LPGA: a Sei Young Kim il jackpot (1,5 milioni di dollari)

Kim Sei Young
  24 Novembre 2019 News
Condividi su:

Doppio successo per coreana Sei Young Kim, che si è imposta con 270 (65 67 68 70, -18) colpi nel CME Group Tour Championship e contemporaneamente ha vinto la Race to the CME Globe, la versione al femminile, ma con montepremi ben più ridotto, della FedEx Cup maschile.

Quest’anno il regolamento della Race è stato cambiato: non c’è più stato il reset dei punti conquistati in stagione con assegnazione di altri prestabili, ma tutte le 60 concorrenti sono partite da zero, ossia con pari possibilità di assicurarsi il trofeo vincendo la gara. Sei Young Kim in tal modo ha potuto intascare la prima moneta di 1.500.000 dollari, la più alta in assoluto per un evento femminile di cui 500.000 dollari per il titolo e un milione di dollari per la Race, su un montepremi totale di cinque milioni di dollari.

Sul percorso del Tiburón Golf Club (par 72), a Naples in Florida, nell’evento che ha concluso il LPGA Tour 2019, Sei Young Kim (nella foto), 26enne di Seoul, ha firmato il terzo titolo stagionale e il decimo in carriera per un palmares che comprende anche cinque successi nel LPGA Korean Tour. Ha fatto corsa di testa, ma ha vinto liltorneo all’ultimo respiro dopo un giro in 70 (-2, cinque birdie, tre bogey) grazie a un birdie sull’ultima buca che le ha permesso di superare di un colpo l’inglese Charley Hull, la quale aveva rimontato dal quarto posto e l’aveva raggiunta con cinque birdie sulle ultime sette buche (in totale 66, -6, sei birdie), rimanendo in attesa in club house con il suo 271 (-17) quando l’avversaria aveva ancora due buche da giocare, che ha sfruttato al meglio.

Si sono classificate al terzo posto con 272 (-16) Danielle Kang e Nelly Korda, al quinto con 273 (-15) la canadese Brooke M. Henderson, e al sesto con 275 (-13) Lexi Thompson, che difendeva il titolo nella gara, Jessica Korda, sorella di Nelly, e l’australiana Su Oh. All’11° con 277 (-11) la thailandese Ariya Jutanugarn, che aveva fatto sua la Race nello scorso anno, e le coreane Jeongeun Lee6 e Jin Young Ko, leader mondiale, penalizzata da un infortunio che ancora non è riuscita a smaltire completamente. Sotto torno la cinese Shanshan Feng e la giapponese Nasa Hataoka, 25.e con 282 (-6), mentre è stata costretta al ritiro la coreana Sung Hyun Park, numero due del Rolex Ranking, che era 60ª e ultima dopo tre turni.

I RISULTATI

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube