PGA Tour: Bryson DeChambeau, prodezze e primo successo

DeChambeau Bryson
  17 luglio 2017 News
Condividi su:

Bryson DeChambeau è riuscito finalmente a ottenere la prima vittoria nel PGA Tour, dove era entrato da pro lo scorso anno dopo un bel Masters, ultima sua gara da amateur, con tutti i tecnici concordi nel predirgli un ottimo futuro. Si è imposto con 266 (66 65 70 65, -18) colpi nel John Deere Classic svoltosi sul percorso del TPC Deere Run (par 71), a Silvis nell’Illinois, e in tal modo si è probabilmente scrollata di dosso tutta la pressione per una carriera che, al contrario delle previsioni, stentava a decollare.

Nel giro finale, dopo un bogey, DeChambeau (nella foto) ha segnato sette birdie nelle ultime undici buche per il 65 (-6) e ha sorpassato Patrick Rodgers (267, -17), leader dopo tre turni e che gli ha dato una mano con un bogey alla buca 17 (70, -1 con cinque birdie e quattro bogey), quando era ancora alla pari con l’avversario peraltro già in club house. DeChambeau è andato a segno a 23 anni e dieci mesi nel 40° torneo a cui ha preso parte ed è stato ricompensato con un assegno di 1.008.000 dollari su un montepremi di 5.600.000 dollari.

Al terzo posto con 268 (-16) Wesley Bryan e Rick Lamb e al quinto con 269 (-15) Steve Stricker, Zach Johnson, Jonathan Byrd, Scott Stallings e Daniel Berger. Ancora bassa classifica per Bubba Watson, 44° con 275 (-9).

 

TERZO GIRO – Patrick Rodgers ha mantenuto la leadership con 197 (65 64 68, -16) colpi nel John Deere Classic (PGA Tour), che termina sul percorso del TPC Deere Run (par 71), a Silvis nell’Illinois.

Il 25enne di Avon (Indiana) ha girato in 68 (-3, con cinque birdie e due bogey) e per ottenere la prima vittoria nel circuito, da affiancare all’unica nel Web.com Tour, dovrà difendere i due colpi di margine che ha nei riguardi di Daniel Berger e di Scott Stallings (199, -14).

Non saranno i soli clienti scomodi, perché sono in corsa anche Nicholas Lindheim, quarto con 200 (-13), Jamie Lovemark, J.J. Henry e Bryson DeChambeau, quinti con 201 (-12). Poco probabile un rientro di Zach Johnson, ottavo con 202 (-11) e degli altri nove concorrenti che lo affiancano. Ancora una volta non ha mantenuto le attese Bubba Watson, 57° con 207 (-6) e da tempo in crisi di gioco. Il montepremi è di 5.600.000 dollari.

 

SECONDO GIRO – Patrick Rodgers è il nuovo leader con 129 (65 64, -13) colpi del John Deere Classic (PGA Tour), sul percorso del TPC Deere Run (par 71), a Silvis nell’Illinois. Si è portato al secondo posto con 131 (-11) Bryson DeChambeau  (nella foto), che fino ad ora non ha espresso la potenzialità che gli veniva accreditata dai tecnici dopo il suo passaggio tra i pro lo scorso anno.

Al terzo con 132 (-10) Zach Johnson e Charles Howell III, e al quinto con 133 (-9) Chesson Hadley, Chad Campbell, Kevin Tway e J.J. Henry. Deludente Bubba Watson, 55° con 139 (-3), e fuori al taglio, caduto a 140 (-2), Ryan Moore (145, +3), che difendeva il titolo. Il montepremi è di 5.600.000 dollari.

 

PRIMO GIRO – Ollie Schniederjans e Charles Howelll III sono al vertice con 63 (-8) colpi nel John Deere Classic (PGA Tour), sul percorso del TPC Deere Run (par 71), a Silvis nell’Illinois.

Hanno due colpi di margine su Zach Johnson, Patrick Rodgers, Chad Campbell e sul sudafricano Rory Sabbatini. Al settimo posto con 66 (-5) Bryson DeChambeau, al 14° con 67 (-4) Andres Romero e al 37° con 69 (-2) Bubba Watson. Praticamente impossibile per Ryan Moore, 129° con 74 (+3), difendere il titolo. Il montepremi è di 5.600.000 dollari.

 

PROLOGO – Bubba Watson, Zach Johnson e Ryan Moore, che difende il titolo, saranno probabilmente i giocatori più seguiti nel John Deere Classic (13-16 luglio), il torneo del PGA Tour in calendario alla vigilia dell’Open Championship (20-23 luglio), il terzo major stagionale, e disertato da tutti i migliori giocatori del circuito.

Saranno nel field anche Bryson DeChambeau, Charles Howell III, Chris Kirk, Kevin Kisner, John Rollins, Robert Streb, Steve Stricker, Kevin Na, il colombiano Sebastian Munoz e gli argentini Angel Cabrera e Andres Romero. Il montepremi è di 5.600.000 dollari.

 

I RISULTATI

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

Internazionale d'Italia Maschile under 16 REPLY - T. Teodoro Soldati 2017