fbpx

Campionati Europei a squadre: argento per le Girls azzurre

  11 Luglio 2015 News
Condividi su:

LE GIRLS AZZURRE SECONDE, SUPERATE DALLA SPAGNA (4-3 – Le Girls azzurre (nella foto) hanno conquistato per il secondo anno consecutivo la medaglia d’argento nell’European Girls Team Championship che si è disputato sul percorso del Golf Club Kaskada (par 73), a Kuřim nella Repubblica Ceca. In finale sono state superate di misura dalla Spagna per 4-3 dopo un match emozionante e che praticamente si è risolto quando, con le squadre sul 3 a 3, l’iberica Maria Herraez Galvez ha superato con un birdie Arianna Scaletti alla prima buca di spareggio.   L’Italia aveva cominciato benissimo con un 2-0 nei doppi grazie ai successi di Carlotta Ricolfi/Arianna Scaletti (2/1 su Maria Parra Luque/Marta Perez Sanmartin) e di Carolina Caminoli/Angelica Moresco dopo tre buche supplementari contro Ana Pelaez/Elena Hualde Zuniga. Nei singoli le italiane sono state costantemente in vantaggio, sia pure minimo, e alla 14ª buca erano ancora avanti poiché pareggiavano la Scaletti e la Ricolfi, era 2 up la Caminoli ed erano sotto di 2 down la Moresco ed Emilie Alba Paltrinieri.   Nel finale la situazione si è ribaltata, con merito naturalmente per le iberiche, individualmente molto forti e che avevano fatto già vedere la loro forza nella qualifica, La Ricolfi ha ceduto (2/1 da Elena Hualde Zuniga), la Paltrinieri dopo aver rimontato fino all’1 down, si è arresa ad Ana Pelaez (2/1), e la Moresco a Maria Parra Luque (4/2). La Caminoli ha mantenuto l’incontro in parità (2/1 su Paz Marfa Sans), poi la buca di playoff che dato il titolo alla Spagna. Sul podio anche l’Austria che ha sconfitto per 4,5-2,5 la Repubblica Ceca, ma le ragazze di casa hanno mostrato ancora una volta di avere molta qualità nel settore giovanile.     Nella qualificazione su 36 buche medal le azzurre hanno concluso al terzo posto con 751 colpi (378 373, +21). Autentica volata della Spagna, in vetta con 729 (356 373, -1), che ha lasciato a diciotto colpi la Germania (747, +17). In quarta posizione l’Austria (753, +23), seguita da Norvegia (757, +27), Francia (758, +28), Repubblica Ceca (760, +30) e Olanda (764, +34) L’Italia nei match play ha liquidato la Francia (4-3), che l’aveva battuta nella finale dello scorso anno (5-2), e la Repubblica Ceca (5-2). La Spagna ha avuto ragione dell’Olanda (4,5-2,5) e dell’Austria (4,5-2,5). Hanno accompagnato le azzurre Stefano Sardi (capitano), Enrico Trentin (team advisor) e Alex Senoner (allenatore). I risultati Primo girone: Spagna-Italia 4-3 (1° posto); Austria-Repubblica Ceca 4,5-2,5 (3°); Germania-Olanda 3-2 (5°); Norvegia-Francia 3-2 (7°) Secondo girone: Svezia- Inghilterra 4,5-0,5 (9° posto); Danimarca-Finlandia 4-1 (11°); Irlanda-Belgio 3-2 (13°); Scozia-Svizzera 3,5-1,5 (15°). Terzo girone: Russia-Slovenia 4,5-0,5; Slovacchia-Polonia 3-2; Russia-Slovacchia 3-2; Slovenia-Polonia 3-2: Russia-Polonia 3,5-1,5; Slovacchia-Slovenia (3-2). Nella classifica a punti: Russia p. 3 (17ª); Slovacchia p. 2 (18ª); Slovenia p. 1 (19ª); Polonia p. 0 (20ª)   Secondo turno di match play– Le Girls azzurre hanno superato la Repubblica Ceca per 5 a 2 e sono in finale per il secondo anno consecutivo nell’European Girls Team Championship in svolgimento sul tracciato del Golf Club Kaskada (par 73), a Kuřim nella Repubblica Ceca. Per l’oro se la vedranno con la Spagna che ha sconfitto l’Austria (4,5-2,5).   I doppi sono terminati in parità con il punto ceco di Klara Kaminska/Hana Ryskova (4/2 su Carlotta Ricolfi/Arianna Scaletti) e risposta italiana con Angelica Moresco/Carolina Caminoli (alla 19ª su Kristyna Frydlova/Sara Kouskova). Le azzurre, argento nella passata stagione, hanno poi esercitato una netta superiorità nei singoli (parziale di 4-1) andando a segno con Arianna Scaletti (1 up su Tereza Melecka), Carlotta Ricolfi (2/1 su Hana Ryskova), Angelica Moresco (3/2 su Sara Kouskova) e con Carolina Caminoli (4/3 su Kristyna Frydlova). Per la padrone di casa secondo punto di Klara Kaminska (3/2 su Emilie Alba Paltrinieri).   Risultati primo girone: Spagna-Austria 4,5-2,5; Italia-Repubblica Ceca 5-2. Sottogirone: Olanda-Norvegia 4,5-0,5; Germania-Francia 3-2. Prossimo turno: Spagna-Italia (1° posto); Austria-Repubblica Ceca (3°); Olanda-Germania (5°); Norvegia-Francia (7°). Secondo girone: Inghilterra-Danimarca 5-0; Svezia-Finlandia 4-1; Belgio-Svizzera 3-2; Irlanda-Scozia 4-1. Prossimi incontri: Inghilterra-Svezia (9° posto); Danimarca-Finlandia (11°); Belgio-Irlanda (13°), Svizzera-Scozia (15°) Terzo girone (17° posto, graduatoria a punti): Russia-Slovacchia 3-2; Slovenia-Polonia 3-2: Classifica: Russia p. 2; Slovacchia e Slovenia p.1; Polonia p. 0. Terza giornata: Russia-Polonia; Slovacchia-Slovenia. Accompagnano le azzurre Stefano Sardi (capitano), Enrico Trentin (team advisor) e Alex Senoner (allenatore).   Primo turno match play Le Girls azzurre, argento lo scorso anno, hanno sconfitto la Francia per 4-3 e sono approdate in semifinale nell’European Girls Team Championship in svolgimento sul tracciato del Golf Club Kaskada (par 73), a Kuřim nella Repubblica Ceca. L’Italia, in tal modo, si è presa una parziale rivincita sulle transalpine che le avevano battute nella finale del 2014 (5-2).   I doppi sono terminati in parità con vittorie di Carlotta Ricolfi/Arianna Scaletti (1 up su Elisabeth Codet/Lauralie Migneaux) e di Eva Gilly/Pauline Roussin-Bouchard (2 up su Angelica Moresco/Emilie Alba Paltrinieri).  Nei singoli le azzurre hanno avuto la meglio con Arianna Scaletti (3/2 su Agathe Laisne), Angelica Moresco (3/2 su  Pauline Roussin-Bouchard) e con Carolina Caminoli (4/3 su Eva Gilly). Alle francesi non sono bastati i punti di Elisabeth Codet (1 up su Carlotta Ricolfi) e di Lauralie Migneaux (6/5 su Emilia Alba Paltrinieri)   Gli altri risultati del primo flight: Spagna-Olanda 4,5-2,5; Austria-Norvegia 4-3; Repubblica Ceca-Germania 5-2. Semifinali: Spagna-Austria; Italia-Repubblica Ceca. Sottogirone (quinto posto); Olanda-Norvegia; Francia-Germania Nel secondo girone dove è in palio il nono posto: Inghilterra-Belgio 3,5-1,5; Danimarca-Svizzera 3-2; Finlandia-Irlanda 5-0; Svezia-Scozia 4,5-0,5. Secondo turno: Inghilterra-Danimarca; Finlandia-Svezia. Sottogirone (13° posto): Belgio-Svizzera; Irlanda-Scozia Terzo girone (17° posto, classifica a punti): Russia-Slovenia 4,5-0,5; Slovacchia-Polonia 3-2. Secondo turno: Russia-Slovacchia; Slovenia-Polonia. Accompagnano le azzurre Stefano Sardi (capitano), Enrico Trentin (team advisor) e Alex Senoner (allenatore).   Seconda giornata di qualifica – Le Girls azzurre, argento lo scorso anno, sono risalite dal sesto posto e hanno concluso al terzo con 751 colpi (378 373, +21) la qualifica nell’European Girls Team Championship in svolgimento sul tracciato del Golf Club Kaskada (par 73), a Kuřim nella Repubblica Ceca.   Ha fatto corsa per conto suo la Spagna (729 – 356 373, -1), che ha lasciato a diciotto colpi la Germania (747, +17). In quarta posizione l’Austria (753, +23), seguita da Norvegia (757, +27), Francia (758, +28), campione uscente, Repubblica Ceca (760, +30) e Olanda (764, +34), tutte nel primo flight. Sarà subito Italia-Francia, che lo scorso anno si incontrarono in finale (5-2 per le transalpine). Gli altri match: Spagna-Olanda, Austria-Norvegia, Germania-Repubblica Ceca. Nel secondo girone (per il nono posto): Inghilterra (770, +40), Svezia (772, +42), Irlanda (776, +46), Danimarca (788, +58), Svizzera 792 (+62), Finlandia (796, +66), Scozia (803, +73), e Belgio (808, +78). Nel terzo (17° posto): Russia (821, +91), Polonia (825, +95), Slovacchia (835, +105) e Slovenia (836, +106).   Nell’individuale al proscenio l’austriaca Emma Spitz con 143 (73 70, -3) davanti alla ceca Klara Kaminska e alle spagnole Elena Hualde Zuniga e Ana Pelaez, tutte con 144 (-2). Al 13° posto con 148 (73 75, +2) Angelica Moresco, al 19° con 150 (77 73, +4) Carlotta Ricolfi, al 27° con 151 (74 77, +5) Emilie Alba Paltrinieri, al 31° con 152 (78 74, +6) Arianna Scaletti, al 41° con 154 (80 74, +8) Carolina Caminoli, al 67° con 158 (76 82, +12) Alessia Nobilio. Accompagnano le azzurre Stefano Sardi (capitano), Enrico Trentin (team advisor) e Alex Senoner (allenatore).   Prima giornata di qualifica – Sono al sesto posto con 378 colpi (+13) le Girls azzurre, lo scorso anno medaglia d’argento, nell’European Girls Team Championship in svolgimento sul tracciato del Golf Club Kaskada (par 73), a Kuřim nella Repubblica Ceca (Angelica Moresco 73 par, Emilie Alba Paltrinieri 74 +1, Alessia Nobilio 76 +3, Carlotta Ricolfi 77 +4, Arianna Scaletti 78 +5, Carolina Caminoli 80 +7).   Ha letteralmente fatto il vuoto la Spagna, leader con 356 (-9) e ben venti colpi di margine sull’Inghilterra e sulla Francia (376, +11), che difende il titolo, e 21 sulla Germania e sulla Norvegia (377, +12). Stesso 378 delle azzurre anche per la Repubblica Ceca, con score scartato peggiore, e ottavo posto per l’Austria (380, +15). Con questa classifica sarebbero nel secondo girone: Irlanda (381,+16), Svezia e Svizzera (385, +20), Danimarca e Olanda (388, +23), Finlandia (392, +27), Scozia (406, +41) e Belgio (407, +42). Nel terzo: Russia (409, +44), Polonia (411, +46), Slovenia (415, +50) e Slovacchia (417, +52).   Nell’individuale 67 (-6) colpi per l’iberica Ana Pelaez, 70 (-3) per la svizzera Tiffany Arafi e 71 (-2) per la francese Lauralie Migneaux e per le iberiche Elena Hualde Zuniga e Maria Parra Luque. Moresco 15ª, Paltrinieri 21ª, Nobilio 36ª, Ricolfi 48ª, Scaletti 55ª e Caminoli 77ª. Accompagnano le azzurre Stefano Sardi (capitano), Enrico Trentin (team advisor) e Alex Senoner (allenatore).   Prologo – Sul percorso del Golf Club Kaskada, a Kuřim nella Repubblica Ceca, le azzurrine nell’European Girls Team Championship proverranno a impreziosire ulteriormente l’argento conquistato in Slovacchia, dove furono sconfitte in finale della Francia (5-2). Come succede solitamente a livello di under 18, la formazione è stata per buona parte rinnovata. Sono rimasta solamente Carlotta Ricolfi e Carolina Caminoli alle quali si sono aggiunte Angelica Moresco, Alessia Nobilio, Emilie Alba Paltrinieri e Arianna Scaletti, che hanno preso il posto di Virginia Elena Carta, Martina Flori, Camilla Mazzola e Lucrezia Colombotto Rosso.   L’Italia avrà per avversarie diciannove compagini in rappresentanza di Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Inghilterra, Finlandia, Germania, Irlanda, Olanda, Norvegia, Polonia, Russia, Scozia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Francia. Accompagnano le azzurre Stefano Sardi (capitano), Enrico Trentin (team advisor) e Alex Senoner (allenatore).   I risultati   EUROPEAN BOYS TEAM CHAMPIONSHIP: BOYS AZZURRI OTTAVI, TITOLO ALLA GERMANIA  – Gli azzurri Boys, campioni uscenti, sono stati sconfitti dalla Danimarca (5-0) si sono classificati all’ottavo posto nell’European Boys Team Championship al Pickala Golf Club (par 72), di Siuntio, in Finlandia. Il torneo è stato vinto dalla Germania (Michael Hirmer, Yannick Schytz, Thomas Rosenmyller, Marc Hammer, Raphael Geissler, Maximilian Schmitt) che in finale ha avuto la meglio sulla Svezia per 4-3. In terza posizione la Norvegia (4-3 sull’Olanda).   L’Italia ha perso i tre match play con la Svezia (4,5-2.5),  con l’Inghilterra (3-2) e, come detto, con la Danimarca, ma sull’esito degli ultimi due, e in particolare contro i britannici con i quali c’è stato pareggio sul campo,  ha pesato il forfait di Teodoro Soldati, fermato dalla febbre, che ha costretto l’Italia a partire dallo 0-1 e con soli cinque incontri da giocare l’handicap è stato sicuramente pesante. I danesi hanno vinto il doppio con Frederik Hedmark/Zacharias Agerbak (1 up su Alberto Castagnara/Edoardo Raffaele Lipparelli), poi Alexander Frances ha avuto tra le mani il secondo punto per la resa senza giocare di Soldati e gli altri tre sono stati siglati da Christoffer Bring (2 up su Guido Migliozzi), da Jonathan Goth-Rasmussen (3/2 su Andrea Romano) e da John Axelsen (1 up su  Zenjiro Matsui).   Nella qualifica i Boys sono terminati quinti con 722 colpi (364 358, +2). Il numero uno nel tabellone è andato all’Inghilterra con 709 (357 352, -11), che ha staccato nettamente la Danimarca (717, -3). Al terzo posto l’Olanda con 720 (par) e al quarto la Svezia con lo stesso score, ma punteggi scartati più alti, quindi Scozia (725, +5), Germania (727, +7) e Norvegia (728, +8). Il team azzurro è stato seguito dal capitano Giovanni Bartoli, dal direttore tecnico Alberto Binaghi, dall’allenatore Giovanni Gaudioso e dal fisioterapista Massimo Messina.   I risultati Primo girone:  Germania-Svezia 4-3 (1° posto); Norvegia-Olanda 4-3 (3°); Inghilterra-Scozia 3-2 (5°); Danimarca-Italia 5-0 (7°) Secondo girone: Repubblica Ceca-Francia 4,5-0,5 (9° posto); Finlandia-Galles 4-1 (11°); Belgio-Svizzera 3-2 (13°); Spagna-Islanda 4,5-0,5 (15°).   Secondo turno di match play  – I Boys azzurri sono stati superati dall’Inghilterra per 3-2  e disputeranno il match per il settimo posto contro la Danimarca (3-2 dalla Scozia) nell’European Boys Team Championship al Pickala Golf Club (par 72) di Siuntio, in Finlandia. In finale saranno di fronte la Svezia (5,5-1,5 sulla Norvegia) e la Germania (4-3) sull’Olanda.   Gli azzurri, campioni uscenti, avevano iniziato bene contro gli inglesi acquisendo il punto del doppio con Guido Migliozzi/Alberto Castagnara (2/1 su Marco Penge/Harry Hall), poi i britannici hanno approfittato del forfait di Teodoro Soldati (con Bradley Moore) per andare in parità e quindi hanno avuto la meglio con William Efener (1 up su Edoardo Raffaele Lipparelli) e con Matthew Lamb (3/2 su Andrea Romano). Chiaro il successo di Zenjiro Matsui su Jamie Li (5/4), ma ormai il responso non si poteva più variare.   I risultati. Primo girone: Svezia-Norvegia 5,5-1,5; Germania-Olanda 4-3. Sottogirone: Inghilterra-Italia 3-2; Scozia-Danimarca 3-2. Ultima giornata: Svezia-Germania (1° posto); Norvegia-Olanda (3°); Inghilterra-Scozia (5°); Italia-Danimarca (7°). Secondo girone: Repubblica Ceca-Finlandia 3-2; Francia-Galles 3-2; Belgio-Islanda 3-2; Svizzera-Spagna 3,5-1,5. Prossimi match: Repubblica Ceca-Francia (9° posto), Finlandia-Galles (11°), Belgio-Svizzera (13°), Islanda-Spagna (15°). Accompagnano il team azzurro il capitano Giovanni Bartoli, il direttore tecnico Alberto Binaghi, l’allenatore Giovanni Gaudioso e il fisioterapista Massimo Messina.   Primo turno di match play – I Boys azzurri, campioni uscenti, sono stati superati per 4,5-2,5 dalla Svezia nel primo turno di match play e dovranno limitare i loro obiettivi al quinto posto nell’European Boys Team Championship, che si sta disputando al Pickala Golf Club (par 72) di Siuntio, in Finlandia.   Gli italiani sono andati sotto di 2-0 nei doppi e in pratica questo passivo ha deciso l’incontro che invece è stato assolutamente equilibrato nei singoli (parziale di 2,5-2,5). Combattutissimo il match tra Marcus Svensson/Tim Widing e Guido Migliozzi/Edoardo Raffaele Lipparelli con i nordici che hanno prevalso dopo 23 tiratissime buche. L’altro punto lo hanno portato Felix Palson/Joacim Ahlund (3/2 su Teodoro Soldati/Andrea Romano). Nei singoli gli svedesi hanno ottenuto i due punti per approdare in semifinale con Gustav Andersson (4/3 su Teodoro Soldati) e con Felix Palson (4/3 su Andrea Romano). Successi di Guido Migliozzi (3/2 su Joacim Ahlund) e di Zenjiro Matsui (1 up su Calle Hagstrom) e parità tra Edoardo Raffaele Lipparelli e Marcus Svensson.   Questi gli altri risultati del primo girone: Norvegia-Inghilterra 5-2; Olanda-Scozia 4-3; Germania-Danimarca 4,5-2,5. Semifinali: Norvegia-Svezia; Olanda-Germania. Sottogirone (per il quinto posto): Inghilterra-Italia; Scozia-Danimarca. Nel secondo girone (nono posto): Finlandia-Islanda 4,5-0,5; Repubblica Ceca-Belgio 3-2; Galles-Spagna 3-2; Francia-Svizzera 4,5-0,5. Secondo turno: Finlandia-Repubblica Ceca; Galles-Francia. Sottogirone (13° posto): Islanda-Belgio; Spagna-Svizzera. Accompagnano il team azzurro il capitano Giovanni Bartoli, il direttore tecnico Alberto Binaghi, l’allenatore Giovanni Gaudioso e il fisioterapista Massimo Messina.   Seconda giornata qualifica – I Boys azzurri, campioni uscenti, si sono classificati al quinto posto con 722 colpi (364 358, +2) nella qualifica e si batteranno per il titolo nel primo girone di match play all’European Boys Team Championship, che si sta disputando al Pickala Golf Club (par 72) di Siuntio, in Finlandia. Il numero uno nel tabellone è andato all’Inghilterra con 709 (357 352, -11), che ha staccato nettamente la Danimarca (717, -3). Al terzo posto l’Olanda con 720 (par) e al quarto la Svezia con lo stesso score, ma punteggi scartati più alti, quindi Scozia (725, +5), Germania (727, +7) e Norvegia (728, +8).   Sono nel secondo girone, dove si competerà per il nono posto, le altre otto formazioni terminate nell’ordine dalla nona piazza in poi: Finlandia (729, +9), Francia (734, +14). Galles (738, +18), Belgio (738), Repubblica Ceca (740, +20), Spagna (742, +22), Svizzera (748, +28), Islanda (748).   Il miglior risultato individuale lo ha offerto il norvegese Kristoffer Reitan con 133 (68 65, -11). Alle sue spalle l’islandese Gisli Sveinbergsson (135, -9) e lo scozzese Calum Fyfe (137, -7). Belle prove di Guido Migliozzi, quinto con 139 (70 69, -5), di Teodoro Soldati, settimo con 140 (70 70, -4) e di Andrea Romano, 16° con 144 (72 72, par) e hanno dato il loro contributo Edoardo Raffaele Lipparelli, 49° con 148 (76 72, +6), Alberto Castagnara, 76° con 153 (78 75, +9), e Zenjiro Matsui, 83° con 154 (76 78, +10).   Nel primo turno a eliminazione diretta gli azzurri affronteranno la Svezia. Gli altri incontri: Inghilterra-Norvegia, Danimarca-Germania, Olanda-Scozia. Accompagnano il team il capitano Giovanni Bartoli, il direttore tecnico Alberto Binaghi, l’allenatore Giovanni Gaudioso e il fisioterapista Massimo Messina.   Prima giornata qualifica – I Boys azzurri, campioni uscenti sono al quinto posto con 364 (+4) colpi dopo il primo dei due giri di qualifica nell’European Boys Team Championship, che si sta disputando al Pickala Golf Club (par 72) di Siuntio, in Finlandia.   Ha preso il comando l’Inghilterra con 357 (-3), che precede Svezia (362, +2), Olanda e Norvegia (363, +3). Sono tra le prime otto formazioni, che accederanno al primo girone di match play, la Danimarca, sesta con 365 (+5), la Francia e la Spagna, settime con 366 (+6). Al momento finirebbero nel secondo flight, dove sarà in palio il nono posto, Germania e Scozia (367, +7), Belgio e Galles (368, +8), Finlandia (370, +10), Repubblica Ceca (376, +16), Islanda (381, +21) e Svizzera (385, +25).   Così gli italiani: Guido Migliozzi e Teodoro Soldati 70 (-2), Andrea Romano 72 (par), Edoardo Raffaele Lipparelli e Zenjiro Matsui 76 (+6), e Alberto Castagnara 78 (+6). Hanno realizzato il miglior punteggio individuale con 68 (-4) lo scozzese Calum Fyfe, il norvegese Kristoffer Reitan e l’islandese Gisli Sveinbergsson. Al quarto posto con 69 (-3) lo svedese Joacim Ahlung, al quinto Soldati e Migliozzi, al 19° Romano, al 63° Lipparelli e Matsui e al 78° Castagnara. Accompagnano il team il capitano Giovanni Bartoli, il direttore tecnico Alberto Binaghi, l’allenatore Giovanni Gaudioso e il fisioterapista Massimo Messina.   Prologo – Gli azzurrini scenderanno in campo al Pickala Golf Club di Siuntio, in Finlandia, per l’European Boys Team Championship al quale prenderanno parte complessivamente sedici formazioni. Oltre all’Italia competeranno Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Inghilterra, Finlandia, Francia, Germania, Islanda, Olanda, Norvegia, Scozia, Spagna, Svizzera, Galles e Svezia, che lo scorso anno cedette il passo agli azzurri in finale (5.5-1,5).   Della squadra vincitrice del torneo nel 2014, sono rimasti tre giocatori, Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi e Teodoro Soldati. Sono usciti per limiti di età Stefano Mazzoli e Federico Zuckermann, insieme a Renato Paratore ora professionista, e sono subentrati Alberto Castagnara, Zenjiro Matsui e Andrea Romano. Accompagnano il team il capitano Giovanni Bartoli, il direttore tecnico Alberto Binaghi, l’allenatore Giovanni Gaudioso e il fisioterapista Massimo Messina.   I risultati   EUROPEAN AMATEUR TEAM CHAMPIONSHIP: SCOZIA A SORPRESA, ITALIA 12ª – L’Italia ha ceduto all’Olanda (3-2)  e si è classificata al 12° posto nell’European Amateur Team Championship, che si è svolto sul percorso dell’Halmstad Golf Club (par 72), nella città da cui il circolo prende il nome in Svezia. Il titolo è stato conquistato un po’ a sorpresa dalla Scozia (Grant Forrest, Ewen Ferguson, Graeme Robertson, Jack McDonald, Craig Marchbank, Connor Syme), che non era tra le favorite. In finale ha avuto ragione per 4,5-2,5 della Danimarca, mentre per il terzo posto la Svezia ha sconfitto l’Inghilterra (4-3).   Nella qualifica l’Italia è terminata nona con 731 (360 371, +11), mancando l’accesso al primo flight per un solo colpo. Ai primi otto posti, nell’ordine: Germania (709 – 356 353, -11), Irlanda (714, -6), Spagna (720, par), campione in carica, Francia 722 (+2), Danimarca (722), Scozia (724, +4), Inghilterra (730, +10) e Svezia (730).   L’Italia, che ha provato quanto meno a confermare la nona piazza della passata edizione, è partita bene battendo la Polonia (3,5-1,5), ma poi è stata superata dalla Finlandia (4,5-0,5) e quindi all’Olanda. Gli azzurri, nell’incontro finale, sono andati avanti con il punto del doppio ottenuto abbastanza agevolmente da Lorenzo Scalise/Federico Zucchetti (8/7 su Philip Bootsma/Lars Keunen), ma gli olandesi hanno esercitato una certa superiorità nei singoli imponendosi con Lars Van Meijel (2/1 su Michele Cea), con Rowin Caron (3/1 su Luca Cianchetti) e con Robbie Van West (1 up su Jacopo Vecchi Fossa). Il successo di Stefano Mazzoli (alla 19ª su Jeroen Krietemeijer) ha solo fissato definitivamente il punteggio sfavorevole. La squadra italiana è stata accompagnata dal capitano Paolo Ricchi, dagli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e dal preparatore atletico Giacomo Lucchesi. I risultati Primo girone: Scozia-Danimarca 4,5-2,5 (1° posto); Svezia-Inghilterra 4-3 (3°);  Irlanda-Francia 3-2 (5°); Spagna-Germania 3,5-1,5 (7°) Secondo girone: Belgio-Finlandia 3,5-1,5 (9° posto); Olanda-Italia 3-2 (11°); Svizzera-Galles 3-2 (13°); Polonia-Repubblica Ceca 3,5-1,5 (15°)   Secondo turno di match play – L’Italia ha ceduto il passo alla Finlandia (4,5-0,5) e contenderà all’Olanda, sconfitta dal Belgio per 3-2, l’undicesimo posto nell’European Amateur Team Championship sul percorso dell’Halmstad Golf Club (par 72), nella città da cui il circolo prende il nome in Svezia. Per il titolo sarà una questione tra Danimarca (4,5-2,5 sulla Svezia) e Scozia (4-3 sull’Inghilterra).   Netta la prevalenza finlandese con successi di Kim Koivu/Mikko Lehtovuori (4/2 su Federico Zucchetti/Luca Cianchetti) nel doppio e nei singoli di Lauri Ruuska (3/2 su Michele Cea), di Kristian Kulokorpi (5/4 su Lorenzo Scalise) e di Miki Kuronen (2 up su Jacopo Vecchi Fossa). Pari tra Stefano Mazzoli e Linus Vaisanen.   I risultati. Primo girone: Danimarca-Svezia 4,5-2,5; Scozia-Inghilterra 4-3. Sottogirone: Francia-Germania 3-2; Irlanda-Spagna 3,5-1,5. Ultima giornata: Danimarca-Scozia (1° posto); Svezia Inghilterra (3°); Francia-Irlanda (5°); Germania-Spagna (7°). Secondo girone: Finlandia-Italia 4,5-0,5; Belgio-Olanda 3-2. Sottogirone: Galles-Polonia 3-2; Svizzera-Repubblica Ceca 3-2. Prossimo turno: Finlandia-Belgio (9° posto); Italia-Olanda (11°); Galles-Svizzera (13°); Polonia-Repubblica Ceca (15°) La squadra è accompagnata dal capitano Paolo Ricchi, dagli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e dal preparatore atletico Giacomo Lucchesi.   Primo turno di match play – L’Italia, fuori dal primo girone per un colpo dopo la qualifica su 36 buche medal, ha fatto un passo avanti verso l’obiettivo del nono posto superando per 3,5-1,5 la Polonia nel primo match play all’European Amateur Team Championship, sul percorso dell’Halmstad Golf Club (par 72), nella città da cui il circolo prende il nome in Svezia.   Conquistato il punto nel doppio con Luca Cianchetti/Stefano Mazzoli (7/5 su Adrian Meronk/Oskar Zaborowsky), gli azzurri hanno chiuso il conto nei singoli con Jacopo Vecchi Fossa (5/3 su Jakub Dymecki) e con Lorenzo Scalise (2 up su Jan Szmidt jr). Pari tra Michele Cea e Alejandro Pedryc e punto polacco con Mateusz Gradecki (3/2 su Federico Zucchetti). Gli altri risultati del secondo girone: Finlandia-Galles 3-2; Olanda-Repubblica Ceca 4-1; Belgio-Svizzera 4-1. Secondo turno: Italia-Finlandia; Olanda-Belgio. Sottogirone (13° posto): Polonia-Galles; Repubblica Ceca-Svizzera.   Nel primo girone, dove si corre per il titolo: Svezia-Germania 4-3; Danimarca-Francia 4-3; Scozia-Spagna 4,5-2,5; Inghilterra-Irlanda 4,5-2,5. Semifinali: Svezia-Danimarca; Scozia-Inghilterra. Sottogirone (quinto posto): Germania-Francia; Spagna-Irlanda La squadra è accompagnata dal capitano Paolo Ricchi, dagli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e dal preparatore atletico Giacomo Lucchesi.   Secondo giro qualifica – Un colpo di troppo è costato all’Italia, nona con 731 (360 371, +11), il mancato accesso al primo flight e il suo orizzonte ora è limitato alla conquista della nona posizione nell’European Amateur Team Championship, sul percorso dell’Halmstad Golf Club (par 72), nella città da cui il circolo prende il nome in Svezia.   Per il titolo si affronteranno le prime otto: Germania (709 – 356 353, -11), Irlanda (714, -6), Spagna (720, par), campione in carica, Francia 722 (+2), Danimarca (722), Scozia (724, +4), Inghilterra (730, +10) e Svezia (730). Nel primo turno: Germania-Svezia, Francia-Danimarca, Irlanda-Inghilterra, Spagna-Scozia. Sono terminati alle spalle degli azzurri: Belgio (735, +15), Olanda (737, +17), Galles (743, +23), Finlandia (747, +27), Repubblica Ceca (753, +33), Svizzera (760, +40) e Polonia 788 (+68), che sarà la prima avversaria degli azzurri nei match play.   Nella graduatoria individuale in vetta con 139 (-5) colpi il francese Robin Sciot-Siegrist (69 70) e il danese Morten Toft Hansen (67 72) e terzo con 140 (-4) l’olandese Rowin Caron. Così gli italiani: 18° con 144 (par) Jacopo Vecchi Fossa (72 72), 25° con 145 (+1) Federico Zucchetti (72 73), 42.i con 147 (+3) Michele Cea (73 74) e Lorenzo Scalise (71 76), 48° con 148 (+4) Stefano Mazzoli (72 76), 60° con 150 (+6) Luca Cianchetti (74 76). La squadra è accompagnata dal capitano Paolo Ricchi, dagli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e dal preparatore atletico Giacomo Lucchesi.   Primo giro qualifica – Sul percorso dell’Halmstad Golf Club (par 72), nella città da cui il circolo prende il nome in Svezia, l’Italia ha iniziato la qualifica dell’European Amateur Team Championship al quinto posto con i 360 colpi del par (Lorenzo Scalise 71 -1, Federico Zucchetti 72 par, Jacopo Vecchi Fossa 72, Stefano Mazzoli 72, Michele Cea 73 +1, Luca Cianchetti 74 +2).   Guida la graduatoria con 354 (-6) la Francia, ma ha uguale punteggio anche la Danimarca, seconda per lo score più alto scartato. Al terzo posto con 355 (-5) l’Irlanda, al quarto con 356 (-4) la Germania, quindi la Spagna, campione uscente, stesso score degli azzurri, ma sesta per il medesimo motivo della Danimarca, l’Inghilterra (364, +4) e il Galles (365, +5). Proveranno a recuperare per entrare nel primo girone la Scozia (367, +7), la Svezia e l’Olanda (368, +8), il Belgio e la Finlandia (369, +9), mentre non hanno chances di rimontare la Repubblica Ceca (373, +13), la Svizzera (385, +25) e la Polonia (405, +45).   Nella classifica individuale  il danese Morten Toft Hansen è leader con 67 (-5), seguito con 68 (-4) dall’irlandese Jack Hume, dallo svedese Oskar Bergqvist e dal danese Martin Leth Simonsen. In 18ª posizione Scalise, in 22ª Zucchetti, Vecchi Fossa e Mazzoli, in 35ª Cea e in 44ª Cianchetti. La squadra è accompagnata dal capitano Paolo Ricchi, dagli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e dal preparatore atletico Giacomo Lucchesi.   Prologo – La Spagna difenderà il titolo nell’European Amateur Team Championship che si svolgerà all’Halmstad Golf Club, nella città da cui il circolo prende il nome in Svezia. Tenteranno di impedire un bis iberico le formazioni di quindici paesi: Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Inghilterra, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Olanda, Polonia, Scozia, Svezia, Svizzera, Galles e Italia.   Fanno parte della formazione azzurra Jacopo Vecchi Fossa, Federico Zucchetti, già presenti nell’edizione precedente dei campionati, Michele Cea, Luca Cianchetti, Stefano Mazzoli e Lorenzo Scalise. Sono accompagnati dal capitano Paolo Ricchi, dagli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e dal preparatore atletico Giacomo Lucchesi.   I risultati   EUROPEAN LADIES AMATEUR TEAM CHAMPIONSHIP: ITALIA AL 13° POSTO, BIS DELLA FRANCIA  – L’Italia ha sconfitto per 3,5-1.5 la Slovenia terminando al 13° posto nell’European Ladies Amateur Team Championship, disputato sul percorso del Golf & Country Club Helsingor (par 71), a  Helsingor in Danimarca. Il titolo è stato appannaggio per il secondo anno consecutivo della Francia (Manon Gidali, Mathilda Cappeliez, Justine Dreher, Shannon Aubert, Ines Lescudier, Marion Veysseyre) che ha avuto ragione in una combattuta finale della Svizzera per 4 a 3. Al terzo posto la Spagna (5-2 sull’Inghilterra).   Contro la Slovenia le azzurre hanno conquistato il punto del doppio con Ludovica Farina/Bianca Maria Fabrizio (2/1 su Tasa Torbica/Nastja Banovec), poi Lucrezia Colombotto Rosso (3/1 su Katja Pogacar) e Virginia Elena Carta (7/6 su Ursa Orehek) hanno chiuso il conto. Pari tra Laura Lonardi e Ana Belac e unico successo sloveno con Ema Grilc (3/2 su Roberta Liti). In precedenza le azzurre hanno perso con la Turchia (3-2) e vinto con l’Austria (3-2).   L’Italia aveva occupato il decimo posto con 740 (375 365, +30) in qualifica accedendo al secondo girone. Sono andate nel primo: Inghilterra (710 – 358 352, par), Spagna (715, +5), Francia (716, +6), Svizzera (718, +8), Svezia (721, +11), Germania (725, +15), Danimarca (727, +17) e Irlanda 738 (+28). Hanno accompagnato l’Italia la capitana Anna Roscio, il team advisor Roberto Zappa, l’allenatore Stefano Soffietti e il fisioterapista Luciano Bonici. I  risultati Primo girone: Francia-Svizzera 4-3 (1° posto); Spagna-Inghilterra 5-2 (3°); Svezia-Germania 3,5-1,5 (5°), Danimarca-Irlanda 3,5-1,5 (7°) Secondo girone: Finlandia-Belgio 3,5-1,5 (9° posto); Scozia-Turchia 4-1 (11°); Italia-Slovenia 3,5-1,5 (13°); Austria-Olanda 3,5-1,5 (15°) Terzo girone: Galles-Norvegia 3-2 (17°); Islanda-Slovacchia 3-2 (19°). In 21ª posizione il Lussemburgo.   Secondo turno di match play – L’Italia ha lasciato strada alla Turchia (3-2) e ora potrà competere solo per il 13° posto nell’European Ladies Amateur Team Championship sul percorso del Golf & Country Club Helsingor (par 71), a  Helsingor in Danimarca. Dopo un buon avvio nel doppio con Ludovica Farina/Bianca Maria Fabrizio (5/4 su Begum Yilmaz/Damla Bilgic) le turche hanno esercitato una netta prevalenza nei singoli ribaltando la situazione con Sena Ersoy (2/1 su Virginia Elena Carta), con Beyhan Benardete (3/2 su Roberta Liti) e con Selin Timur che ha avuto ragione dopo 20 buche di Laura Lonardi decidendo la gara. Punto italiano con Lucrezia Colombotto Rosso (6/5 su Tugce Erden).   Gli altri risultati: Belgio-Olanda 3-2; Scozia-Slovenia 3-2; Finlandia-Austria 3,5-1,5. Secondo turno: Belgio-Scozia; Finlandia-Turchia. Sottogirone (13° posto): Olanda-Slovenia; Austria-Italia Terzo girone (17° posto). Slovacchia-Lussemburgo 4-1; Galles-Islanda 4-1. Prossimo turno: Norvegia-Slovacchia; Lussemburgo-Islanda. Nel primo girone, per l’oro: Inghilterra-Irlanda 4-3; Svizzera-Svezia 4,5-2,5; Francia-Germania 6-1; Spagna-Danimarca 4-3. Semifinali: Inghilterra-Svizzera; Francia-Spagna. Finale (quinto posto): Irlanda-Svezia; Germania-Danimarca Accompagnano l’Italia la capitana Anna Roscio, il team advisor Roberto Zappa, l’allenatore Stefano Soffietti e il fisioterapista Luciano Bonici.   Secondo giro qualifica – L’Italia ha concluso al decimo posto con 740 (375 365, +30) la qualificazione e, come gli Amateur, cercherà di conquistare la nona piazza finale nel secondo girone dei match play nell’European Ladies Amateur Team Championship sul percorso del Golf & Country Club Helsingor (par 71), a  Helsingor in Danimarca.   Per il titolo sarà una questione tra Inghilterra, prima con 710 (358 352, par) e tra le sette squadre alle sue spalle: Spagna (715, +5), Francia (716, +6), campione in carica, Svizzera (718, +8), Svezia (721, +11), Germania (725, +15), Danimarca (727, +17) e Irlanda 738 (+28). Saranno di fronte: Inghilterra-Irlanda, Svizzera-Svezia, Spagna-Danimarca, Francia-Germania.   L’Italia è stata preceduta dall’Olanda, nona con 739 (+26), e seguita da Finlandia (746, +36), Slovenia (747, +37), Scozia (748, +38), Austria (749, +39), Turchia (753, +43), Belgio (754, +44), Norvegia (755, +45), Galles (755), Islanda (770, +60), Slovacchia (779) e Lussemburgo (871, +161).   Nella graduatoria individuale la danese Pyk Lyng Thomsen (136 – 71 65, -6) ha avuto la meglio sull’inglese Alice Hewson e sulla finlandese Matilda Castren (137, -5). Così le azzurre: 12ª Lucrezia Colombotto Rosso (141 – 72 69, -1), 13ª Laura Lonardi (142 – 69 73, +2), 65ª Virginia Elena Carta (150 – 77 73, +8), 81ª Roberta Liti (153 – 78 75, +11), 88ª Ludovica Farina (154 – 79 75, +12), 111ª Bianca Maria Fabrizio (162 – 81 81, +20). Accompagnano l’Italia la capitana Anna Roscio, il team advisor Roberto Zappa, l’allenatore Stefano Soffietti e il fisioterapista Luciano Bonici.   Primo giro qualifica – L’Italia è al 12° posto con 375 (+20) colpi, alla pari con la Finlandia, nell’European Ladies Amateur Team Championship sul percorso del Golf & Country Club Helsingor (par 71), a  Helsingor in Danimarca.   La Svizzera è al comando con 357 (+2) colpi davanti a Inghilterra e Francia (358, +3), vincitrice della scorsa edizione, Spagna e Danimarca 366 (+11). Seguono Svezia (369, +14), Slovenia (370, +15), Germania e Olanda (371, +16), Norvegia e Irlanda (374, +19). Sono dopo le azzurre: Turchia (376, +21), Scozia e Austria (378, +23), Belgio (380, +25), Islanda (383, +28), Galles (385, +30), Slovacchia (387, +32), e Lussemburgo (438, +83).   Questi gli score delle azzurre, che possono ancora entrare nel primo flight dal quale distano soli quattro colpi: Laura Lonardi 69 (-2), Lucrezia Colombotto Rosso 72 (+1), Virginia Elena Carta 77 (+6), Roberta Liti 78 (+7), Ludovica Farina 79 (+8), Banca Maria Fabrizio 81 (+10).   Nell’individuale sono in vetta con 68 (-3) l’inglese Alice Hewson e le svizzere Azelia Meichtry e Albane Valenzuela. Al quarto posto la Lonardi insieme alla danese Stephanie Bertelsen, alla francese Shannon Aubert e alla slovena Ana Belac. Al 22° Colombotto Rosso, al 79° Carta, all’86° Liti, al 93° Farina e al 108° Fabrizio. Accompagnano l’Italia la capitana Anna Roscio, che di recente ha condotto al successo la formazione del Resto d’Europa nel Vagliano Trophy, il team advisor Roberto Zappa, l’allenatore Stefano Soffietti e il fisioterapista Luciano Bonici.   Prologo  L’European Ladies Amateur Team Championship è in programma a  Helsingor, in Danimarca, sul percorso del Golf & Country Club Helsingor. Nella squadra azzurra sono entrate Virginia Elena Carta e Lucrezia Colombotto Rosso al posto di Arianna Scaletti e di Alessandra Braida, quest’ultima professionista, che affiancheranno le collaudate Bianca Maria Fabrizio, Laura Lonardi, Roberta Liti e Ludovica Farina   Le azzurre saranno in gara insieme alle campionesse uscenti della Francia e ad altre 19 compagini in rappresentanza di Austria, Belgio, Danimarca, Inghilterra, Finlandia, Germania, Islanda, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Norvegia. Scozia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia e Galles. Accompagnano l’Italia la capitana Anna Roscio, che di recente ha condotto al successo la formazione del Resto d’Europa nel Vagliano Trophy, il team advisor Roberto Zappa, l’allenatore Stefano Soffietti e il fisioterapista Luciano Bonici.   I risultati