Terragni, De Filippi e Zemmer nel China Tour 2018

de-filippi-giorgio
  19 gennaio 2018 News
Condividi su:

Nella stagione che sta per iniziare saranno tre i giocatori italiani sul China Tour: Cristiano Terragni, Giorgio De Filippi e Aron Zemmer. Il primo ha mantenuto la ‘carta’ grazie alla presenza tra i primi 60 nella money list 2017 (48°), mentre De Filippi e Zemmer l’hanno presa alla Venue 1 International Qualifying School. Nel torneo, che si è svolto al YunNan OCT Kunming Wind Valley Club (par 71), a Kunming, e vinto da Chi Huang (281 – 73 72 65 71, -3), De Filippi si è classificato 20° con 297 (73 70 72 76, +13) e Zemmer è terminato 23° con 298 (73 74 79 72, +14). Entrambi hanno ottenuto una “conditional card” che non consentirà stagione piena, ma garantirà un buon numero di presenze. Nell’occasione hanno avuto la “full card” i primi 18 in graduatoria.

Il China Tour 2018 si articolerà su 25 eventi, 18 in autonomia e sette in combinazione con altri circuiti. Contemporaneamente si disputa anche PGA Tour Series China, in partnership tra PGA Tour e China Golf Association, ed entrambi offrono le stesse possibilità. Infatti i due tour sono stati inclusi tra i circuiti in cui si ricevono punti per il World Golf Ranking (ai primi sei classificati per le gare a 72 buche e ai primi quattro in quelle a 54) e inoltre i primi cinque in graduatoria nei due ordini di merito avranno una ‘carta’ per il Web.com Tour, mentre coloro che termineranno dal sesto al 20° posto saranno ammessi alla Qualifying School.

Terragni e De Filippi (nella foto) hanno partecipato al China Tour anche nel 2017. Terragni, 27enne milanese che ha giocato in Cina pure nel 2016, ha disputato undici tornei andando a premio in sei occasioni con miglior risultato il nono posto nel Jiangsu Open e con altri tre piazzamenti tra i top 20. De Filippi, 28enne romano, entrato lo scorso anno nel circuito con la 18ª piazza alla Qualifying School, ha partecipato anch’egli undici gare con cinque tagli superati, il quarto posto nel Hunan Taohuayuan Open e il 66° nell’ordine di merito.

 

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube