fbpx

Augusta National Women’s Amateur a Rose Zhang

  02 Aprile 2023 News
Condividi su:

La statunitense Rose Zhang, numero uno al mondo tra le dilettanti, ha vinto con 207 (66 65 76, -9) colpi l’Augusta National Women’s Amateur, giunto alla quarta edizione e noto anche come Masters femminile perché si è concluso sul percorso dell’Augusta National (par 72), ad Augusta in Georgia – dove la prossima settimana si svolgerà il Masters Tournament (6-9 aprile), primo Major stagionale maschile – dopo che le 72 contendenti avevano effettuato i primi due round al Champions Retreat Golf Club (par 72) di Evans, sempre in Georgia.

La Zhang ha superato con un par alla seconda buca di playoff la connazionale Jenny Bae (207 – 69 68 70) con cui aveva terminato alla pari le 54 buche del torneo al quale ha preso parte Carolina Melgrati, uscita al taglio dopo due giri (37ª con 148 – 77 71, +4).  Indipendentemente dal risultato, un’ottima esperienza per l’azzurra, che ha preso parte all’evento per il secondo anno consecutivo.

Alle spalle delle due protagoniste la svedese Andrea Lignell, terza con 210 (-6) e sempre nelle prime posizioni, quindi la spagnola Cayetana Fernandez Garcia-Poggio, quarta con 213 (-3), la giapponese Saki Baba, numero tre mondiale, la coreana Jiyoo Lim e la taiwanese Hsin-Yu Lu, quinte con 214 (-2), e la statunitense Latanna Stone, ottava con 216 (par). Poca fortuna per le campionesse dei due anni precedenti Anna Davis (2022) e la giapponese Tsubasa Kajitani (2021) anche loro out al taglio.

Rose Zhang, nativa di Arcadia (California), 20 anni nel prossimo maggio, studentessa alla Stanford University, vincitrice nel 2020 dell’US Women’s Amateur e quest’anno a segno in cinque delle prime sei gare disputate nei College, sembrava aver partita vinta dopo due giri con cinque colpi di vantaggio sulla Lignell e sei sulla Bae. Invece l’Augusta National l’ha messa subito in grande difficoltà, così come accaduto a quasi tutte le 31 concorrenti ammesse al round finale (solo tre score sotto par e tre in par). Un suo doppio bogey in partenza ha aperto la strada alla rimonta della Bae che l’ha completata con il quarto birdie di giornata alla buca 17 (contro un doppio bogey) per il 70 (-2), miglior score del turno ottenuto anche dalla Baba, che le ha concesso il playoff.

La Zhang ha segnato un 76 (+4) con due birdie e quattro bogey aggiunti ai due colpi persi in avvio. Nello spareggio, però, la leader mondiale, che è sempre arrivata al giro finale nelle tre edizioni precedenti, ha ritrovato lucidità e ha avuto partita vinta con due par a fronte del par-bogey dell’avversaria.

Nella foto: Carolina Melgrati

La Federazione sui Social

 Instagram

[instagram-feed]

 Youtube