fbpx

Anche Rich Beem al via del Sicilian Open al Verdura GR

  21 Febbraio 2012 News
Condividi su:

Prosegue l’impegno della Regione Siciliana nel golf con la seconda edizione del Sicilian Open, torneo in calendario nell’European Tour che avrà sede in un nuovo prestigioso circolo isolano, il Verdura Golf & Spa Resort di Sciacca (AG), dopo aver proposto all’attenzione nella prima un altro gioiello, il Donnafugata Resort di Ragusa. La gara avrà luogo da giovedì 29 marzo a domenica 1 aprile e richiamerà nella penisola alcuni tra i migliori giocatori del circuito compresi due grandi campioni americani vincitori di major: John Daly e Rich Beem. Le iscrizioni si chiuderanno l’8 marzo quindi sono ancora possibili altre sorprese tra i grandi del golf internazionale.

 

L’intervento della Regione Siciliana rientra nel progetto “Sicilian Open Golf” promosso in collaborazione con la FIG e con lo scopo di incrementare il turismo golfistico attraverso le grandi manifestazioni sportive. Il programma triennale è iniziato nel 2010 con il Sicilian Senior Open, svoltosi al Picciolo Golf Club, ed è proseguito nel 2011 con il Sicilian Open e con il Sicilian Ladies Italian Open femminile a Il Picciolo Golf Club a Castiglione di Sicilia. La definizione delle parti organizzative è stata affidata a Jumbo Grandi Eventi, società di indiscussa esperienza nell’organizzazione di manifestazioni sportive e non solo, a livello nazionale e internazionale. Oltre alla Regione Siciliana daranno il loro prezioso apporto all’Open: MIPAAF, Ministero politiche agricole alimentari e forestali (Istitutional partner); Omega (official timekeeper); ISC, Istituto Credito sportivo, e Warsteiner (Official partner); Acqua Eva e Jaguar (Official supplier); Sky Sport (media partner). L’evento sarà anticipato mercoledì 28 marzo dalla Jaguar Pro-Am alla quale parteciperanno squadre di quattro giocatori, composte da un professionista e da tre dilettanti, che si affronteranno sulla distanza di 18 buche. Partenza shot gun, ossia tutti i team inizieranno nello stesso momento dislocati su ogni buca del campo. Come detto, sono ancora in corso le iscrizioni al Sicilian Open, che si chiuderanno l’8 marzo, ma il field già promette spettacolo. Infatti oltre a Daly e a Beem, vi saranno tanti altri concorrenti di peso tra i quali ricordiamo i francesi Raphael Jacquelin, campione uscente, e Thomas Levet, gli inglesi Simon Khan, vincitore del BMW PGA Championship (2010) e Oliver Fisher, gli spagnoli Raphael Cabrera Bello e Pablo Larrazabal, i danesi Soren Kjeldsen e Soren Hansen, i sudafricani Richard Sterne e Jbe Kruger e lo svedese Peter Hedblom. Vi saranno anche alcuni ex vincitori dell’Open d’Italia quali gli inglesi Robert Rock (2011) e Steve Webster (2005), il transalpino Gregory Havret (2001), il sudafricano Hennie Otto (2008) e lo svedese Fredrik Andersson Hed (2010). A rappresentare l’Asia il thailandese Thonchai Jaidee e gli indiani Jeev Milkha Singh e Shiv Kapur. Al momento risultano iscritti ben 55 vincitori di torneo nell’European Tour a garanzia di una elevata qualità tecnica. Naturalmente, in attesa si sorprese dell’ultimo momento, l’attenzione degli appassionati italiani si focalizzerà sui giocatori azzurri già nel field e, in particolare, su Costantino Rocca, il grande campione che con le sue imprese ha avuto un peso determinante nella diffusione del golf in Italia, e su  Lorenzo Gagli, deciso a migliorarsi dopo il quinto posto ottenuto al Donnafugata Resort lo scorso anno con il quale ha avuto inizio la sua splendida stagione 2011. Ci saranno i due giovani emergenti Andrea Pavan e Federico Colombo, promossi lo scorso anno dal Challenge Tour, e Alessandro Tadini con la sua grinta e la sua esperienza. Il Verdura Golf & Spa Resort dispone di due tracciati di 18 buche. l’East e il West, opera dell’architetto californiano Kyle Phillips. Entrambi sono stati realizzati seguendo gli stessi standard e occupano all’incirca la stessa porzione di terreno, ma offrono ai giocatori esperienze differenti. L’East è caratterizzato da cambi di direzione frequenti con la parte centrale incastonata nel caratteristico paesaggio siciliano, mentre il West ha un andamento più lineare, ma con le quattro buche finali che si intersecano tra il Resort e il mare. In occasione dell’Open il percorso sarà formato dalla selezione delle migliori 18 buche dei due campi. Il torneo, al quale prenderanno parte 144 giocatori, si svolgerà sulla distanza di 72 buche (18 al giorno): dopo le prime 36 il taglio lascerà in gara i primi 65 classificati e i pari merito al 65° posto che si contenderanno il montepremi di 1.000.000 di euro dei quali 166.660 spetteranno al vincitore. L’ingresso per il pubblico sarà gratuito. Il Sicilian Open sarà trasmesso in diretta e in differita dalla piattaforma satellitare Sky Sport . Andrà in onda anche in almeno 51 Paesi di tutti il mondo grazie ai network televisivi interessati agli eventi dell’European Tour.