Scatta il Vigevano Open Alps Tour

Enrico Di Nitto
  18 maggio 2016 In primo piano
Condividi su:

Il Vigevano Open Alps Tour, sesto torneo stagionale dell’Alps Tour in programma sul percorso lombardo del Golf Vigevano (par 71) dal 19 al 21 maggio si è aperto ufficialmente con la Pro Am, vinta con il punteggio di “meno 38” dalla squadra del francese Alexandre Daydou, con Lorenzo Turtori, Luigi Favali e Luca Fiammanti. In seconda posizione con “-35” il team di Nunzio Lombardi, che ha giocato insieme ad Alessandro D’Angiò, Fabrizio Lemme e a Emiliano Lucini. Al terzo posto con “- 34” il quartetto composto dal francese Thomas Elissalde, Alessandro Comolli, Massimo Bianchi e Melina Stolfi. In quarta posizione con “- 33” il team del transalpino Victor Perez, sceso in campo con Riccardo Spitale, Giuseppe Presotto e Vittorio Marchesi. Quinta classificata con “- 32” la squadra formata da Pietro Ricci, Alessandro Perrone, Antonio De Siati e Yaumi Fernandez. Per la classifica finale della Pro Am (alla quale hanno preso parte 25 team), sono stati conteggiati soltanto birdie ed eagle secondo il criterio “par is your friend”.

Via al torneo La Pro Am ha rappresentato la prova generale del Vigevano Open Alps Tour, terzo evento stagionale dell’Italian Pro Tour che dal 19 al 21 metterà in sfida al Golf Vigevano 138 giocatori. In palio un montepremi di 40 mila euro, dei quali 5.800 andranno al vincitore. La gara (terzo evento italiano del Progetto Ryder Cup 2022) si svilupperà su tre giornate sulla distanza di 54 buche. La conclusione del secondo round decreterà il taglio che lascerà in campo i primi 40 classificati e i pari merito. L’ingresso per tutta la durata della manifestazione sarà gratuito.

In gara i top player dell’Alps Tour – Spettacolo garantito grazie a un field di ottimo livello. Presenti i primi cinque dell’ordine di merito, con l’inglese Matt Wallace grande favorito, forte di tre trionfi nelle ultime tre gare. Ottime chances di successo anche per il francese Franck Daux, vincitore delle prime due tappe stagionali: Ein Bay Open e del Red Sea Little Venice Open. Tra gli azzurri, Enrico Di Nitto (quarto nella money list) e Federico Maccario (5°) hanno già dimostrato di non soffrire di vertigini d’alta classifica.

Di Nitto, 24enne romano, ha già festeggiato una vittoria nell’Alps Tour Colli Berici la scorsa stagione e nelle prime tappe del 2016 è andato molto vicino al bis con un terzo posto nell’Ein Bay Open e un secondo posto nel Gosser Open: “La gara della scorsa settimana sul Challenge Tour al Golf della Montecchia mi ha dato buone indicazioni – ha detto Di Nitto – e ha confermato che sono sulla strada giusta. Vivo un momento positivo e spero di ottenere un risultato importante. Il percorso del Golf Vigevano è in ottime condizioni e impone grande attenzione. Servirà una prestazione di spessore per puntare al titolo”.

Il Golf Vigevano – Immerso nell’oasi di pace e tranquillità della campagna lomellina, il percorso di gara del Golf Vigevano, (circolo fondato nel 1973) rappresenterà un banco di prova impegnativo per i partecipanti al Vigevano Open Alps Tour. La ricca vegetazione composta dagli alberi d’alto fusto e la presenza di numerosi laghetti e dai piccoli canali terranno sempre alta la soglia d’attenzione dei giocatori”.

Gli sponsor – L’Italian Pro Tour ha il supporto dei seguenti sponsor: Konica Minolta;  Franco Bosi Argenti; Frosecchi; Legea; ActionAid (charity partner); Sky Sport (media partner). Il Vigevano Open Alps Tour si avvarrà del sostegno dei seguenti sponsor: Golf Vigevano, Lodigiani Giorgio srl – Concessionaria Porsche, KPMG, Banca di Credito Cooperativo Carate Brianza, Valandro Group, Selecar Vigevano – Concessionaria Volkswagen, Ria Grant Thornton, Casa Stopino – Modulnova, Fonderia Vigevanese, La Collina Dei Ciliegi, Solazzo Calzature, Piva srl Concessionaria Land Rover – Jaguar, The Aristobaker cake designer, Banca Popolare di Sondrio, Chanteclair, Portmoka Caffè, Bremacar – Concessionaria Kia, Pasta Il Conte, Qwine – Discorsi di vino, Domina Group.

L’allestimento del villaggio ospitalità del Vigevano Open Alps Tour è stato curato da Casa Stopino, azienda vigevanese specializzata in arredamenti da oltre 120 anni. Enzo Stopino, Titolare di Casa Stopino, saluta con soddisfazione la partecipazione di Stopino e di Modunova (azienda partner di design di cucine) nel pool degli sponsor del torneo: “Crediamo molto nel binomio fra golf e cucine da esterni e siamo felici di dare il nostro supporto a un torneo così prestigioso.  Modulnova, in collaborazione con Stopino,  si legherà al golf in un progetto di sponsorizzazione di ampio respiro. Sulla scia della storica assegnazione della Ryder Cup 2022, Modulnova vuole radicarsi nel tessuto golfistico italiano”.

Golf in piazza a Milano – Nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022 per la diffusione del golf, domenica 22 maggio a Milano in piazza Città di Lombardia dalle 10 alle 18 sarà possibile provare il golf grazie alla presenza di due aree di gioco con istruttori qualificati dell’Associazione Italiana Professionisti di golf (PGAI).

L’iniziativa, promossa dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di golf della FIG con il supporto del Comitato Regionale Lombardo, ha il patrocinio della Regione Lombardia e contribuisce fattivamente al percorso di crescita del movimento golfistico italiano. La giornata dedicata al golf in Piazza della Lombardia, che verrà replicata domenica 26 giugno, prevede due strutture gonfiabili per esercitarsi sullo swing e un putting green. In vista del ritorno per il secondo anno consecutivo dell’Open d’Italia al Golf Club Milano (18-21 settembre), il golf approda in città.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

2017 - Un anno di Road To Rome 2022