fbpx

Campionati Internazionali d’Italia, vincono Michele Ferrero e Anne-Sterre Den Dunnen

  31 Agosto 2021 News
Condividi su:

L’azzurro si aggiudica il torneo Maschile Under 16 Reply/Trofeo Teodoro Soldati, l’olandese quello Femminile Under 18

Spettacolo e divertimento sui percorsi del Golf Club Biella Le Betulle (Biella) e del Golf Club Villa Condulmer di Zerman (Mogliano Veneto, Treviso), dove si sono svolti i Campionati Internazioni d’Italia, rispettivamente il torneo Maschile Under 16 Reply/Trofeo Teodoro Soldati e quello Femminile Under 18. A trovare il successo sono stati Michele Ferrero e Anne-Sterre Den Dunnen.

Al Golf Club Biella Le Betulle (par 73), l’azzurro con un totale di 290 (70 70 74 76, -2) colpi ha dominato in lungo e in largo superando gli svizzeri Noa Tissot e Marc Keller, entrambi secondi con 294 (+2). Il torneo, dedicato a Teodoro Soldati, talento del golf tragicamente scomparso nel luglio del 2015, ha visto il piemontese classe 2005 in vetta alla classifica dal primo all’ultimo giro. Ferrero, inoltre, insieme a Marco Florioli e Giovanni Binaghi ha portato l’Italia a conquistare la Nations’ Cup con 288 (146 142) colpi davanti alla Svizzera, seconda con 292 (149 143). Nell’albo d’oro, Michele Ferrero succede ad Amilkar Bhana e Ruben Lindsay, vincitori ex aequo nel 2019. Un italiano torna così al successo in questa manifestazione dopo tre anni, l’ultima volta fu nel 2018 con Lucas Nicolas Fallotico.

In campo femminile, invece, a vincere sul percorso del Golf Club Villa Condulmer di Zerman (par 71) è Anne-Sterre Den Dunnen con uno score di 271 (70 65 65 71, -13) davanti a Paris Appendino, seconda a un colpo di distanza con 272 (-12). Buon piazzamento anche per Matilde Angelini Innocenti, quarta in classifica con 279 (-5). L’olandese è stata protagonista anche nella Nations’ Cup, in cui ha trascinato alla vittoria le compagne Noa Van Beek e Boere Rosanne con il punteggio di 277 (142 135). Seconda la Francia (280), terzo il team dell’Italia (282) formato da Giulia Bellini, Charlotte Cattaneo e Matilde Innocenti Angelini.

Nella foto, Michele Ferrero