fbpx

A Dubai Donald raggiunto da McIlroy e da Warren risale Matteo Manassero (36°)

  23 Novembre 2012 News
Condividi su:

Matteo Manassero, 36° con 141 colpi (73 68, -3), ha guadagnato tredici posizioni e Francesco Molinari, 47° con 143 (72 71,-1) ne ha perse cinque, nel secondo giro del DP World Tour Championship, ultimo torneo stagionale dell’European Tour che si sta svolgendo sul percorso Hearth (par 72), disegnato dall’australiano Greg Norman, nel complesso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai. L’inglese Luke Donald (133 – 65 68, -11), numero due mondiale, è stato raggiunto in vetta alla classifica dal nordirlandese Rory McIlroy (66 67), numero uno, e dallo scozzese Marc Warren (66 67), al momento la sorpresa della gara. C’è stata una certa offensiva sudafricana e si sono portati a ridosso dei leader Branden Grace, rinvenuto con un 65 (-7), e Louis Oosthuizen, quarti con 134 (-10), e Charl Schwartzel, sesto con 135 (-9) alla pari con lo scozzese Richie Ramsay. La graduatoria si è molto accorciata e, anche se i primi viaggiano a velocità sostenuta, si può asserire che almeno la metà dei concorrenti abbia ancora chances di partecipare alla corsa al titolo. Tra costoro ricordiamo il belga Nicolas Colsaerts, l’inglese Justin Rose e gli svedesi Henrik Stenson e Peter Hanson, che sono nel folto gruppo all’ottavo posto con 136 (-8), lo spagnolo Sergio Garcia, in risalita con un gran 64 (-8), il tedesco Martin Kaymer e il thailandese Thongchai Jaidee, 18.i con 137 (-7), e l’irlandese Padraig Harrington, 23° con 138 (-6). L’inglese Lee Westwood ha il medesimo punteggio di Manassero e sono dietro l’iberico Miguel Angel Jimenez e l’inglese Ian Poulter, 40.i con 142 (2), e il nordirlandese Graeme McDowell, 50° con 145 (+1). Nel trio di testa Donald ha rallentato con un 68 (-4) e quattro birdie, ma è l’unico a non aver segnato bogey; McIlroy ha trovato il primo sulla sua strada alla buca 4, però i birdie sono stati sei per il 67 (-7) e lo stesso cammino ha fatto Warren, che di bogey ne ha in carico due con quello del primo giro. Quanto a McIlroy ha già vinto l’ordine di merito stagionale, indipendentemente dall’esito di questo evento, dopo essersi imposto in quello statunitense ed eguagliando così l’impresa compiuta lo scorso anno da Donald. Il nordirlandese è stato vittima nel primo giro – come ha dichiarato – di un colpo di sole che gli ha creato qualche problema anche nel secondo, sebbene dallo score non si direbbe. Ha dato spettacolo Sergio Garcia che è approdato in club house, come detto, con un 64 pur essendo incappato in un triplo bogey (16ª) e in due bogey, ottimamente compensati con due eagle e nove birdie. Manasssero è andato in progressione fino alla buca 15, dove ha messo nello score il quinto birdie, poi è arrivato un bogey per il 68 (-4). Abbastanza altalenante l’andatura di Molinari con tre birdie e due bogey per il 71 -1). Il montepremi di 6.240.000 euro con prima moneta di 1.041.429 euro

 

Il torneo su Sky – Il DP World Tour Championship va in onda in diretta e in esclusiva sulla piattaforma satellitare Sky con collegamenti, sabato 24 novembre a domenica 25, dalle ore 9 alle ore 14 sui canali Sky Sport 2 e Sky Sport 2 HD. Repliche: sabato 24, dalle ore 15 e dalle ore 21 (Sky Sport Extra e Extra HD); domenica 25, dalle ore 21 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni, Nicola Pomponi e di Roberto Zappa   I risultati