Amateur: grande inizio internazionale

Premiazione Spanish 2017
  28 febbraio 2017 Newsletter
Condividi su:

E’ stato ottimo l’inizio azzurro in campo internazionale con due vittorie, un secondo posto, tre terzi e due quinti posti nelle prime sei uscite della stagione. Per il secondo anno consecutivo gli italiani sono partiti a forte andatura (nel 2016 doppietta a Pals in Spagna) e questo va a merito delle qualità degli atleti e del lavoro svolto in inverno sia con i loro maestri che con lo staff tecnico federale.

RICAMBIO GENERAZIONALE I successi li hanno firmati Letizia Bagnoli nell’87° Portuguese International Ladies e la compagine dilettanti nell’impegnativo “Quadrangolare” contro le selezioni di Spagna, Inghilterra e Germania, ossia tre delle formazioni più forti in continente. Riccardo Leo, Giovanni Manzoni, Giacomo Fortini, Francesco Donaggio, Andrea Romano, Massimiliano Campigli si sono imposti facendo valere soprattutto un ottimo impianto di squadra, compatta, solida, forte sia nei doppi che nei singoli e con un invidiabile spirito di gruppo, caratteristiche imprescindibili per affrontare ad alto livello le competizioni per team, che avranno il loro clou a luglio con i Campionati Europei dove l’Italia dovrà confermare il suo ruolo di protagonista.
Letizia Bagnoli, 17enne portacolori del CG Ugolino Firenze e da tempo nel giro della nazionale, ha fatto una entusiasmante corsa di testa sul percorso del Montado Golf Resort a Palmela, particolarmente favorevole ai colori italiani, perché nei tre anni precedenti vi avevano vinto Renato Paratore, Paolo Ferraris e Guido Migliozzi nell’equivalente torneo maschile.
L’evento era il primo valido per acquisire i punti per la classifica atta a formare la squadra della Junior Solheim Cup e Letizia Bagnoli ha iniziato la corsa nel migliore dei modi incamerando 50 preziosi punti.
Nel Campionato maschile si è interrotta la prestigiosa striscia di titoli, ma gli azzurri sono stati ugualmente protagonisti con Luca Cianchetti, campione europeo in carica, terzo al traguardo con qualche rimpianto per una partenza un po’ lenta. Tre soli colpi, infatti, tutti persi in avvio lo hanno diviso dal vincitore, il finlandese Sami Välimäki. A Jerez de la Frontera, nella vicina Spagna, Alessia Nobilio e Letizia Bagnoli sono andate a un passo dal successo nello Spanish International Ladies Amateur Championship “Copa S.M. La Reina. Un tabellone sfavorevole le ha messe di fronte in semifinale, dove ha prevalso Alessia Nobilio e alla fiorentina è rimasto un terzo posto che, comunque, ha confermato le sue ottime qualità. Nella finale contro la svedese Frida Kinhult, sorella di Marcus sconfitto da Renato Paratore ai Giochi Olimpici giovanili (2014), il grande equilibro si è spezzato solo alla prima buca di spareggio, quando la portacolori del GC Ambrosiano, anche lei una certezza per il clan azzurro, non ha potuto porre rimedio al putt per il birdie della rivale.

AZZURRI D’AMERICA Un altro terzo posto lo ha siglato Stefano Mazzoli, che è stato campione continentale nel 2015. Sta studiando negli Stati Uniti (Texas Christian University) e ha subito trovato modo di mettersi in evidenza nei difficili tornei dei College distinguendosi nel Wyoming Desert Intercollegiate, in California, dove ha fatto bene anche Federico Zucchetti (Texas Tech University) è terminato quinto. Sono numerosi gli azzurri che hanno preso la strada dei College USA e che fanno emergere le loro qualità. A gennaio Roberta Liti ha contribuito al successo della formazione della Arizona State University che ha superato l’University of Denver. Lo scorso anno, invece, c’è stata la clamorosa vittoria di Virginia Elena Carta (Duke University) nel NCAA Womens Medal Championship, ossia la più importante gara a livello di College.
E’ stata in vetta per due giri la quindicenne Emilie Alba Paltrinieri nell’Annika Invitational, disputato a Reunion in Florida, dove erano in campo le migliori esponenti della sua categoria, poi ha ottenuto un quinto posto che non ha tolto nulla alla sua ottima prestazione. Tesserata per il GC Villa Condulmer, è una delle più promettenti ragazze delle ultime leve come testimonia il successo dello scorso anno nel prestigioso Girls British Open Amateur Championship, uno di quegli eventi che non si vincono per caso. In Florida era con lei anche Alessia Nobilio, terminata a metà classifica, altra quindicenne di grandi prospettive. Entrambe hanno fatto parte del team Girls campione europeo a squadre di categoria nel 2016.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

Error type: "Forbidden". Error message: "Project blocked; abuse detected." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id FederazioneGolf belongs to a username. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.