fbpx

ALPS Tour: in Israele si chiude il circuito PGA Tour: in Nevada quasi senza big

  21 Ottobre 2015 News
Condividi su:

ALPS TOUR: IN ISRAELE SI ASSEGNANO LE CINQUE ‘CARTE’ PER IL CHALLENGE TOUR – Ultimo atto dell’Alps Tour 2015. Sul percorso del Caesarea Golf Club, a Caesarea, si disputa l’Edmond De Rothschild Israel Masters (23-25 ottobre), prima gara pro in Israele al termine della quale verranno assegnate le cinque “carte” per il Challenge Tour 2016 ai primi classificati nell’ordine di merito.   Sono in corsa per cambiare circuito Andrea Maestroni (nella foto), sesto nella money list con un ritardo di 719 punti dal quinto, il francese Matthieu Pavon, ed Enrico Di Nitto, decimo, a 4.013 punti dalla zona dei cinque eletti. I due italiani saranno in campo insieme ad Andrea Bolognesi, Corrado De Stefani, Joon Kim, Nunzio Lombardi, Federico Maccario, Gregory Molteni, Leonardo Motta, Valerio Pelliccia, Stefano Pitoni, Lorenzo Scotto, Cristiano Terragni e ad Aron Zemmer, impegnati quanto meno per confermare la ‘carta’ per l’Alps Tour 2016 e con la migliore categoria possibile.   Nel field tutti i migliori con l’olandese Darius Van Driel teso a mantenere la leadership nell’ordine di merito, e con l’inglese Josh Loughrey, il francese Damien Perrier, l’altro inglese Harry Casey e il citato Pavon, che lo seguono, ben decisi a conservare la posizione acquisita. In lotta, oltre a Maestroni e a Di Nitto, anche gli iberici Toni Ferrer (7° OM), e Gerard Piris (8°) e l’inglese Matt Wallace (9°).   PGA TOUR: SECONDA GARA NEL CALENDARIO 2016 QUASI SENZA BIG – Seconda gara della stagione 2016 del PGA Tour che propone lo Shriners Hospitals for Children Open (22-25 ottobre) sul percorso del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Difende il titolo Ben Martin in un contesto nel quale sono praticamente assenti tutti i big, fatta eccezione per Rickie Fowler e per Keegan Bradley.   La griglia di partenza, comunque, annovera molti giocatori di buon nome o dal grande passato come Jason Dufner Russell Henley, Kevin Kisner, Brooks Koepka, Hunter Mahan, Ryan Moore, Kevin Na, Webb Simpson, Brandt Snedeker, lo svedese Jonas Blixt, il colombiano Camilo Villegas, l’argentino Angel Cabrera e il fijiano Vijay Singh, Il montepremi è di 6.400.000 dollari con prima moneta di 1.152.000 dollari