fbpx

Alps Tour Colli Berici: Shadbolt e Gabella leader De Stefani e Bonaga ottavi

  15 Maggio 2015 News
Condividi su:

L’inglese Tom Shadbolt (nella foto) e e lo svizzero Arthur Gabella sono al comando con 63 (-8) colpi nell’Alps Tour Colli Berici, torneo in calendario nell’Alps Tour e nell’Italian Pro Tour, il circuito allestito sul territorio nazionale dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di golf della FIG, che si sta disputando sul tracciato del Golf Club Colli Berici (par 71). Sono seguiti con 65 (-6) dallo spagnolo Gerard Piris e dagli inglesi Josh Loughrey e Liam Harper e con 66 (-5) dallo sloveno Tim Gornik e dall’elvetico Marc Dobias. Due gli italiani tra i top ten, Corrado De Stefani e Francesco Bonaga, ottavi con 67 (-4) colpi, ma sono in buona posizione anche Cristiano Terragni, Andrea Maestroni, Enrico Di Nitto e il bravo dilettante David Blanco Hernandez, 13.i con 68 (-3), Joon Kim, Luca Castelli, Matteo Verardo e Gregory Molteni, 22.i con 69 (-2). Sono nella parte giusta della classifica anche Andrea Bolognesi e Alessandro Radig (am), 28.i con 70 (-1), Aron Zemmer, Andrea Romano, Marco Bernardini, Valerio Pelliccia, Nicolò Gaggero, Andrea Zani e Guglielmo Bravetti, 33.i con 71 (par).   Le interviste – “Ho espresso un ottimo gioco – ha detto Tom Shadbolt – riuscendo a capitalizzare al meglio le occasioni da birdie. Questo percorso, così movimentato, è molto stimolante e divertente. Nel secondo giro cercherò di fare del mio meglio per restare in alta classifica”. Ha spiegato Arthur Gabella: “Oggi ho commesso pochi errori e ho interpretato bene il campo. Occorre essere pazienti ed evitare tattiche aggressive. Nell’Alps Tour c’è grande competitività e non sarà facile lottare per il titolo”. Sicuramente soddisfatto della sua prestazione Corrado De Stefani: “Su questo campo occorre essere concreti, senza avventurarsi in colpi troppo pretenziosi. E’ decisivo capire in quali buche poter attaccare e dove invece occorre più cautela. I green piccoli impongono parecchia attenzione per non sciupare le chance di birdie”.   Il montepremi – Il torneo, nel quale hanno preso il via 135 giocatori si dipana sulla distanza di 54 buche. Dopo 36 avranno accesso al turno conclusivo i primi 40 classificati, i pari merito al 40° posto e i dilettanti che rientreranno nel punteggio di qualifica. Il montepremi è di 40.000 euro dei quali 5.800 andranno al vincitore.   Gli sponsor – L’Alps Tour Colli Berici ha il supporto di numerosi sponsor: Banca Popolare di Vicenza; Brenntag; Caffe’ del doge; De Facci; Dimatico; Eismann; Elettromeccanica Zamberlan; Emerson; Fav; Fincimec; Hospes Italy; Hotel Castelli; Icom; Inser; Isp; Mercedes; Morato Pane; Omal; Nodari; Ponente; Process Service; Rhenus Logistic; Roberto Coin; Santa Margherita; Sas Automation; Seneca; Sorelle Ramonda; Tirapelle; Xacus. Per l’intera stagione l’Italian Pro Tour avrà il sostegno di Colmar, Unopiù, Frosecchi, Martin Argenti e Konica Minolta. Media Partner: Sky; Charity Partner: Fondazione Maria Letizia Verga. Sponsor istituzionali: Federazione Italiana Golf, Alps Tour, Italian Pro Tour. Per il secondo anno consecutivo, inoltre, sarà a disposizione dei giocatori il servizio di Physio Team, con uno staff di fisioterapisti, coordinati da Giuseppe Plebani, specializzati nella prevenzione e riabilitazione post infortunio dei golfisti.   L’Italian Pro Tour sul web e sui social network: Il sito www.italianprotour.com e i profili facebook, twitter e instagram daranno continui aggiornamenti sull’andamento del torneo con news, foto e video, quest’ultimi visibili anche dal canale youtube “FederazioneGolf”.   I risultati