un margine di 3 up alla nona buca. Alla 10ª ha mandato la palla in acqua e Albertoni ha accorciato il divario, poi il portacolori del Marco Simone alla 16ª ha riaperto il match (1 down), ma alla 17ª Manzoni ha fatto sua la buca e quello che è il suo primo titolo italiano. Lo scorso anno si è imposto nel Trofeo Raffaele Cacciapuoti e nel 2014 ha fatto parte del team di Verona che ha conquistato il successo nel Torneo di Qualifica Ragazzi a Squadre.
Il 17enne milanese è terminato quinto nella qualifica su 36 buche medal (145 – 74 71, +3) dove hanno concluso in vetta con lo stesso score di 142 (par) Giulio Marinelli (Marco Simone, 70 72), che poi ha avuto il numero uno sul tabellone, e Riccardo Leo (Royal Park I Roveri, 70 72), al numero due.
Manzoni per arrivare in finale ha eliminato nell’ordine Edoardo Giletta (5/4), Andrea D’Agostino (5/3), Dylan De Prosperis (3/2) e in semifinale di Pier Francesco De Col (4/3). Albertoni, terzo in qualifica (143 – 76 67, +1), ha messo fuori gioco Giorgio Rizzo (3/2), Andrea Romano (2 up), Alfredo Bianchin (2/1) e in semifinale Riccardo Leo (3/2),
Nel campionato femminile, Trofeo Roberta Bertotto, Tasa Torbica è partita molto decisa con un 2 up in tre buche. Alessia Nobilio (Ambrosiano) ha reagito conquistando le buche 5 e 7 per pareggiare e poi è andata avanti alla 11ª. Reazione della rivale ancora 1 up dopo i passaggi alla 13ª e alla 14ª. La Nobilio ha impattato alla 16ª, ma una palla nella macchia mediterranea alla 17ª  le è praticamente costata il successo. Infatti la Torbica ha poi mantenuto l’1 up conseguito, pareggiando la 18ª.
Tasa Torbica, 16enne nata in Slovenia ma con passaporto italiano, ha nel suo palmares un titolo nel Campionato Foursome 2015 (con Alessia Avanzo) e due nel Campionato Assoluto a squadre con il team di Villa Conduilmer (2014-2015). Inoltre ha conquistato per due volte lo Slovenian Junior Tour (2015-2016).
La vincitrice è approdata ai match play con la quinta piazza (147 – 73 74, +5) nella qualificazione in cui ha prevalso Elena Verticchio (Olgiata) con 142 (68 74, par) davanti ad Alessia Nobilio (146 – 72 74, +4). Negli incontri diretti ha avuto la meglio su Ludovica Busetto (4/2), su Caterina Don (alla 19ª) e in semifinale su Elena Verticchio (4/3). La Nobilio ha regolato Maria Vittoria Corbi (4/2), Arianna Scaletti (4/3) e in semifinale Maeve Rossi (1 up).
Entrambe le gare si sono svolte  con la stessa formula: qualificazione su 36 buche medal e seconda fase  match play riservata ai primi 32 classificati nel torneo maschile e alle prime 16 in graduatoria in quello femminile.
QUARTA GIORNATA – Giovanni Manzoni-Jacopo Albertoni e Alessia Nobilio-Tasa Torbica, questi i due incontri di finale che concluderanno i Campionati Nazionali Ragazzi e Ragazze Match Play sul percorso dell’Acaya Golf & Country Club (par 71), a Vernole (LE), nella foto.
Nel torneo maschile, Trofeo Andrea Brotto, Giovanni Manzoni (Verona) ha avuto ragione nei quarti di Dylan De Prosperis (3/2)  del Parco di Roma e in semifinale di Pier Francesco De Col (4/3) del Royal Park I Roveri, una delle sorprese del torneo, il quale in precedenza aveva messo fuori gioco Giulio Marinelli (3/2) del Marco Simone, numero uno del tabellone dopo aver concluso la qualificazione su 36 buche medal in vetta (142 – 70 72, par) insieme a Riccardo Leo (70 72).
Leo (Royal Park I Roveri), dopo aver battuto Leonardo Schiavella (Castelgandolfo) per 4/3, ha lasciato strada in semifinale a Jacopo Albertoni (Marco Simone) che si è imposto per 3/2. Questi nei quarti aveva avuto la meglio per 2/1 su Alfredo Bianchin (Asolo).
Nel campionato femminile, Trofeo Roberta Bertotto, Tasa Torbica (Villa Condulmer) dopo aver superato i quarti al termine di un difficile incontro con Caterina Don (La Margherita), che ha ceduto solo alla 19ª buca, ha avuto il merito di estromettere Elena Verticchio (Olgiata) con un eloquente 4/3. La Verticchio, dominatrice della qualificazione (142 – 68 74, par), aveva sconfitto senza patemi la garlendina Carlotta Bolla (6/4).
Alessia Nobilio (Ambrosiano), seconda in qualifica, non ha avuto vita complicata contro Arianna Scaletti (Croara) battuta con un 4/3, ma in semifinale ha dovuto dare il meglio per eliminare dopo 18 tiratissime buche (1 up) la sua compagna di club di Maeve Rossi. A sua volta la Rossi era arrivata a competere per la finale con un 3/2 su Emilie Alba Paltrinieri (Villa Condulmer).
TERZA GIORNATA – Sul percorso dell’Acaya Golf & Country Club (par 71), a Vernole (LE), si designano i finalisti nella quarta giornata dei Campionati Nazionali Ragazzi e Ragazze Match Play in cui avranno luogo quarti e semifinali.
Nel torneo maschile, Trofeo Andrea Brotto, saranno di fronte Giulio Marinelli-Pier Francesco De Col, Dylan De Prosperis-Giovanni Manzoni, Riccardo Leo-Edoardo Schiavella e Jacopo Albertoni-Alfredo Bianchin.
Il numero uno del tabellone Giulio Marinelli (Marco Simone) ha messo fuori gioco Enrico Marchesini (7/6) e Giovanni Corradini (3/1), mentre Riccardo Leo (Royal Park I Roveri), che ha terminato la qualificazione con 36 buche medal con lo stesso score di Marinelli ma con numero due nel tabellone stesso, ha avuto ragione di Lorenzo Bouchard (5/4) e di Filippo Celli (2/1).
Buona la progressione di Pier Francesco De Col (Royal Park I Roveri), che ha battuto negli ottavi con un secco 5/4 Brando Monetti e bel match tra Dylan De Prosperis (Parco di Roma) e Gregorio Alibrandi che gli ha ceduto il passo (2/1). Giovanni Manzoni (Verona) ha sconfitto seccamente sia Edoardo Giletta (5/4), che Andrea D’Agostino (5/4) e Jacopo Albertoni (Marco Simone) ha estromesso Andrea Romano (2 up), che era uno dei favoriti. Alfredo Bianchin (Asolo) si è liberato di Ranieri Gabbanini (2 up), leader dopo il primo giro medal, ed Edoardo Schiavella (Castelgandolfo) è venuto a capo di un difficile avversario come Leonardo Novella (2/1).
Nel campionato femminile, Trofeo Roberta Bertotto, si sono disputati solo gli ottavi essendo 16 le giocatrici ammesse ai match play contro i 32 ragazzi. Elena Verticchio (Olgiata), prima in qualifica, ha dato vita ad un match molto equilibrato con Carolina Caminoli prevalendo di misura (1 up). Ora incontrerà Carlotta Bolla (Garlenda), vincitrice su Sharon Rossini (1 up). Caterina Don (La Margherita), una giovane in crescendo, ha sconfitto per 2/1 Clara Manzalini e avrà come prossima avversaria Tasa Torbica di Villa Condulmer (4/3 su Ludovica Busetto).
Alessia Nobilio (Ambrosiano) numero due del tabellone non ha lasciato chances a Maria Vittoria Corbi (4/2) e sarà interessante il suo prossimo confronto con Arianna Scaletti (Croara), che ha eliminato Amber Lee Svendsen (3/2). Infine Emilie Alba Paltrinieri (Villa Condulmer) affronterà Maeve Rossi (Ambrosiano). La prima ha sconfitto Karla Camila Vigliotta (5/4) e la seconda Alessandra Fanali (4/3).
SECONDA GIORNATA– Sul percorso dell’Acaya Golf & Country Club (par 71), a Vernole (LE), entrano nel vivo i Campionati Nazionali Ragazzi e Ragazze Match Play con la fase a eliminazione diretta.
Nel torneo maschile, Trofeo Andrea Brotto, hanno chiuso la qualificazione su 36 buche medal con lo stesso 142 (par) Giulio Marinelli (70 72, Marco Simone) e Riccardo Leo (70 72, Royal Park I Roveri), nell’ordine ai primi due posti nel tabellone.
Alle loro spalle con 143 (+1) Jacopo Albertoni (Marco Simone) e Dylan De Prosperis (Parco di Roma), con 145 (+3) Giovanni Manzoni (Verona) e Ranieri Gabbanini (Cosmopolitan), leader dopo un giro, e con 147 (+5) Leonardo Novella (Verona), Brando Monetti (Olgiata), Gianmarco Manfredi (Firenze), Edoardo Schiavella (Castelgandolfo), Alfredo Bianchin (Asolo) e Paolo Bregalanti (Gardagolf).
Per assegnare gli ultimi due posti tra i primi 32 della classifica, che disputeranno i match play, è stato necessario un playout tra quattro concorrenti con 155 (+13): lo hanno superato Lorenzo Bouchard (La Margherita) ed Enrico Marchesini (Miglianico), mentre sono usciti Roberto Roscioli (Gardagolf) e Massimiliano Campigli (Torino). Nel primo turno Marinelli-Marchesini e Leo-Bouchard.
Nel campionato femminile, Trofeo Roberta Bertotto, Elena Verticchio (Olgiata) ha concluso la sua corsa di vertice nella qualifica con 142 colpi (68 74, par), quattro di vantaggio su Alessia Nobilio (146, +4) dell’Ambrosiano. Subito dietro con 147 (+5) Emilie Alba Paltrinieri (Villa Condulmer), Clara Manzalini (Ambrosiano) e Tasa Torbica (Villa Condulmer) nell’ordine sul tabellone, quindi con 148 (+6) Maeve Rossi, terza giocatrice dell’Ambrosiano tra le prime sei, e settima con 149 (+7) Arianna Scaletti (Croara). Non sono entrate a sorpresa tra le sedici concorrenti ammesse ai match play Greta Minetto (Milano), campionessa uscente, 17ª con 154 (+12), e Benedetta Moresco (Padova), 18ª con 156 (+14).
Nel primo turno a eliminazione diretta Elena Verticchio se la vedrà con Carolina Caminoli (Castelgandolfo) in un derby laziale che si preannuncia interessante, anche se tra le due ci sono stati nel medal undici colpi di differenza.
PRIMA GIORNATA – Sul percorso dell’Acaya Golf & Country Club (par 71), a Vernole (LE), sono iniziati  i Campionati Nazionali Ragazzi e Ragazze Match Play con il primo dei due giri di qualifica su 36 buche medal.
Nel torneo maschile, Trofeo Andrea Brotto, è al comando con 68 (-3) Ranieri Gabbanini (Cosmopolitan), che precede di due colpi Giulio Marinelli (Marco Simone), Riccardo Leo (Royal Park I Roveri) e Paolo Bregalanti (Gardagolf). Al quinto posto con 71 (par) Alfredo Bianchin (Asolo), Edoardo Schiavella (Castelgandolfo) e Nicholas Capitanio (Bergamo) e all’ottavo con 73 (+2) Guglielmo Grillo (Monticello) e Dylan De Prosperis (Parco di Roma). Hanno un distacco maggiore Andrea Romano, 10° con 74 (+3), Davide Longhini (Asiago), Gregorio Alibrandi (Olgiata) e Julien Paltrinieri (Asolo), 19.i con 75 (+4), e Jacopo Albertoni (Marco Simone) e Massimiliano Campigli (Torino), 26.i con 76 (+5).
Nel campionato femminile, Trofeo Roberta Bertotto, Elena Verticchio (Olgiata) è al vertice anche lei con 68 (-3) colpi e un buon margine di quattro su Alessandra Fanali (Marco Simone) e su Alessia Nobilio (Ambrosiano). In quarta posizione con 73 (+2) Tasa Torbica (Villa Condulmer) e Clara Manzalini (Ambrosiano), in sesta con 74 (+3) Giulia Zanusso (Ca’ Amata) e Ludovica Busetto (Villa Condulmer) e in ottava con 75 (+4) Greta Minetto (Milano), campionessa uscente, e Carolina Caminoli (Castelgandolfo).
Entrambe le gare si svolgono con la stessa formula: qualificazione su 36 buche medal e seconda fase  match play riservata ai primi 32 classificati nel torneo maschile e alle prime 16 in graduatoria in quello femminile.
PROLOGO – Sul percorso dell’Acaya Golf & Country Club, a Vernole (LE), si disputano i Campionati Nazionali Ragazzi e Ragazze Match Play (13-17 aprile) ai quali prendono parte complessivamente 108 giovani.
Nel torneo maschile, Trofeo Andrea Brotto, sono numerosi i candidati al titolo tra i quali citiamo Andrea Romano e Gregorio Alibrandi (Olgiata), Riccardo Leo (Royal Park I Roveri), Jacopo Albertoni (Marco Simone), Julien Paltrinieri (Asolo), Leonardo Bellini (Padova), Davide Longhini (Asiago), Leonardo Novella (Verona), Dylan De Prosperis (Parco di Roma) e Massimiliano Campigli (Torino).
Nel campionato femminile, Trofeo Roberta Bertotto, difenderà il titolo Greta Minetto (Milano) che dovrà guardarsi da numerose agguerrite avversarie: la compagna di club Karla Camila Vigliotta, Alessandra Fanali (Marco Simone), Alessia Nobilio e Clara Manzalini (Ambrosiano), Emilie Alba Paltrinieri (Villa Condulmer), Caterina Don (La Margherita), Carolina Caminoli e Maria Vittoria Corbi (Castelgandolfo) e Benedetta Moresco (Padova).
Entrambe le gare si svolgeranno con la stessa formula: qualificazione su 36 buche medal e seconda fase  match play riservata ai primi 32 classificati nel torneo maschile e alle prime 16 in graduatoria in quello femminile.