fbpx

Alps Tour: in Egitto Stefano Mazzoli (terzo) può provarci

Mazzoli Stefano
  24 Febbraio 2020 News
Condividi su:

L’inglese Sam Robinson ha raddoppiato il 65 (-7) iniziale e con lo score di 130 (65 65, -14) colpi ha preso il comando a un giro dal termine del Red Sea Little Venice Open, secondo torneo stagionale e in Egitto dell’Alps Tour, che si svolge anche questo al Sokhna GC, ma sui Course B&C (par 72), a Suez.

Robinson, 39 anni, la ‘carta’ conquistata all’ultima Qualifying School e secondo nel precedente Ein Bay Open, con otto birdie e un bogey ha lasciato a un colpo lo spagnolo Jordi Garcia Del Moral. Sarà in corsa per il titolo nel round finale Stefano Mazzoli, risalito dal quinto posto con 133 (66 67, -11) e terzo insieme al francese Nicolas Platret e allo svizzero Mathias Eggenberger. Hanno chances di competere per il successo, anche se un poco inferiori, anche Giacomo Fortini, Andrea Saracino, Michele Ortolani e Jacopo Vecchi Fossa, noni con 135 (-9), mentre ne hanno qualcuna in più l’irlandese Jonathan Yates e i transalpini Thomas Le Berre e Theo Brizard, quest’ultimo dilettante, sesti con 134 (-10).

Ha superato il taglio Giulio Castagnara, 20° con 137 (-7) e sono usciti Alessandro Grammatica, Takayuki Matsui e Carlo Casalegno, 48.i con 141 (-3), Federico Zucchetti, 60° con 142 (-2), Alessandro Aloi, Guglielmo Bravetti ed Edoardo Raffaele Lipparelli, 71.i con 143 (-1), Luca Cianchetti, 85° con 144 (par), Michele Cea, 92° con 145 (+1), e Ludovico Addabbo, 99° con 146 (-2). Il montepremi è di 40.000 euro con prima moneta di 5.800 euro.

I RISULTATI