Portuguese International Amateur: volata finale verso il titolo

Montado 2
  14 Febbraio 2020 News
Condividi su:

La nebbia mattutina ha costretto a un cambio di programma nel 90° Portuguese International Amateur Championship che si sta svolgendo sul percorso del Montado Golf Resort (par 72). Essendoci a disposizione meno tempo, dopo circa tre ore di ritardo sulle partenze, è stato deciso di far giocare solo i primi 87 (su 120) concorrenti della classifica e di ritenere definitiva la graduatoria maturata dopo il secondo turno, anziché dopo il terzo, per l’assegnazione della Nations Cup. E’ rimasto invariato il taglio al termine del terzo giro che ha promosso i primi 40 e i pari merito al 40° posto per un totale di 43 concorrenti tra i quali sette italiani.

Sono al comando con 202 (-14) il portoghese Pedro Lencart Silva (68 69 65) e lo spagnolo Eduard Rousaud (68 68 66) tallonati a un colpo dall’inglese Harry Goddard, dall’olandese Stan Kraai e dal norvegese Herman Wibe Sekne (203, -13).

Sono al 16° posto con 209 (-7) Massimiliano Campigli (69 70 70) e Lucas Nicolas Fallotico (71 70 68) e sono rimasti in corsa anche Gregorio Alibrandi e Gregorio De Leo, 19.i con 210 (-6), Alessio Battista, 29° con 211 (-5), Andrea Romano e Filippo Celli, 37.i con 212 (-4). Sono usciti dopo 54 buche Jacopo Albertoni, 51° con 214 (-2), Sebastiano Frau e Tommaso Zorzetto, 57.i con 215 (-1), Matteo Cristoni, 65° con 216 (par), e Leonardo Novella, 79° con 219 (+3).

Out dopo 36 buche: Davide Buchi e Dylan De Prosperis, 88.i con 148 (+4), Riccardo Bregoli, 94° con 149 (+5), Carlo Edoardo Lasi, 96° con 150 (+6), Adalberto Montini, 101° con 151 (+7), e Alessandro Gambetti, 109° con 155 (+11).

La Nations Cup è stata appannaggio con 273 (-15) colpi della Norvegia, seguita da Inghilterra 2 (274, -14), Spagna 1 e Spagna 2 (275, -13). Al 10° posto con 280 (-8) Italia 4 (Montini, Alibrandi, Albertoni), all’11° con 281 (-7) Italia 2 (Campigli, De Leo, Bechi) e al 12° con 282 (-6) Italia 3 (Battista, Frau, Cristoni). Gli azzurri sono assistiti dai tecnici Alberto Binaghi e Alessandro Bandini.

I RISULTATI

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube