PGA Tour: sfida finale Mickelson-Casey

paul-casey
  10 Febbraio 2019 News
Condividi su:

Si conclude con un giorno di ritardo l’AT&T Pebble Beach Pro-Am (PGA Tour) per le sospensioni dovute al maltempo. Debbono terminare la gara solo due giocatori, Phil Mickelson, leader con “meno 18” alla buca 16, e l’inglese Paul Casey, secondo con “meno 15” alla buca 15, stesso score di Scott Stallings che ha finito con 272.

TERZO GIRO – L’inglese Paul Casey, con lo score di 200 (69 64 67, -15), ha preso il largo nell’AT&T Pebble Beach Pro-Am (PGA Tour), che si sta disputando con formula Pro Am (un pro e un dilettante) sui tre percorsi del Pebble Beach GL (par 72), dello Spyglass Hill GC (par 72) e del Monterey Peninsula CC (par 71), a Pebble Beach in California.

Nel giro finale, che si svolgerà al Pebble Beach GL il 41enne di Cheltenham con tredici titoli sull’European Tour, ha l’opportunità di portare a tre quelli sul PGA Tour provando a gestire i tre colpi di margine che ha su Phil Mickelson (203, -12), il quale ha superato il taglio per la 500ª volta sul circuito, e i quattro su Scott Piercy e su Lucas Glover (204 (-11). Peraltro le statistiche gli sono anche favorevoli: infatti dal 2000 i leader o co-leader dopo tre turni hanno vinto per undici volte.

In quinta posizione con 205 (-10) Brian Gay e Matt Every e tra i sei concorrenti in settima con 206 (-9) l’australiano Jason Day. Fuori gioco Jordan Spieth, 18° con 208 (-7), e Dustin Johnson, numero tre mondiale e reduce dal successo nel Saudi International sull’European Tour, 47° con 212 (-3). Fuori al taglio Ted Potter jr, 151° con 227 (+12), che difendeva il titolo. Il montepremi è di 7.600.000 dollari.

Diretta su GOLFTV – La giornata finale dell’AT&T Pebble Beach Pro-Am sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva su GOLFTV, la nuova piattaforma di streaming realizzata da Discovery (per maggiori informazioni www.golf.tv/it) con collegamento domenica 10 febbraio, dalle ore 19 alle ore 0,30. Commento di Maurizio Trezzi e di Federico Colombo. (Nella foto: Paul Casey)

I RISULTATI

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube