Sunshine Tour prodezze finali di George Coetzee nella Dimension Data Laporta esce al taglio

  21 febbraio 2016 In primo piano
Condividi su:

Il sudafricano George Coetzee (nella foto) si è imposto con 268 colpi (68 70 64 66, -21) nella Dimension Data Pro-Am (Sunshine Tour) dove i concorrenti si sono alternati nei primi tre giri sui percorsi dell’Outeniqua Golf Course (par 72), del The Links (par 73) e del Montagu Golf Course (par 72) disegnati da Gary Player a Fancourt, in Sudafrica, e hanno effettuato il quarto sul Montagu GC.   Coetzee, 30enne di Pretoria, ha ottenuto il quinto titolo nel circuito in un palmares che ne comprende altri tre conseguiti in eventi allestiti in combinata tra Sunshine Tour ed European Tour, superando in extremis, con la sequenza birdie-birdie-eagle il connazionale Dean Burmester (269, -20). In terza posizione con 271 (-18) l’inglese Ross McGowan, il tedesco Alexander Knappe e il sudafricano Darren Fichardt, in sesta con 272 (-17) l’inglese Garrick Porteous e il sudafricano Brandon Stone.   E’ uscito al taglio dopo 54 buche, out per un colpo, Francesco Laporta, 66° con 216 colpi (65 76 75, -1), il quale aveva iniziato il torneo al comando. Coetzee ha ricevuto un assegno di 45.000 euro su un montepremi è di 290.000 euro.   TERZO GIRO – Francesco Laporta, 66° con 216 colpi (65 76 75, -1), è uscito al taglio per un colpo dopo il terzo giro della Dimension Data Pro-Am (Sunshine Tour), in svolgimento sui tre percorsi dell’Outeniqua Golf Course (par 72), del The Links (par 73) e del Montagu Golf Course (par 72) disegnati da Gary Player a Fancourt, in Sudafrica.   Hanno attaccato tre dei favoriti, Dean Burmester (67 70 65), George Coetzee (68 70 64) e Darren Fichardt (66 68 68), e hanno preso la testa con 202 (-15) colpi, inseguiti con due lunghezze di ritardo dal tedesco Alexander Knappe (204, -13). In quinta posizione con 205 (-12) gli inglesi Garrick Porteous e Ross McGowan, il norvegese Espen Kofstad e il francese Julien Guerrier, leader dopo due giri, tutti con buone speranze di poter puntare al titolo.   Laporta, che aveva iniziato il torneo al comando, ha concluso la sua prestazione con un 75 (+3) al Montagu Golf Course con due birdie, tre bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 290.000 euro.   SECONDO GIRO – Francesco Laporta  ha ceduto ed è scivolato dal primo al 39° posto con “meno 4” nella Dimension Data Pro-Am (Sunshine Tour), che sta avendo luogo sui tre percorsi dell’Outeniqua Golf Course (par 72), del The Links (par 73) e del Montagu Golf Course (par 72) disegnati da Gary Player a Fancourt, in Sudafrica. La classifica fa riferimento al par essendo diversi quelli dei tre campi.   Ha preso il comando con “meno 13” il francese Julien Guerrier (67, -6 Links, 65 , -7 Mon) che precede di una lunghezza l’inglese Toby Tree (meno 12). Al terzo posto con “meno 11” il tedesco Alexander Knappe, l’australiano Ben Eccles e il sudafricano Darren Fichardt e al sesto con “meno 10” il norvegese Espen Kofstad, lo zimbabwese Madalitso Muthiya e l’inglese Garrick Porteous. Ritardo ancora recuperabile per i sudafricani Dean Burmester, Brandon Stone e Jaco Van Zyl, 11.i con “meno 8”, e per George Coetzee, 20° con “meno 7”.   Guerrier ha giocato sul Montague GC realizzando un 65 con sette birdie, che si sono uniti ai sei del primo turno, senza aver segnato bogey. Per Laporta 76 (+3) colpi al Links con quattro birdie, tre bogey e due doppi bogey, dopo il giro iniziale in 65 (-7) all’Outeniqua GC (otto birdie e un bogey). Il montepremi è di 290.000 euro.   PRIMO GIRO – Francesco LaportaFrancesco Laporta è in vetta alla classifica con “meno 7”, alla pari con Brandon Stone e con Jaco Van Zyl, nella Dimension Data Pro-Am (Sunshine Tour), che sta avendo luogo sui tre percorsi dell’Outeniqua Golf Course (par 72), del The Links (par 73) e del Montagu Golf Course (par 72) disegnati da Gary Player a Fancourt, in Sudafrica. La classifica fa riferimento al par essendo diversi quelli dei tre campi.   Seguono con “meno 6” Darren Fichardt, Hennie Otto, Jaco Prinsloo, Peter Karmis lo zimbabwese Madalitso Muthiya (tutti 66 all’Outeniqua) e il francese Julien Guerrier (67 Links). Sono a ridosso alcuni tra i candidati al titolo quali Dean Burmester, decimo con “meno 5”, Jean Hugo, George Coetzee, Zander Lombard e Haydn Porteous, 19.i con “meno 4”, e Garth Mulroy, 31° con “meno 3”   Laporta si è espresso con otto bride e un bogey per il 65 all’Outeniqua Golf Course, dove hanno giocato anche Van Zyl (due eagle e tre birdie) e Stone (un eagle e cinque birdie). Il montepremi è di 290.000 euro.   PROLOGO – Francesco Laporta partecipa alla Dimension Data Pro-Am (18-21 febbraio), che si disputa a Fancourt, dove ha disegnato ottimi percorsi Gary Player, in Sudafrica.   E’ uno dei tornei più attesi nel calendario del Sunshine Tour e molto sentito dai giocatori di casa, tra i quali saranno in campo Richard Sterne, Haydn Porteous, Brandon Stone, George Coetzee, Jaco Van Zyl, Darren Fichardt, Garth Mulroy, Hennie Otto, Dean Burmester, Justin Walters e Zander Lombard.   Da seguire anche lo statunitense John Hahn, l’australiano Daniel Gaunt, lo scozzese Scott Henry, l’inglese Sam Walker, l’olandese Daan Huizing e lo spagnolo Pablo Martin. L’albo d’oro del torneo, nato nel 1996 e che in alcune edizioni ha fatto anche parte dell’European Tour, è di tutto rispetto, poiché riporta anche cinque giocatori che si sono fregiati di uno o più titoli major (Nick Price, Darren Clarke, Retief Goosen, Trevor Immelman e Louis Oosthuizen). Il montepremi è di 290.000 euro.   I risultati

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

Tasa Torbica - saranno famosi