fbpx

Alessandro De Luca eletto nel board dell’ETS

Golf della Montecchia
  09 Giugno 2016 News
Condividi su:

Si è svolto ad Albufeira, in Algarve (Portogallo), il 5° Convegno della European Turfgrass Society (ETS) organizzazione scientifica che riunisce i più importanti ricercatori ed esperti europei di tappeti erbosi ad uso sportivo.

Nel corso dell’Assemblea, che si è svolta al termine delle tre giornate, il grande lavoro che tutto lo staff della Sezione Tappeti Erbosi e la Federgolf svolgono da anni nel settore ha ricevuto un significativo riconoscimento: infatti il dott. Alessandro De Luca, Responsabile della Sezione Tappeti Erbosi della FIG, è stato eletto nel nuovo board che dovrà guidare l’ETS nei prossimi quattro anni.

L’ETS organizza il Convegno con cadenza biennale e in esso vengono presentate le più recenti ricerche effettuate sull’argomento in Europa e non solo. Anche quest’anno, difatti, è stata numerosa la presenza di lavori provenienti dall’America e dall’Asia.

Il titolo del Convegno 2016 è stato “Turfgrass towards sustainability and perfection for aesthetic, recreational and sports” a dimostrazione della grande attenzione che anche gli studiosi di tappeto erboso di tutto il mondo riservano alle tematiche ambientali.

Tra i lavori presentati, due ricerche effettuate dalla Sezione Tappeti Erbosi, una riguardante l’evoluzione dei rough, effettuata in collaborazione con l’Università di Padova ed il Golf della Montecchia (nella foto) e una condotta insieme all’Università di Bologna, che ha chiesto l’assistenza degli agronomi della Sezione per uno studio sulla costruzione e sulla manutenzione dei campi di calcio.

Attualmente la Sezione Tappeti Erbosi, sull’onda degli ottimi risultati ottenuti con lo studio e con le successive applicazioni pratiche sulle specie macroterme, sta seguendo due importanti ricerche, una sulle nuove varietà da tappeto erboso per i greens e una sul protocollo “Biogolf”, condotta quest’ultima anche grazie alla collaborazione delle principali organizzazioni che in Italia si occupano di ambiente (Legambiente, Federparchi e Fondazione Univerde).