QS Eurotour Stage2: Andrea Perrino vince al La Manga Club

  05 dicembre 2011 News
Condividi su:

​Andrea Perrino ha vinto con 277 colpi (67 68 72 70, -15), alla pari con il sudafricano Allan Versfeld (66 75 65 71), la prova dello Stage2 della Qualifying School dell’European Tour che si è svolta  sul percorso del South Course (par 73) al La Manga Club di Cartagena. Con il livornese è stato ammesso alla finale (10-15 dicembre), in programma al PGA Catalunya Resort, nei pressi di Girona sempre in Spagna (dove sono già iscritti Emanuele Canonica e Alessandro Tadini), anche Marco Crespi, che si è piazzato 16° con  282 colpi (68 71 73 70, -2) nella selezione disputata a El Valle Golf Resort (par 71) di Murcia. Non hanno invece ottenuto il pass gli altri undici italiani in gara. Si è giocato anche sui tracciati del Costa Ballena Ocean Club (par 72) di Jerez e del Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante.

Perrino è stato quasi sempre nelle prime posizioni e nel giro finale è salito dalla terza alla prima con un parziale di 70 (-3) agganciando Versfeld, che lo precedeva di un colpo. Entrambi hanno superato l’inglese Graeme A. Clark, terzo con 279 (-13), che era in vetta nel terzo turno. Non sono entrati tra i venti promossi Nicolò Ravano 24° con 286 (72 72 68 74, -6), Alessio Bruschi, 30° con 288 (71 76 72 69, -4), Joon Kim, 64° con 301 (77 72 76 76, +9), e Mattia Miloro, 67° con 306 (76 73 74 83, +14). Marco Crespi, a El Valle Resort, ha rimontato cinque posizioni nell’ultimo turno che sono state fondamentali per il suo passaggio in finale. Ha vinto lo svedese Joakim Lagergren (266 – 63 69 65 69, -18), che ha lasciato a sette colpi gli scozzesi Callum MacAulay e Alan McLean. Out Matteo Delpodio, 29° con 286 (72 75 69 70, +2), e Benedetto Pastore, 40° con 289 (72 76 71 70, +5). Gregory Molteni, unico italiano in gara a Las Colinas, ha navigato a metà classifica senza mai entrare nella zona calda, terminando 36° con 285 colpi (70 70 72 73, +1). Si è imposto l’olandese Tim Sluiter con 268 (69 65 66 68) davanti al danese Morten Orum Madsen e all’inglese Ben Evans (270, -14). Poca fortuna anche per gli altri quattro italiani in campo al Costa Ballena: Andrea Maestroni, 34° con 284 (73 69 70 72, -4), Andrea Signor (76 70 72 70) e il dilettante Domenico Geminiani (72 72 76 68), 49.i con 288 (par), e Leonardo Motta, 69° con 295 (72 79 72 72, +7). Si sono divisi la prima posizione con 272 colpi (-16) l’inglese Luke Goddard (70 68 67 67) e il francese Guillaume Cambis (73 67 67 65), vincitore dell’Open di Sardegna e dell’ordine di merito dell’Alps Tour. In terza con 273 il sudafricano Justin Walters. Alla finale prenderanno parte 156 giocatori, gli 81 che hanno superato lo Stage2 e 75 ammessi di diritto tra i quali Emanuele Canonica e Alessandro Tadini. Quest’ultimo ha già ottenuto la promozione al circuito maggiore attraverso il Challenge Tour, ma proverà a migliorare la sua categoria. Il torneo si disputerà sulla distanza di 108 buche, ossia su sei giri. Dopo 72 il taglio lascerà in gara i primi 70 concorrenti e i pari merito al 70° posto. Al termine i migliori 30 avranno la categoria 11 per l’European Tour 2012 e gli altri riceveranno la categoria 14 (con poche chances di giocare), sempre per il circuito maggiore, e la 7 per il Challenge Tour. Coloro che usciranno al taglio avranno la categoria 12 per il Challenge Tour.  

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

Luca Memeo - saranno famosi