fbpx

Campionati Match Play: titoli a Guido Migliozzi e a Carlotta Ricolfi

  04 Maggio 2014 News
Condividi su:

Guido Migliozzi (Montecchia) e Carlotta Ricolfi (Sanremo) hanno vinto i Campionati Nazionali Match Play/Trofeo Giuseppe Silva disputati sull’impegnativo percorso del Golf Club Milano (par 72). Hanno battuto nelle finali su 36 buche rispettivamente Teodoro Soldati (Lanzo) per 4/3 e Camilla Acquarone (Rapallo) per 6/5. Nel torneo maschile Migliozzi (nella foto) e Soldati, campione uscente, hanno concluso le prime 18 buche in parità, poi il primo ha preso il sopravvento ed è passato 3 up alla 26ª. Soldati ha avuto una reazione accorciando le distanze alla 27ª, ma il veneto ha subito ripreso il controllo della situazione, non gli ha concesso altro e ha chiuso il conto alla 33ª. “In qualifica – ha raccontato il portacolori del Golf della Montecchia – non ho giocato molto bene, ma il mio interesse era solo quello di entrare tra i primi 32 classificati, perché comunque sapevo che nei match play avrei dato il meglio. Dopo aver vinto due tornei all’estero ci tenevo a ripetermi in Italia. Dedico questo mio successo a Nicholas De Pedrazzi, che mi ha fatto da caddie nei turni conclusivi e che ha contribuito a farmi rimanere sempre calmo e concentrato. Ora farò qualche esperienza tra i professionisti e parteciperò probabilmente all’Open di Spagna e all’Open d’Italia. Nel prossimo anno ho intenzione di cambiare categoria”. Migliozzi, che ha compiuto 17 anni  a gennaio, ha avuto un inizio d’anno travolgente. Infatti è al terzo successo stagionale dopo essersi imposto in campo europeo nell’European Nations Championship, in Spagna, e negli Internazionali di Francia. E’ al sesto titolo italiano individuale dopo quelli  ottenuti nelle categorie pulcini (2011), cadetti (2012, 2013) e Ragazzi (2012, 2013). Al suo attivo anche le vittorie nei Campionati Internazionali Under 16 a Biella (2012) e nel Duke of York (2013). Per arrivare alla finale Migliozzi ha superato nell’ordine Giacomo Bianchi Albrici (4/3), Leonardo Bellini (1 up), Alberto Castagnara (3/2) e Luca Cianchetti (alla 19ª). Soldati, 15 anni nel prossimo agosto, ha avuto ragione di Richard Gai (3/1), Andrea Saracino (4/3), Federico Sità (2/1) e Jacopo Vecchi Fossa (alla 19ª). Nella qualificazione medal ha prevalso Filippo Campigli (Torino) con 139 colpi (68 71, -5) davanti a Gianmaria Rean Trinchero (DR Valle d’Aosta) con 140 (-4), a Jacopo Vecchi Fossa (Modena) con 142 (-2), a Jacopo Guasconi (Zoate) con 143 (-1) e a Luca Cianchetti  (Modena)con lo stesso 143 e numero cinque nel tabellone. In sesta posizione con 144 (par) Stefano Mazzoli (Monticello), in settima con 145 (+1) Soldati e in 25ª con 150 (+6) Migliozzi. Nella finale femminile la 19enne Camilla Acquarone ha tenuto le redini del match sulle prime 18 buche condotte in vantaggio per due up, ma alla ripresa del gioco è tutto cambiato. La Ricolfi ha pareggiato in quattro buche imbucando due ottimi putt, poi è andata in progressione aumentando il vantaggio fino conquistare il titolo alla 31ª. “Finalmente ho vinto qualcosa – ha detto l’azzurra, 17 anni nel prossimo settembre – dopo tante buone prestazioni che non avevano fruttato titoli. Mi sono espressa bene da tee a green, ho preso quasi tutti i fairway, mentre sono stata meno efficace nel gioco corto. Fortunatamente ho ritrovato la precisione quando si è trattato mettere a segno putt decisivi e questo ha fatto la differenza. Le mie compagne di nazionale mi sono state molto vicine e negli incontri disputati ne ho avuta una sempre diversa come caddie. Le ringrazio tutte di cuore”. Nella sua corsa verso la finale la Ricolfi ha eliminato Alessia Nobilio (5/4), Camilla Mazzola (3/2) e Roberta Liti (1 up), mentre la Acquarone vi è giunta estromettendo Barbara Borin, campionessa in carica (3/1), Giorgia Cervellin (6/5) ed Emilie Alba Paltrinieri (alla 19ª). In qualifica primo posto per Giorgia Cervellin (Cansiglio) con 145 colpi (74 71, +1), che ha preceduto Camilla Mazzola (Villa d’Este) con 147 (+3), Carolina Caminoli (Castelgandolfo) con 149 (+5), Giorgia Carletti (Milano) e Martina Flori (Montelupo) con 150 (+6), Tullia Calzavara (Villa Condulmer) e la Ricolfi con 151 (+7), la Acquarone e la Borin (Olgiata, con 152 (+8).   Quarta giornata – Guido Milgiozzi (Montecchia)-Teodoro Soldati (Lanzo) e Camilla Acquarone (Rapallo)-Carlotta Ricolfi (Sanremo): questi i due incontri di finale su 36 buche che assegneranno i titoli nei Campionati Nazionali Match Play/Trofeo Giuseppe Silva in svolgimento sull’impegnativo percorso del Golf Club Milano (par 72). Nel torneo maschile sono giunti all’atto conclusivo i due giocatori più accreditati alla vigilia. Migliozzi, che si è imposto quest’anno nell’European Nations Championship in Spagna e negli Internazionali di Francia, ha eliminato nei quarti Alberto Castagnara (Lignano) per 3/2, poi ha sostenuto un incontro molto complicato con Luca Cianchetti (Modena), che è riuscito a chiudere solo dopo una buca supplementare. In precedenza Cianchetti aveva eliminato Kevin Caneva (Margara) per 1 up. Anche Soldati, campione uscente e a segno nei recenti tricolori “ragazzi” match play, è dovuto arrivare in semifinale alla 19ª buca per eliminare Jacopo Vecchi Fossa, il quale ne aveva dovute disputare altre 19 nei quarti per avere ragione di Stefano Mazzoli (Monticello). Soldati, invece, ne ha impiegare 17 per mettere fuori gioco (2/1) Federico Sità (Royal Park I Roveri). Nei primi due turni Migliozzi aveva sconfitto Giacomo Bianchi Albrici (4/3) e Leonardo Bellini (1 up), mentre Soldati si era liberato di Richard Gai (3/1) e di Andrea Saracino (4/3). Nella qualificazione medal ha prevalso Filippo Campigli (Torino) con 139 colpi (68 71, -5) davanti a Gianmaria Rean Trinchero (DR Valle d’Aosta) con 140 (-4), a Vecchi Fossa con 142 (-2), a Jacopo Guasconi (Zoate) con 143 (-1) e a Cianchetti con lo stesso 143 e numero cinque nel tabellone. In sesta posizione con 144 (par) Mazzoli, in settima con 145 (+1) Soldati e in 25ª con 150 (+6) Migliozzi. Derby ligure nel campionato femminile dove Camilla Acquarone è giunta in finale travolgendo con un 6/5 Giorgia Cervellin (Campiglio), che si era imposta nella qualificazione su 36 buche medal, e poi ha dato vita a un match veramente entusiasmante con Emilie Alba Paltrinieri (Asolo) avendo partita vinta solo alla prima buca di spareggio. La veneta nei quarti aveva estromesso Elena Pagni (Valdichiana) regolata con un secco 5/4. La Ricolfi ha avuto ragione di Camilla Mazzola (Villa d’Este) per 3/2 e di Roberta Liti (L’Abbadia) per 1 up, accreditata alla vigilia di qualche chance in più. Quest’ultima nei quarti aveva sconfitto la tenace Lucrezia Colombotto Rosso (Sanremo) dopo un buca di playoff. Nel primo turno la Acquarone aveva liquidato per 3/1 Barbara Borin (Olgiata), campionessa uscente, e la Ricolfi aveva superato Alessia Nobilio (Ambrosiano) per 5/4. In qualifica, come detto, primo posto per la Cervellin (145 – 74 71, +1) che ha preceduto nell’ordine la Mazzola con 147 (+3), Carolina Caminoli (Castelgandolfo) con 149 (+5), Giorgia Carletti (Milano) e Martina Flori (Montelupo) con 150 (+6), Tullia Calzavara (Villa Condulmer) e la Ricolfi con 151 (+7), la Acquarone e la Borin (Olgiata), con 152 (+8).   Terza giornata – Sul percorso del Golf Club Milano (par 72) sono proseguiti i Campionati Nazionali Match Play/Trofeo Giuseppe Silva con la disputa dei primi turni a eliminazione diretta. Nel torneo maschile, dove si sono svolti sedicesimi e ottavi di finale, Alberto Castagnara (Lignano) è stato tra i protagonisti della giornata avendo eliminato per 3/1 Filippo Campigli, che si era imposto nella qualificazione medal. Questi nel primo incontro aveva messo fuori gioco Riccardo Bregoli (1 up), mentre il veneto aveva sconfitto Francesco Donaggio (1 up). Castagnara nei quarti avrà di fronte Guido Migliozzi (Montecchia), uno dei favoriti, che si è liberato di Giacomo Bianchi Albrici (4/3) e di Leonardo Bellini (1 up). Nella parte bassa del tabellone ci sarà un match che si preannuncia sicuramente equilibrato tra Kevin Caneva del GC Margara (1 up su Lorenzo Scalise e alla 19ª su Jacopo Guasconi) e Luca Cianchetti del GC Modena (3/2 su Gianluca Bolla e 2/1 su Luigi Botta). Altra sorpresa l’eliminazione di Gianmaria Rean Trinchero, secondo in qualifica, sconfitto da Luigi D’Amico (4/3), che poi ha dovuto lasciar strada (2 up) a Federico Sità (Royal Park I Roveri) il quale si era imposto sul compagno di club Zenjiro Matsui (6/5). Prossimo avversario il campione uscente Teodoro Soldati (Lanzo) che ha regolato Richard Gai (3/1) e Andrea Saracino (4/3). Secondo turno complicato per Jacopo Vecchi Fossa (Modena) contro un irriducibile Nicholas De Pedrazzi (1 up), mentre aveva avuto vita più facile nel primo con Diego Manzoni (5/3). Affronterà Stefano Mazzoli (Monticello), che ha estromesso Niccolò Capacchietti (1 up) e Tomaso Zannin (5/4). Nella qualificazione medal, come detto, ha prevalso Filippo Campigli (Torino) con 139 colpi (68 71, -5) davanti a Rean Trinchero (DR Valle d’Aosta) con 140 (-4), a Vecchi Fossa con 142 (-2), a Guasconi (Zoate) con 143 (-1) e a Cianchetti con lo stesso 143 e numero cinque nel tabellone. In sesta posizione con 144 (par) Mazzoli, in settima con 145 (+1) Soldati e in 25ª con 150 (+6) Migliozzi. Nel campionato femminile, dove si sono svolti solo gli ottavi essendo il tabellone di 16 concorrenti contro i 32 del maschile, Giorgia Cervellin (Cansiglio), dopo aver primeggiato nella qualifica, ha superato Beatrice Enola Ravizza (2/1). Nei quarti si batterà con Camilla Acquarone (Rapallo), che ha avuto ragione di Barbara Borin, campionessa in carica (3/1). Tirato il match vinto da Elena Pagni (Valdichiana) su Giorgia Carletti (2/1) e vittoria forse inattesa, ma assolutamente meritata, di Emilie Alba Paltrinieri (Asolo) nei riguardi di Martina Flori (1 up), che non nascondeva le sue ambizioni. Nell’altra parte del tabellone si affronteranno Camilla Mazzola del GC Villa d’Este (2/1 su Ludovica Farina) e Carlotta Ricolfi del GC Sanremo (5/4 su Alessia Nobilio), mentre Lucrezia Colombotto Rosso, anche lei del GC Sanremo, (2/1 su Carolina Caminoli) avrà per rivale Roberta Liti (L’Abbadia), una delle più accreditate favorite, che non ha dato chances a Tullia Calzavara (4/3). In qualifica la Cervellin (145 – 74 71, +1) ha preceduto nell’ordine la Mazzola con 147 (+3), la Caminoli (Castelgandolfo) con 149 (+5), la Carletti (Milano) e la Flori (Montelupo) con 150 (+6), la Calzavara (Villa Condulmer) e la Ricolfi con 151 (+7), la Acquarone e la Borin (Olgiata), con 152 (+8). Nella quarta giornata si svolgeranno in entrambe le gare quarti e semifinali, poi nell’ultima le due finali su 36 buche.   Seconda giornata – Sul percorso del Golf Club Milano (par 72) si è conclusa la qualificazione su 36 buche medal e comincia la fase a eliminazione diretta dei Campionati Nazionali Match Play/Trofeo Giuseppe Silva. Nel torneo maschile si è imposto con 139 colpi (68 71, -5) Filippo Campigli (Torino), davanti a Gianmaria Trinchero (DR Valle d’Aosta) con 140 (-4), a Jacopo Vecchi Fossa (Modena) con 142 (-2), a Jacopo Guasconi (Zoate) con 143 (-1) e a Luca Cianchetti (Modena) con lo stesso 143 e numero cinque nel tabellone. In sesta posizione con 144 (par) Stefano Mazzoli (Monticello), in settima con 145 (+1) Teodoro Soldati (Lanzo), campione uscente, e in 25ª con 150 (+6) Guido Migliozzi (Montecchia). Nel turno iniziale di match play, al quale sono stati ammessi i primi 32 classificati: Filippo Campigli-Riccardo Bregoli (Modena, 32° con 152, +8)), che ha conquistato l’ultimo posto disponibile in uno spareggio a nove; Giacomo Bianchi Albrici (Zoate, 8° con 145)-Guido Migliozzi; Teodoro Soldati-Richard Gai (Torino, 26° con 151, +7); Gianmaria Trinchero-Luigi D’Amico (Cervia, 31° con 151). Nel campionato femminile ha prevalso Giorgia Cervellin (Cansiglio) con 145 colpi (74 71, +1), seguita da Camilla Mazzola (Villa d’Este) con 147 (+3), da Carolina Caminoli (Castelgandolfo) con 149 (+5), da Giorgia Carletti (Milano) e da Martina Flori (Montelupo) con 150 (+6), da Tullia Calzavara (Villa Condulmer) e da Carlotta Ricolfi (Sanremo) con 151 (+7), da Camilla Acquarone (Rapallo) e da Barbara Borin (Olgiata), campionessa uscente, con 152 (+8). Nel primo turno di match play, al quale hanno avuto accesso le prime 16 concorrenti in graduatoria: Giorgia Cervellin-Beatrice Enola Ravizza (Milano, 16ª con 154, +10); Camilla Acquarone-Barbara Borin; Camilla Mazzola-Ludovica Farina (Villa Condulmer, 15ª con 153, +9).   Prima giornata – Sul percorso del Golf Club Milano (par 72) sono iniziati con la qualificazione su 36 buche medal i Campionati Nazionali Match Play/Trofeo Giuseppe Silva ai quali prendono parte quasi tutti i migliori azzurri. Nel torneo maschile guida la graduatoria con 68 (-4) colpi Filippo Campigli (Torino), che precede Stefano Mazzoli (Monticello), secondo con 70 (-2), Tomaso Zannin (Asolo), Andrea Gobbato (Villa Condulmer), Alessandro Cornelio (Villa d’Este) e Paolo Ferraris (Royal Park I Roveri), terzi con 71 (-1). Tra i giocatori al settimo posto con 72 (par) Teodoro Soldati, campione uscente. Nel campionato femminile è in vetta con 71 (-1) colpi, unica concorrente sotto par, Camilla Mazzola (Villa d’Este), seguita a due colpi da Martina Flori (Montelupo) e da Carolina Caminoli (Castelgandolfo). In quarta posizione con 74 (+2) Giorgia Cervellin (Cansiglio) e in settima Barbara Borin (Olgiata), che difende il titolo. Entrambe la gare si svolgono con qualificazione su 36 buche medal e successivi match play ai quali saranno ammessi i primi 32 classificati nel torneo maschile e le prime 16 in quello femminile.   Prologo – Sul percorso del Golf Club Milano si disputano i Campionati Nazionali Match Play/Trofeo Giuseppe Silva (30 aprile – 4 maggio) con la partecipazione di quasi tutti i migliori azzurri. Nel torneo maschile difende il titolo Teodoro Soldati (Lanzo), che, in particolare, avrà la concorrenza di Guido Migliozzi (Montecchia), reduce dal successo nei Campionati Internazionali di Francia, di Enrico Di Nitto (Parco di Roma), Lorenzo Scalise (Milano), Paolo Ferraris (Royal Park I Roveri), Jacopo Vecchi Fossa (Modena), Filippo Campigli (Torino) e di Federico Zuckermann (Firenze Ugolino). Nel campionato femminile proverà a bissare la vittoria ottenuta nella scorsa stagione Barbara Borin (Olgiata), ma come Soldati anche lei non avrà vita facile per la presenza di altre giocatrici valide quali Roberta Liti (L’Abbadia), Alessandra Braida (Royal Park I Roveri), a segno nei recenti Internazionali d’Italia, Martina Flori (Montelupo), Carlotta Ricolfi (Sanremo), Carlotta Lanzi (Royal Park I Roveri), Camilla Mazzola (Villa d’Este), Carolina Caminoli (Castelgandolfo) e Camilla Acquarone (Rapallo) per citarne alcune. Entrambe la gare si svolgono con qualificazione su 36 buche medal e successivi match play ai quali saranno ammessi i primi 32 classificati nel torneo maschile e le prime 16 in quello femminile.   Risultati torneo maschile Risultati torneo femminile