fbpx

Alps Tour: a Madrid a segno Brendan McCarroll Molteni e Maccario 15.i

  13 Giugno 2014 News
Condividi su:

  L’irlandese Brendan McCarroll ha vinto con 202 colpi (66 68 68, -11) il Peugeot Open, torneo dell’Alps Tour disputato sul percorso del Club de Campo Villa de Madrid (par 71), a Madrid in Spagna, dove Gregory Molteni (68 70 72) e Federico Maccario (68 73 69), 15.i con 210 (-3), sono stati i migliori tra i 24 italiani partecipanti. Il 29enne McCarroll, al quale è andato un premio di 6.525 euro sui 45.000 in palio, ha colto in quarto titolo nel circuito, di cui è uno dei più brillanti interpreti, superando nel turno conclusivo lo spagnolo Alvaro Salto (203 – 65 67 71, -10), leader dopo 36 buche. Al terzo posto con 206 (-7) l’inglese Tom Shadbolt, al quarto con 207 (-6) i francesi Nicolas Peyrichou e Romain Schneider, gli iberici Carlos Del Moral e Javier Colomo, l’inglese Tom Sherreard e l’austriaco Tobias Nemecz. Sono terminati a metà classifica Joon Kim, 16° con 211 (71 69 71, -2), Aron Zemmer (72 71 69) e Giorgio De Filippi (70 72 70), 19.i con 212 (-1), e più indietro Andrea Maestroni (72 71 71) e Leonardo Motta (70 71 73), 29.i con 214 (+1), Nino Bertasio, 37° con 216 (72 68 76, +3), Andrea Romano, 44° con 218 (69 74 75, +5), e Cristiano Terragni, 45° con 219 (69 74 76, +6). Sono usciti al taglio, caduto a 143 (+1): Nunzio Lombardi, 47° con 144 (+2), Stefano Pitoni, Mattia Miloro, Francesco Testa e Alessio Bruschi, 60.i con 146 (+4), Corrado De Stefani, 70° con 147 (+5), Alfredo Pazzeschi, 74° con 148 (+6), Giacomo Tonelli, 88° con 150 (+8), Andrea Bolognesi, Guglielmo Bravetti e Alberto Campanile, 100.i  con 151 (+9), Alessandro Grammatica e Alberto Fisco, 107.i con 152 (+10), e Luca Fenoglio, 131° con 161 (+19).   Secondo giro – Lo spagnolo Alvaro Salto è salito in vetta alla graduatoria con 132 colpi (65 67, -10) nel Peugeot Open, torneo dell’Alps Tour in svolgimento sul percorso del Club de Campo Villa de Madrid (par 71), a Madrid in Spagna. Lo seguono con 134 (-8) l’irlandese Brendan McCarroll e l’inglese Tom Shadbolt, con 135 (-7) il francese Romain Schneider e con 136 (-6) l’altro transalpino Raphael Marguery. Gregory Molteni, settimo con 138 ((68 70, -4). occupa la miglior posizione tra i dieci italiani che hanno superato il taglio. Al 15° posto con 140 (-2) Joon Kim (71 69) e Nino Bertasio (72 68), al 23° con 141 (-1) Federico Maccario (68 73) e Leonardo Motta (70 71), al 29° con 142 (par) Giorgio De Filippi (70 72), al 36° con 143 (+1) Andrea Maestroni (72 71), Aron Zemmer (72 71), Cristiano Terragni (69 74) e Andrea Romano (69 74). Sono usciti: Nunzio Lombardi, 47° con 144 (+2), un colpo oltre il limite di qualifica, Stefano Pitoni, Mattia Miloro, Francesco Testa e Alessio Bruschi, 60.i con 146 (+4), Corrado De Stefani, 70° con 147 (+5), Alfredo Pazzeschi, 74° con 148 (+6), Giacomo Tonelli, 88° con 150 (+8), Andrea Bolognesi, Guglielmo Bravetti e Alberto Campanile, 100.i  con 151 (+9), Alessandro Grammatica e Alberto Fisco, 107.i con 152 (+10), e Luca Fenoglio, 131° con 161 (+19). Il montepremi è di 45.000 euro.   Primo giro – Il maltempo ha impedito la conclusione del primo giro del Peugeot Open, torneo dell’Alps Tour in svolgimento sul percorso del Club de Campo Villa de Madrid (par 71), a Madrid in Spagna. Nella classifica provvisoria, suscettibile di variazioni poiché sono parecchi i giocatori che debbono giungere in club house, è al comando con 65 (-6) colpi il francese Raphael Marguery, seguito con 67 dagli spagnoli Alfredo Garcia Heredia e Javier Colomo e da Cristiano Terragni, che ha lo stesso “meno 4”, ma con nove buche a disposizione per attaccare il leader. Al quinto posto con 68 Gregory Molteni e l’iberico Pablo Herrera, i quali però possono essere sorpassati dall’irlandese Brendan McCarroll, che li affianca sul “meno 3” e fermato a metà tracciato. Degli italiani che hanno completato le 18 buche Andrea Romano è ottavo con 69 (-2), Leonardo Motta 15° con 70 (-1), Joon Kim 27° con 71 (par) e Nino Bertasio 46° con 72 (+1). Il montepremi è di 45.000 euro.  

Prologo – Saranno 24 i giocatori italiani che prenderanno parte al Peugeot Open (11-13 giugno), torneo dell’Alps Tour che si svolge sul tracciato del Club de Campo Villa de Madrid, a Madrid in Spagna. Sono: Nino Bertasio, reduce dal doppio successo in Guadalupa e nell’Asiago Open, Andrea Bolognesi, Guglielmo Bravetti, Alessio Bruschi, Alberto Campanile, Giorgio De Filippi, Corrado De Stefani, Luca Fenoglio, Alberto Fisco, Alessandro Grammatica, Joon Kim, Nunzio Lombardi, Federico Maccario, Andrea Maestroni, Mattia Miloro, Gregory Molteni, Leonardo Motta, Alfredo Pazzeschi, Stefano Pitoni, Andrea Romano, Cristiano Terragni, Francesco Testa, Giacomo Tonelli e Aron Zemmer.

Insieme a Nino Bertasio saranno tra i favoriti gli spagnoli, che sono in numero preponderante (69 al via) e che si affidano in particolare  a Juan Antonio Bragulat, Javier Colomo, Carlos Del Moral, Santiago Luna e a Carlos Rodiles, quindi chances per il francese Thomas Elissalde  e per gli inglesi Andrew Cooley e Alexander Christie. Il montepremi è di 45.000 euro.