Turismo e Sport: binomio vincente per Roma e il Lazio

foto-tor-vergata
  09 aprile 2018 In primo piano
Condividi su:

Il Palazzo delle Federazioni ha ospitato il workshop “L’Università per il rilancio del turismo sportivo di Roma e del Lazio” realizzato dall’Ateneo di “Tor Vergata” in collaborazione con CONI e FIG

 Lo sport come strumento determinante per la crescita dei territori e il turismo come attività intersettoriale e interdisciplinare, con queste premesse nasce il nuovo percorso formativo “Sport e Turismo” che l’Università di Tor Vergata ha presentato oggi durante il workshop “L’Università per il rilancio del turismo sportivo di Roma e del Lazio”, organizzato insieme al CONI e alla Federazione Italiana Golf presso il Palazzo delle Federazioni di Roma. Il corso di studi sarà attivato per l’anno accademico 2018/19 all’interno del Corso di Laurea triennale in Scienze del Turismo (SciTUR) del Dipartimento di Storia, Patrimonio culturale, Formazione e Società. Il legame fra sport e turismo e le prospettive che offrono i grandi eventi come la Ryder Cup 2022, sono stati fra i temi salienti della giornata.

L’incontro si è aperto con il saluto di Carlo Scatena, Presidente Comitato Regionale Lazio Fig, che ha sottolineato la potenza attrattiva del golf come strumento di promozione turistica per Roma e tutto il Lazio. “Esempi come la Spagna, il Portogallo e più recentemente la Turchia devono essere degli stimoli per potenziare l’offerta turistica collegata allo sport. La nostra regione può puntare a destagionalizzare il flusso dei visitatori potendo proporre per tutto l’anno la possibilità di fare sport all’aria aperta”.

Il Magnifico Rettore dell’Università di Tor Vergata, Giuseppe Novelli, dopo aver ringraziato il CONI e la FIG per la collaborazione, ha sottolineato lo stretto legame tra sport e cultura: “Il nostro ateneo, con un approccio innovativo, è in grado di implementare l’offerta formativa sulla base delle esigenze del territorio di cui facciamo parte. È solo alimentando un dialogo costante con imprese e istituzioni, che siamo in grado di proporre un nuovo modello di università che sia davvero aperta e inclusiva sotto tutti i punti di vista”. Novelli ha poi aggiunto: “Bisogna unire corsi di laurea tradizionalmente non di classe sportiva a sport e turismo anche in vista della Ryder Cup 2022 che porterà grande attenzione alla città di Roma e a tutto il Paese con un evento così importante. Voglio ringraziare il presidente FIG Franco Chimenti per aver contribuito a rendere possibile tutto questo”.

Dopo l’introduzione a cura di Franco Salvatori, Direttore del Dipartimento di Storia, Patrimonio culturale, Formazione e Società dell’Università di “Tor Vergata”, e Nicolò Costa, Coordinatore Corso di Laurea in Scienze del Turismo di Tor Vergata, il dibattito è proseguito con il coordinamento di Paolo Giuntarelli (Università degli Studi di Roma, Tor Vergata) e Roberto Tasciotti, Direttore Scientifico della Scuola Regionale dello Sport del CONI-Lazio, che hanno presentato gli interventi di

esperti di marketing territoriale e comunicazione e rappresentanti tra le più importanti federazioni sportive, Federalberghi, Unindustria Turismo, CUSI, CUS (Centro Universitario Sportivo) di “Tor Vergata”, BTS (Borsa del Turismo Sportivo) e Air BNB. Il workshop si è concluso con gli interventi del Presidente del CONI regionale Riccardo Viola, del Presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito e dell’Assessore al Turismo e Pari Opportunità della Regione Lazio Lorenza Bonaccorsi.

Riccardo Viola ha dichiarato: “Voglio ricordare l’importanza del progetto ‘Sport di classe’ per gli studenti della scuola primaria e i licei scientifici sportivi che rappresentato una prima opportunità di formazione per i ragazzi. Lo sport e il turismo sono fattori fondamentali per il Lazio e per Roma viste le grandi opportunità che questo territorio può offrire”.

Marcello De Vito ha spiegato: “I numeri del turismo sono in ripresa e questo grazie anche allo sport con manifestazioni straordinarie come la recente Maratona di Roma. Dobbiamo puntare su eventi come la Formula E, in programma questa settimana e che porterà un ritorno economico e di immagine importante alla città. E per il futuro dobbiamo prepararci ad accogliere la Ryder Cup 2022, il terzo evento sportivo più seguito al mondo dopo i mondiali di calcio e le Olimpiadi. Lo sport è al centro della nostra agenda ed è fondamentale per il turismo”.

Ha poi concluso l’incontro Lorenza Bonaccorsi: “Dalla maratona di Roma al Golden Gala passando per la Ryder Cup 2022, vogliamo offrire il nostro contributo verso tutti i nuovi segmenti del turismo, anche sportivo. La mia presenza dimostra tutto l’interesse della Regione Lazio, a partire dal presidente Nicola Zingaretti, verso questi asset. Siamo solo all’inizio ma l’impegno non mancherà di certo”.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube