LET: in Australia salgono Diana Luna (5ª) e Giulia Sergas (14ª)

  03 Febbraio 2012 News
Condividi su:

Diana Luna (nella foto) ha decisamente attaccato nel secondo giro dell’Australian Masters, torneo inaugurale del Ladies European Tour che si sta svolgendo al RACV Royal Pines Resort nel Queensland in Australia, e con un parziale di 64 colpi (-8) e lo score di 135 (71 64, -9), è salita dal 40° al quinto posto. In ascesa anche Giulia Sergas, da 22ª a 14ª con 138 (70 68, -6) grazie a un 68 (-4), mentre è uscita al taglio Veronica Zorzi, 92ª con 146 (74 72, +2). Giornata di grazia per la 22enne coreana So Yeon Ryu, che ha offerto uno spettacolare 61 (-11 con dodici birdie e un bogey) ed è salita in vetta con 127 colpi (66 61, -17) e con quattro di vantaggio sulla sempre più convincente 24enne olandese Christel Boeljon (131, -13). Sono in terza posizione con 134 (-10) l’australiana Nikki Campbell e la coreana Bo-Mee Lee, leader dopo un giro, e affiancano la Luna in quinta la statunitense Amelia Lewis e l’inglese Felicity Johnson.

 

Tiene la 16enne americana Lexi Thompson, nona con 137 (-7) insieme alla francese Gwladys Nocera, e sono poco più indietro la svedese Sophie Gustafson, 18ª con 139 (-5), e la sudafricana Lee-Anne Pace, 24ª con 140 (-4). In regresso le statunitensi Christina Kim e Stacy Lewis, la paraguaiana Julieta Granada e l’inglese Laura Davies, 60.e con 143 (-1). La Luna ha segnato otto birdie, quattro in ciascuna metà del campo, la Sergas un eagle, quattro birdie e due bogey, la Zorzi due birdie e due bogey per il 72 (par).

 

So Yeon Ryu, vincitrice lo scorso anno di un major (US Womens Open) e con sette titoli nel circuito di casa, ha eguagliato il record del campo, appartenente all’australiana Karrie Webb, e stabilito il punteggio più basso nel LET sui primi due giri, ma i due primati non saranno omologati, poiché si piazzava la palla. Il montepremi è di 381.789 euro.   I risultati

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube