U.S. Kids Italia, un 2016 che fa bene al golf del futuro

Us Kids Golf Italy
  01 novembre 2016 Newsletter
Condividi su:

“L’annata che sta per concludersi è stata la migliore di sempre per noi. E sono certa che rappresenterà a sua volta un trampolino di lancio anche per il golf italiano in generale”. Parola di Lola Geerts, presidente di U.S. Kids Golf Italy, l’emanazione italiana della più importante fondazione mondiale di golf dedicata ai bambini tra i 5 e i 12 anni.

Il 2016 si potrebbe riassumere già soltanto con un numero: “Abbiamo fatto giocare a golf per la prima volta circa 400 bambini tra i 5 e i 10 anni, magari tesserati attraverso i club dei giovani, ma senza Hcp o aver mai fatto altre gare”. Non solo: “Alla fine di quest’anno Us Kids Golf Italy avrà messo insieme 1230 iscrizioni alle nostre gare. Un record”.

Le gare, appunto: “Abbiamo lanciato il Local Tour, un circuito di competizioni per guadagnarsi la qualificazione al Venice Open (torneo internazionale disputato sui percorsi del Golf della Montecchia, del Golf Club Terme di Galzignano e del Golf Club Frassanelle), il nostro fiore all’occhiello, che vede la partecipazione di 300 giocatori circa dal mondo, secondo torneo internazionale in Europa dopo lo European Championship in Scozia, e i World Championship a Pinehurst. In questo modo abbiamo onorato lo spirito con cui nasce U.S. Kids: far giocare a golf i bambini divertendosi, ma soprattutto avendo un obiettivo davanti a sé. In modo che possano dire: gioco a golf, ma per che cosa? Ecco, noi abbiamo voluto dare una risposta a questa domanda: per partecipare a un evento di livello, coinvolgendo le famiglie, aspetto fondamentale per la U.S. Kids Golf.

E poi c’è la collaborazione con la Federazione Italiana Golf: “Preziosa e indispensabile perché riconosce la validità per Hcp, ranking nazionale e zonale alle gare dei bambini delle fasce di età più alte, 11-14 anni”, sottolinea Geerts. “Quanto ai più piccoli, dai 6 anni in su, il nostro progetto Beginners Events portato avanti dai nostri Professionisti Certificati U.S. Kids vuol essere proprio un serbatoio di giovanissimi da avviare al golf e consegnare idealmente alla FIG per farli crescere ancora fino a diventare campioni”. Una sinergia evidentemente fondamentale anche in prospettiva Ryder Cup 2022.

Ma la vera ciliegina sulla torta di un’annata straordinaria per Us Kids Golf Italy è stato il 73° Open d’Italia: “La nostra iniziativa Race to the Italian Open ha ottenuto consensi al di là di ogni più rosea aspettativa. I bambini si sono dati battaglia al Golf Club Le Fonti, per arrivare a partecipare alla Pro Am al Golf Club Milano: siamo stati costretti a chiudere le iscrizioni a quota 100, con una lista d’attesa lunghissima. Speriamo proprio di poter avere la possibilità di replicare questa iniziativa anche con il prossimo Open d’Italia: per gli under 14 rappresenta davvero una grande opportunità”, auspica Geerts.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

2017 - Un anno di Road To Rome 2022