US PGA Championship: nella parata di campioni F. Molinari tra i favoriti

Molinari Francesco
  07 agosto 2018 In primo piano
Condividi su:

Justin Thomas difende il titolo. Tra gli altri candidati al successo Dustin Johnson e Rory McIlroy

Sul percorso del Bellerive CC, a St. Louis nel Missouri, si svolge la 100ª edizione dell’US PGA Championship, quarto e ultimo major stagionale, dove Francesco Molinari, numero sei del world ranking e vincitore dell’Open Championship, è nuovamente chiamato a un ruolo da protagonista in un contesto che vede in campo i migliori giocatori del mondo. Il torinese, alla decima presenza consecutiva nell’unico major in cui non è mai uscito al taglio, lo scorso anno terminò secondo a due colpi da Justin Thomas.

Il 25enne di Louisville, a segno la scorsa settimana nel WGC Bridgestone Invitational e il più giovane tra i cinque pro che sono riusciti ad assicurarsi in carriera un major, un WGC e la FedEx Cup, proverà a concedere il bis, sostenuto anche da un ottimo stato di forma, e ad unirsi ai due unici giocatori che a oggi hanno conquistato il Wanamaker Trophy, dopo aver vinto la settimana precedente il WGC Bridgestone, Tiger Woods (2007) e Rory McIlroy (2014).

Impresa non facile per la concorrenza di tanti campioni tra i quali Dustin Johnson, che dovrà salvaguardare la sua leadership mondiale, e Justin Rose, che rientra dopo un lieve infortunio. Tra i favoriti vanno ricordati Brooks Koepka, Rory McIlroy, Jon Rahm, Rickie Fowler, Jason Day e Tommy Fleetwood, che però hanno tutti problemi di continuità. Indecifrabile Jordan Spieth. Potrebbe chiudere il grande slam, avendo nel palmarés gli altri tre major, ma attualmente è lontano dal suo standard.

Quanto a Tiger Woods ha lasciato perplessi la sua prestazione a due facce nel WGC: in corsa per il titolo per due giri e poi il crollo negli altri due. Si è imposto quattro volte nella gara, è a un passo dai recordman Walter Hagen e Jack Nicklaus con cinque titoli, e nell’anno ha dato in qualche occasione l’impressione di poter tornare al successo, ma sul più bello gli è sempre mancato qualcosa. Con lui però mai dire mai.

Al via anche Jim Furyk, capitano della squadra statunitense di Ryder Cup. E’ l’ultima occasione per entrare nella classifica che definisce otto dodicesimi della compagine. Sono in bilico Rickie Fowler e Webb Simpson ai quali proveranno a togliere il posto Phil Mickelson e Bryson DeChambeau, mentre Furyk dovrà schiarirsi le idee per affidare le quattro wild card.

Nei primi due turni Molinari (nella foto) giocherà con Patrick Reed e Koepka, ossia gli altri due vincitori stagionali di major, mentre Thomas sarà in terna con McIlroy e Woods. “Sarà affascinante duellare con Woods” ha detto Thomas. “Fin da quando ero un bambino è sempre stato il mio esempio. Mi ha motivato ad arrivare fin qui”. Il montepremi è di 10.500.000 dollari.

Il torneo su Sky – Sky teletrasmetterà in diretta l’US PGA Championship. Prima giornata: giovedì 9 agosto, dalle ore 20 alle ore 2 (Sky Sport Golf HD).

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube