Assoluti/Bevione: al Terre dei Consoli De Leo insiste

De Leo Gregorio 3 2020
  05 Agosto 2020 News
Condividi su:

Gregorio De Leo (Biella) ha girato nel 72 del par e con 138 (66 72, -6) colpi ha mantenuto il comando nel Campionato Nazionale Maschile/Trofeo Franco Bevione, dedicato alla memoria di un grandissimo giocatore che, insieme alla sorella  Isa Goldschmid ha dato grande lustro al golf italiano in campo nazionale e internazionale.

Sul selettivo percorso del Terre dei Consoli Golf Club (par 72), a Monterosi (VT), De Leo, ventenne biellese, in una classifica che si è notevolmente accorciata, ha un colpo di vantaggio su Giovanni Manzoni (139, -5, Verona) salito dal terzo posto che, dopo un giro, condivideva con altri dieci concorrenti. In terza posizione con 141 (-3) Davide Longhini e Pietro Bonamin (Asiago), Filippo Celli (Olgiata), che difende il titolo, e Andrea Romano (Castelgandolfo), in settima con 142 (-2) Riccardo Fantinelli (Fioranello) e in ottava con 143 (-1) Luca Zucchini (Bologna) e Dylan De Prosperis (Castelgandolfo). Viaggiano in par, decimi con 144, Massimiliano Campigli (Torino), Tommaso Antoci (Archi di Claudio), Jacopo Albertoni (Marco Simone) e Alberto Castagnara (Lignano), sceso dal secondo posto e fratello di Giulio, vincitore la scorsa settimana del Campionato Nazionale Open maschile.

Il torneo si disputa sulla distanza di 72 buche stroke play con la partecipazione di 120 concorrenti. Il taglio, dopo 54 buche, lascerà in gara i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto.

Si gioca a porte chiuse  osservando attentamente le distanze sociali e le rigide norme di sicurezza emanate dalla Federazione Italiana Golf per l’emergenza sanitaria.

I RISULTATI